Covid-19, le linee guida del Ministero per le attività zootecniche nelle aree con restrizioni

Data: 06/03/2020

Le direzioni generali della sanità animale e dei farmaci veterinari e la direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione del Ministero della Salute hanno pubblicato una circolare con le linee guida sull’emergenza da Covid-19 in relazione alla sanità pubblica veterinaria e alla sicurezza alimentare. La nota è a tutela degli allevatori, degli operatori e dei veterinari stessi anche per quanto attiene l’esigenza di garantire l’approvvigionamento di derrate alimentari, nonché la movimentazione degli animali nei territori sottoposti a restrizione.

Le direzioni del Ministero della Salute ribadiscono nella nota che “allo stato attuale non risulta alcuna evidenza scientifica della trasmissione del virus SARS-CoV-2, agente eziologico della malattia denominata COVID-19, dagli animali domestici all’uomo e attraverso gli alimenti. La sicurezza alimentare continua ad essere garantita secondo le norme vigenti e pertanto eventuali richieste di certificazioni in tal senso e non previste sono da considerarsi inappropriate”.

Nella circolare – inviata ai Prefetti e alle Regioni dalle Direzioni Generali Dgsaf (Sanità Animale e Farmaci Veterinari) e Dgisan ( Igiene e Sicurezza degli Alimenti) – si specificano quali attività veterinarie, di sicurezza alimentare, produttive e zootecniche possono essere differite o meno nelle zone soggette a restrizione per SARS-Cov-2: al link seguente è possibile scaricare il documento completo> NOTA MINISTERO DELLA SALUTE SU ZOOTECNIA IN RELAZIONE AL COVID 19
Link: https://www.unaitalia.com/covid-19-le-linee-guida-del-ministero-per-le-attivita-zootecniche-nelle-aree-con-restrizioni/



(UNAITALIA - www.unaitalia.com)

Stampa print