L'Aceto Balsamico di Modena IGP protagonista sabato 30 aprile su Raitre con "Officina Italia"

Data: 28/04/2016

Aceto Balsamico di Modena IGP ed Expo, un anno dopo. Sabato 30 aprile il Direttore del Consorzio di Tutela Federico Desimoni sarà protagonista di un servizio dedicato all'oro nero e al Parmigiano Reggiano che andrà in onda su Rai Tre alle 11.30 durante la puntata di Officina Italia, rubrica economica della testata giornalistica regionale curata da Giancarlo Zanella e Giorgio Tonelli in cui si raccontano le molteplici eccellenze del Made in Italy tra cui l'agroalimentare.

In particolare, con i referenti dei due Consorzi, si parlerà dei vantaggi economici e di immagine che l'Esposizione Universale ha portato ai produttori di Aceto Balsamico di Modena IGP e Parmigiano Reggiano DOP durante e dopo l'evento, tracciandone di fatto un bilancio a un anno dall'evento che ha richiamato milioni di visitatori da tutto il mondo.

"L'Aceto Balsamico di Modena IGP - ha spiegato il Direttore Desimoni - con la sua forte vocazione all'export che porta oltre i confini nazionali oltre il 90% del prodotto, di cui un buon 30% verso l'America del Nord, ha vissuto l'Expo come una importante occasione di visibilità e altresì come un modo per promuovere non soltanto il prodotto ma tutto il territorio di riferimento, andando di fatto a creare un importante volano per il turismo. Abbiamo organizzato all'interno di Expo eventi per avvicinare il consumatore e far capire quali sono le caratteristiche che distinguono il prodotto originale dalle imitazioni, cercando di trasmetterne i valori intrinsechi e la storia che sta dietro ad ogni goccia di questo prezioso alimento. La risposta che abbiamo avuto è stata più che positiva: i dati di incoming sul territorio parlano di arrivi mirati e soprattutto di un interessamento da parte dei turisti ad approfondire la conoscenza delle realtà produttive dell'oro nero, ma altresì la cultura e i valori alla base di tutte le produzioni alimentari d'eccellenza del territorio".

Durante il semestre di Expo tuttavia, numerosi sono stati gli appuntamenti di confronto in cui l'oro nero di Modena è stato protagonista: tra questi, un evento che di fatto ha anticipato i temi che verranno trattati in trasmissione il 30 aprile ovvero la partecipazione al tavolo "Regole nuove per mercati giusti", dedicata ai temi dell'internazionalizzazione e della protezione del Made in Italy nell'ambito della giornata "Expo dopo Expo", iniziativa che di fatto raccoglie l'eredità di Milano 2015 tracciando la strada allo sviluppo dei percorsi già avviati, dalla lotta allo spreco alimentare alla sfida fame zero al 2030, dalla difesa di acqua e terra all'educazione alimentare. O ancora, la partecipazione all'Assemblea Mondiale delle Indicazioni Geografiche, organizzata lo scorso ottobre a Palazzo Italia dal Mipaaf in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico con l'obiettivo di rilanciare azioni internazionali per tutelare e valorizzare le produzioni di eccellenza rafforzando a livello globale la rete di relazioni esistenti tra Istituzioni, organizzazioni, Istituti di ricerca e produttori, attraverso un momento di confronto sull'evoluzione del modello delle IG, sul sistema dei controlli, sulle garanzie per i consumatori e sui possibili interventi da attuare per promuovere le produzioni agroalimentari sui mercati internazionali.


Nell'arco di tempo in cui si è svolta l'Esposizione Universale l'Aceto Balsamico di Modena IGP ha altresì presenziato a una serie di ulteriori eventi con visibilità internazionale, in particolare Tuttofood, Identità Golose e Cibus Expo e, sul territorio modenese, ha contribuito a promuovere “I giardini del gusto e dell’arte” evento realizzato, tra maggio e ottobre 2015, presso la Palazzina Vigarani all’interno del Parco Ducale di Modena, un’esperienza importante per la diffusione della cultura del gusto legata alle tradizioni modenesi e grande vetrina delle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio.


(Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP)

Stampa print