SEALOGY® e Aqua-View

Data: 17/01/2020

Quindici professori, ricercatori e tecnici provenienti da Olanda, Belgio, Spagna, Austria, Slovenia, Malta e Italia si trovano in queste ore in Emilia-Romagna, tra Goro e Rimini.

Due i motivi della loro visita: da un lato, sono impegnati a organizzare un importante “Multiplier Event” che si terrà a SEALOGY®, il primo salone europeo sulla Blue Economy (Ferrara Fiere, 6-8 marzo), cui parteciperanno rappresentanti istituzionali della Commissione Europea, del Ministero dell’Istruzione e autorevoli stakeholder nazionali e internazionali. Questo appuntamento servirà a promuovere e divulgare le attività del progetto strategico AQUA-VIEW, ovvero l’altro motivo della presenza dei delegati sulle coste emiliano-romagnole.

Approvato e sostenuto dall’Agenzia Nazionale Olandese nell’ambito di Erasmus Plus (programma di finanziamento dell’Unione Europea dedicato all’istruzione, alla formazione, alla gioventù e allo sport, aperto a tutti i cittadini europei), AQUA-VIEW punta ad allineare i sistemi di istruzione e di qualificazione in acquacoltura, uno dei settori strategici della Blue Economy, non a caso incluso tra gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (Agenda FAO 2030). In altri termini, scopo del progetto – avviato a settembre 2019 e con deadline fissata per la metà del 2022 – è quello di rafforzare e accrescere la qualità delle competenze e delle professionalità nell’acquacoltura, e di aumentare gli standard del settore produttivo, vincolandoli a metodi sempre più sostenibili.

A favorire questo percorso potrebbero essere i due nuovi profili professionali (livello 4 e 5, elaborati in base agli standard EQF - Quadro Europeo delle Qualifiche) alla cui realizzazione gli ospiti europei presenti a Goro (cuore della molluschicoltura italiana) e a Rimini stanno lavorando, da inserire poi nei circuiti educativi e formativi a livello europeo e internazionale.

Uno dei temi cardine di SEALOGY saranno proprio i blue skills&jobs, ovvero i mestieri della Blue Economy, che saranno sviluppati in Fiera attraverso workshop, iniziative mirate e con il coinvolgimento delle scuole e dei molluschicoltori del Medio e Alto Adriatico. Questi ultimi possono, infatti, dare un significativo apporto affinché i nuovi profili professionali rispondano efficacemente alle esigenze del settore e possono contribuire al ricambio generazionale e all’occupazione giovanile nell’acquacoltura.

Nel basso ferrarese, grazie anche all’accoglienza riservata ai delegati dal Consorzio Pescatori di Goro, i rappresentanti del progetto AQUA-VIEW hanno potuto visitare i luoghi di produzione di vongole e cozze, e partecipare a uno scambio di esperienze sui sistemi di depurazione, confezionamento dei molluschi e packaging.


SEALOGY®, il primo salone europeo sulla Blue Economy
Ferrara Fiere
6-8 marzo
http://sealogy.it/

Stampa print