Pini (bresaole) entra nel capitale di Ferrarini. Il gruppo emiliano è in concordato preventivo. Attesa per il futuro del brand Vismara

Data: 19/02/2019

Il gruppo valtellinese Pini entra nel capitale di Ferrarini, importante brand nel settore dei salumi finito in concordato preventivo. Il gruppo Pini è attivo nella macellazione suina e nella produzione di bresaola con un fatturato di oltre 600 milioni di euro solo in Italia. L'intesa, spiega una nota, "oltre a garantire continuità occupazionale senza nessuna delocalizzazione produttiva, fa nascere un progetto di filiera unico nel settore che permetterà di affrontare i mercati globali e consentirà alla Ferrarini di poter crescere grazie a un investitore strategico con la capacità di supportare la produzione degli oltre 900.000 prosciutti stagionati nello stabilimento di Lesignano de' Bagni (PR) e degli oltre 1,5 milioni di prosciutti cotti prodotti all'anno". Contemporaneamente "il gruppo Pini potrà, attraverso la struttura commerciale internazionale di Ferrarini, di allargare la distribuzione della bresaola nei principali mercati mondiali".

Recentemente un altro gruppo, Amadori, aveva manifestato interesse per Vismara (vedi EFA News del 30/1/2019), uno dei brand di Ferrarini. Non è chiaro se l'ingresso di Pini sia propedeutico allo spezzatino del gruppo Ferrarini.



agu - 6555
Sondrio, Italia, 18/02/2019 19:58
© World Food Press Agency Srl

Stampa print