Accordo Ue-Mercosur: no a concessioni nel settore avicolo

Data: 04/02/2018

Secondo i termini dell'accordo, in via di definizione in queste ore, l'Unione Europea accorderebbe concessioni fiscali ad una quota extra di 100.000 tonnellate di carne di pollo proveniente dal Brasile. Un danno per il settore avicolo europeo che potrebbe tradursi in una perdita di più di 150 milioni di capi prodotti nell’EU, l’equivalente della produzione annuale di polli da carne del Belgio.

Come specificato nel comunicato stampa diffuso da Unaitalia, la concessione da parte dell'Unione Europea di tariffe agevolate ai paesi del Mercosur per 100.000 tonnellate di carne di pollo congelata avrebbe un impatto estremamente dannoso per l’avicoltura italiana ed europea. Unaitalia si augura che al tavolo dei negoziati il comparto agricolo e la produzione di carni avicole in particolare, eccellenza italiana e settore totalmente autosufficiente ed integrato che genera PIL e occupazione, non sia sacrificato in nome di altri interessi, e che il nostro Governo ponga adeguata attenzione alle richieste del settore rappresentandole in sede Europea.

(UNA ITALIA)

Stampa print