Egitto: inaugurato il maggior impianto ittico del Medio Oriente

Data: 22/11/2017

Dedicato alla piscicoltura (d'acqua salata, d'acqua dolce, e ai gamberetti), una volta completato coprirà il 70 % della produzione egiziana.

Il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha inaugurato in questi giorni nel governatorato di Kafr El-Sheik la più grande azienda ittica del Medio Oriente. L'impianto dedicato alla piscicoltura è stato realizzato su di un'area di proprietà statale a Berkat Ghalioun, ad opera delle forze armate in collaborazione con la Cina Evergreen, secondo un accordo stretto nel luglio 2015.

Il progetto realizzato solo in parte è in fase di completamento per un costo totale di 4 miliardi di sterline egiziane. La prima fase già ultimata copre un'area di oltre 4000 acri ed è in grado di produrre 2000 tonnellate di gamberetti, 3000 tonnellate di pesci d'acqua salata e 1600 tonnellate di pesci d'acqua dolce per ciclo. Il programma dei lavori comprende anche aree industriali e residenziali e strade interne di collegamento già ultimate, tali da coprire distanze per 11 chilometri.

La seconda fase del progetto avrà un'estensione di oltre 9000 acri, ed una volta completato, l'intero impianto coprirà il 70% della produzione ittica egiziana, un obiettivo chiave per rispondere sia alla domanda locale che per l'esportazione.


(SaM - World Food Press Agency)

Stampa print