Edizioni Pubblicità Italia

Premiata Salumeria Italiana nr. 1, 2021

Rubrica: Vino
(Articolo di pagina 88)

Un secolo di CANTINA GARUTI

A Sorbara, nelle generose terre del Lambrusco, produttori da tre generazioni

Il 25 novembre 2020 ha compiuto 100 anni Cantina Garuti, un secolo di attività per questa storica cantina modenese ubicata nelle campagne di Sorbara, cuore della produzione dell’omonimo Lambrusco e territorio tra i più vocati per la coltivazione di questo antico vitigno grazie alla sua origine alluvionale, ideale per la crescita della vite. Furono Dante Garuti e la moglie Valentina a raggiungere Sorbara dopo il loro matrimonio, nel 1920, dando origine al primo nucleo dell’azienda agricola dalla quale sarebbe nata e cresciuta la Cantina. Con l’ingresso in azienda dei due figli Romeo e Elio ci fu il primo ampliamento e la sede fu spostata in Via per Solara, dove si trova tutt’oggi. Negli ultimi decenni la proprietà è cresciuta e attualmente i vigneti coprono una superficie complessiva di una trentina di ettari; altrettanti sono dedicati a frumento, erba medica, sorgo e altre colture. Alla cantina vinicola si affiancano poi un’acetaia, con trecento barili certificati per la produzione di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop, e dal 1993 anche un agriturismo, otto camere con vista sui vigneti e un ristorante nel quale i piatti della tradizione modenese, coi primi piatti e la sfoglia tirata a mano protagonisti del menu, si accompagnano a tutte le migliore proposte Garuti, esaltandole. Cantina Garuti è, infine, anche museo, quest’ultimo ricavato da un recente restauro conservativo della cantina storica e dedicato all’accoglienza dei turisti, che possono immergersi nelle atmosfere quotidiane del secolo scorso grazie ad alcune stanze arredate con antichi oggetti di famiglia e acquistare i vini e i prodotti dell’azienda al wine shop posto al suo ingresso.

 

La linea del centenario

Per festeggiare i suoi “primi” cent’anni, Garuti ha realizzato una nuova linea di prodotti, nella quale ogni vino ha il nome di un componente della famiglia che ha contribuito a fare la storia della Cantina: c’è il Lambrusco di Sorbara Dop “Dante”, prodotto sia nella versione secca che amabile, il Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Dop “Romeo”, il Pignoletto Dop “Elio” e il “Valentina”, un Rosato pluripremiato in vari concorsi che ha come base un Lambrusco Sorbara in purezza. La linea è comprensiva di due Metodo Classico, un rosato di Lambrusco di Sorbara in purezza e un bianco di Trebbiano di Spagna, frutto di due sperimentazioni compiute tra il 2015 e il 2016. «È una sperimentazione di cui andiamo molto orgogliosi, nata da un’idea di Mauro Bompani, marito di mia sorella Antonella» racconta Annamaria Garuti, rappresentante della terza generazione attiva in azienda. «Il vino è stato mantenuto in botti interrate nella nostra cantina, al buio, a riposare a temperatura costante, ed è stato riportato alla luce ad inizio 2020 per effettuare il remuage. “Cento Anni” è il suo nome, in onore del traguardo raggiunto.

La forza della nostra famiglia — prosegue Annamaria — è che ciascun componente è animato dalla stessa passione e dallo stesso obiettivo, ovvero portare avanti ciò che hanno costruito dal nulla i nostri nonni e i nostri genitori con tanti sacrifici, e mostra così la strada alla quarta generazione che sta arrivando».

>> Link: www.garutivini.it

 

Didascalia: la terza generazione della famiglia Garuti brinda per festeggiare i 100 anni con le bottiglie della nuova linea realizzata in occasione del centenario della Cantina. In foto, Gianni, Annamaria, Antonella, Paola e Mariarosa Garuti.

Photogallery

Premiata Salumeria Italiana
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Premiata Salumeria Italiana:
Euro Genuine Food
L'Annuario di tutti i DOP, IGP, STG europei dal Produttore al Consumatore