Eurocarni nr. 1, 2010

Rubrica: Commercializzazione

(Articolo di pagina 79)

Longino&Cardenal e Dawn Meats uniti per la carne inglese

È stato presentato il 30 ottobre scorso l’accordo commerciale fra le due società per la distribuzione di carne inglese in Italia. All’evento erano presenti anche l’Ente che promuove le carni d’oltremanica in Europa e lo chef pluristellato Andrea Berton,

Si è svolta lo scorso 30 ottobre la presentazione alla stampa dell’accordo fra Longino & Cardenal e Dawn UK per la distribuzione in esclusiva per il mercato italiano della carne inglese a marchio Ridings Reserve. Nello specifico, l’azienda milanese — specializzata da oltre 20 anni nella fornitura di prodotti alimentari di alto livello a ristoranti, alberghi e gastronomie — inizierà a breve la distribuzione di un prodotto assolutamente prestigioso, il cosiddetta Extra Matured English Beef, proveniente dalla prestigiosa riserva Ridings nello Yorkshire. La carne di manzo Ridings Reserve si contraddistingue per le eccellenti qualità organolettiche e viene prodotta seguendo normative e disciplinari rigorosi, così come ha dichiarato Fabrizio Pavesi, responsabile Dawn UK. «Ridings Reserve è il brand di punta dello stabilimento del Dawn Meats Group, Dawn Carnaby. Il posizionamento del macello è nel cuore dell’East Yorkshire, da sempre riconosciuto come l’oasi verde ed incontaminata della Gran Bretagna. Grazie a questa collocazione strategica e all’elevata macellazione annuale (circa 1.200 capi bovini alla settimana e 7.500 ovini) Dawn Carnaby è in grado di selezionare settimanalmente, dagli allevamenti che rispettano rigidi disciplinari di allevamento controllati da Eblex, le migliori scottone da destinare al Ridings Reserve».


Andrea Berton, due stelle Michelin, chef di cucina di Trussardi Alla Scala Ristorante a Milano e testimonial delle carni inglesi, nel 2009 ha partecipato al buffet organizzato a Villa Wolkonsky in occasione della visita in Italia del Principe di Galles.

Sicuramente soddisfatto di questa carne è Riccardo Uleri, titolare della Longino & Cardenal, che seleziona per la propria attività solo i migliori prodotti alimentari provenienti da tutto il mondo e che per far parte della “scuderia” devono soddisfare elevati standard qualitativi. «Visitando il macello ho capito che con la carne Ridings Reserve avremmo potuto offrire ai nostri clienti una doppia garanzia di qualità: il fatto che sia maturata ed il fatto che, per poterlo essere, deve prima subire una preselezione per categoria, conformazione e copertura di grasso, tutte caratteristiche già da sole apprezzate dai nostri clienti». Come ama ricordare Uleri, «Longino & Cardenal non seleziona prodotti bensì produttori». Ecco quindi la volontà da parte della società milanese di distribuire in Italia il marchio Ridings Reserve e il suo standard qualitativo, fatto di capi preselezionati, tecniche di allevamento tradizionali e naturali, e carne sottoposta ad un processo di maturazione (attraverso lo stazionamento in celle frigorifere per un periodo di tempo che va dai 14 ai 21 giorni). A suggello di questo importante accordo, la presenza di Eblex, l’ente che rappresenta le carni inglesi in tutta Europa, e che promuove nel nostro Paese, ormai da diversi anni, i propri prodotti. Per la società inglese l’accordo Longino&Cardenal – Dawn UK, rappresenta sicuramente una delle tappe più prestigiose di questo percorso di promozione, così come ha affermato lo stesso Jeff Martin responsabile Eblex in Italia. «La carne inglese gode ormai di grandi riconoscimenti, sia da parte dei ristoratori che del consumatore finale, e la partnership siglata fra queste due importanti società è sicuramente un successo importante per Eblex, “ambasciatrice” non solo di un prodotto, ma più in generale di un’intera tradizione, quella della produzione di carne, che in Inghilterra ha memoria secolare».

Il compito di trasformare questa materia prima di qualità in ricette uniche e deliziose è toccato invece ad Andrea Berton. Lo chef stellato friulano ma milanese d’adozione, nel corso di una dimostrazione di cucina ha lavorato quattro diversi tagli di manzo (cube roll, côte de boeuf, striploin, filetto) per realizzare altrettanti piatti: cubo di filetto di manzo ai capperi con polenta soffiata e guacamole; controfiletto al forno marinato alla soia, spezie e miele; costata di manzo arrostita con patate fritte; filetto di manzo al vapore di brodo di manzo, salsa verde, pak choy e carciofi. «Ho scelto innanzitutto dei tagli nobili, nei quali si riscontrano tutte le qualità organolettiche di questa carne: tenerezza, sapore, profumo, colore» ha spiegato Berton. «Le ricette che ho ideato sono state pensate appositamente per esaltare ancora di più queste qualità. L’idea che voglio comunicare è quella di semplicità: con l’impiego di qualche verdura, oppure di una marinatura, o anche solo con un’idonea cottura si possono realizzare dei piatti davvero eccellenti». Ad esempio, per la realizzazione del controfiletto Berton ha evidenziato l’importanza del ruolo della carne Ridings Reserve, «ben marezzata, che non si asciuga alla cottura e non diventa mai stopposa. La qualità sta nel grasso, assolutamente perfetto, che in cottura diventa importantissimo poiché aiuta a mantenere i sughi». Interessante per Berton anche il sapore “a crudo” della carne.

Stampa print