Tutto pronto per il terzo Campionato italiano di Coniglicoltura, in programma a Reggio Emilia il 16 e il 17 dicembre 2017

Data: 12/12/2017

I padiglioni della Fiera di Reggio Emilia ospiteranno il 16 e il 17 dicembre 2017 il terzo Campionato italiano di coniglicoltura del Registro anagrafico, organizzato da Araer (Associazione regionale allevatori dell’Emilia Romagna) con il patrocinio di Anci (Associazione nazionale coniglicoltori italiani). L’evento è inserito all’interno della quarta edizione di Aia in Fiera, che prevede anche lo svolgimento del 37mo Campionato italiano di colombicoltura.
Tutti i conigli in gara, in totale 780 a cui si uniscono ben 102 allevatori, appartengono a 39 delle 43 razze iscritte al Registro anagrafico. Si tratta di esemplari di particolare pregio sia per caratteristiche morfologiche che di razza.

“Il Campionato italiano di coniglicoltura che anche quest’anno si terrà presso i padiglioni della Fiera di Reggio Emilia – spiega Claudio Bovo, direttore di Araer – rappresenta l’avvenimento più importante del comparto a livello nazionale. Lo dimostra l’elevata partecipazione che ancora una volta abbiamo registrato, sicuri di incassare lo stesso successo di visitatori appassionati e esperti del settore che ci è stato decretato all’edizione dello scorso anno”.
Le 43 razze cunicole iscritte al Registro anagrafico sono suddivise in 4 categorie in base al peso dei soggetti e alla struttura del pelo. Si tratta di: pesanti, medie, leggere, a struttura di pelo speciale. Tutte saranno ben rappresentate all’appuntamento del 16 e 17 dicembre prossimi.

“In un periodo in cui la biodiversità rappresenta uno dei temi principali e più dibattuti all’interno del comparto agrozootecnico italiano – sottolinea Bovo – un evento come quello che si svolgerà il prossimo week end a Reggio Emilia non può che rappresentare la migliore occasione per dimostrare l’impegno di Araer, in questo caso in collaborazione con Anci, nella tutela di un patrimonio che solo in Emilia Romagna conta ben 330 fattrici di quasi tutte le razze distribuite in 27 allevamenti. Un impegno indirizzato anche a salvaguardare l’esistenza di alcune, tra loro, a rischio estinzione”.
I partecipanti al Campionato saranno solo allevatori/produttori non impegnati nell’allevamento intensivo di conigli destinati alla macellazione, anche se alcune delle razze in gara, come la Bianca Nuova Zelanda, viene utilizzata prevalentemente per animali da carne, segmento nei confronti del quale il Registro anagrafico contribuisce alla selezione dei capi.

Le valutazioni per la classifica relativa ad ogni razza in gara si svolgeranno giovedì 14 dicembre da parte degli esperti Anci, dopodichè si procederà con l’elezione del Campione.
La cerimonia di premiazione è fissata per domenica pomeriggio, 17 dicembre, a partire dalle ore 14.30.
L’auspicio è quello di replicare e magari superare il numero di visitatori dello scorso anno. E come allora i tecnici e gli allevatori saranno a disposizione per rispondere alle domande e alle curiosità del pubblico.

Stampa print