Ferrarini, riparte la produzione. L'azienda rilancia anche sull'export, in particolare in Asia dove è presente da 20 anni

Data: 24/05/2019

Ad appena due mesi dall'ammissione del concordato in continuità di Ferrarini, l'azienda fa sapere che è al cento per cento della capacità produttiva degli stabilimenti di Reggio Emilia e Langhirano e in piena occupazione senza l'utilizzo di ammortizzatori. Il piano approvato dal tribunale ha visto l'ingresso del gruppo Pini, mentre lo stabilimento Vismara di Lecco è confluito in un'altra procedura che ha visto l'intervento di Amadori.

"Prosegue secondo le previsioni - dichiara la presidente Lisa Ferrarini - il percorso di continuità aziendale previsto dal piano industriale e dalla proposta concordataria presentata e dichiarata ammissibile dal tribunale di Reggio Emilia. I riscontri ottenuti sul mercato ci stanno consentendo una redditività allineata al piano industriale e il lancio di nuovi prodotti premium come il Cotto Storico sta conseguendo un grande apprezzamento del mercato".

Ferrarini sarà partner della Festa della Repubblica organizzata dal Consolato Generale di Hong Kong per il 3 giugno. L'azienda è presente da più di 20 anni in Asia con i prodotti simbolo del Made in Italy.
Oltre al Prosciutto di Parma stagionato nelle cantine di Lesignano de’ Bagni, ai Salami e alla Mortadella, è molto apprezzato il Parmigiano Reggiano non Ogm, ottenuto esclusivamente con il latte proveniente dagli allevamenti delle Fattorie Ferrarini.



agu - 7793
Reggio Emilia, RE, Italia, 23/05/2019 10:20
© EFA News - European Food Agency Srl

Stampa print