Eurocarni nr. 10, 2008

Rubrica: Libri

(Articolo di pagina 224)

Elogio della bistecca – La fiorentina dalla Chianina alla tavola

Per la prima volta in Italia un libro dedicato alla bistecca alla fiorentina — Si tratta di un volume dedicato ai cultori della tavola e della tradizione, ma anche agli amanti delle curiosità popolari e gastronomiche

 

Il primo libro sulla bistecca alla Fiorentina

Per la prima volta in Italia un libro dedicato alla bistecca alla fiorentina dal titolo esplicativo: “Elogio della bistecca – La fiorentina dalla Chianina alla tavola”.

Il giornalista Sandro Pintus ci propone una delle icone della Toscana nella nuova collana “Mandragola”, in un agile ma articolato volume dedicato a questa straordinario taglio di carne, salito agli altari della celebrità per la sua particolare cottura: “…un letto ardente senza fuoco vivo, un occhio attento che ne controlli il giusto punto di cottura e un po’ di sale e pepe…”.

 

Sandro Pintus

Elogio della bistecca

La fiorentina dalla Chianina alla tavola

Ibibiskos Editrice Risolo, Empoli (FI)

Collana: Mandragola

pp. 99, € 9,00

 

La bistecca, quella di razza Chianina — oggi Igp protetta dal Consorzio di Tutela del Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale e Presidio di Slow Food — è soprattutto un’antica e genuina tradizione toscana, cui questo libro è interamente dedicato, offrendo un punto di vista nuovo e sorprendente.

Questo volume è dedicato ai cultori della tavola e della tradizione, ma anche agli amanti delle curiosità popolari e gastronomiche.

 

L’autore

Sandro Pintus ha iniziato l’attività giornalistica nel 1980 per il quotidiano Paese Sera nella redazione di Firenze. Per diversi anni in Africa, poi in Australia, ha lavorato anche in Medio Oriente e Balcani, collaborando con le agenzie delle Nazioni Unite e facendo reportage e articoli per La Repubblica, L’Universo, La Nazione, L’Unione Sarda e altri giornali e agenzie.

Ha pubblicato “Mozambico: da emergenza a sviluppo” (1989) per il Ministero degli Affari Esteri Italiano; “Io c’ero... I was there”, Edizioni FAN (1996) e “4 Novembre 1966. L’alluvione a Firenze” per Ibiskos Editrice Risolo (2006). Dal 1999 è direttore responsabile dell’agenzia di stampa CatPress. È consulente per l’Istituto degli Innocenti di Firenze nell’area comunicazione.

Stampa print