Edizioni Pubblicità Italia

Premiata Salumeria Italiana nr. 5, 2020

Rubrica: I vini di Premiata Salumeria Italiana
Articolo di Franchini L.
(Articolo di pagina 104)

Degustazione: viaggio al Lago di Garda, la sponda lombarda

Il lago più grande del nostro Paese racchiude molteplici panorami, sapori, tradizioni. Riduttivo parlare del Garda in senso generico, in quanto si tratta di territori differenti per differenti opportunità turistiche, di svago e di cultura. Anche le tradizioni enogastronomiche sono molteplici, a seconda delle zone. Percorrendo la Gardesana occidentale, la strada che lo costeggia, si ammirano i paesi affacciati sull’acqua godendo di scorci paesaggistici sorprendenti e scoprendo specialità indimenticabili. Apprezzatissimo l’olio d‘oliva, ma troviamo anche formaggi, vini Doc, salumi e diversi locali dediti alla divulgazione del gusto e delle tipicità.

Partendo da Sirmione, celebrata da Goethe e Stendhal, ci si potrà rilassare alle terme e dedicarsi alla visita delle Grotte di Catullo e della Rocca Scaligera, ma abbiamo anche la possibilità di gustare diversi piatti preparati con il pesce di lago, come coregone, luccio, alborella e trota lacustre, accompagnati da polenta fumante. Nel centro di Salò, poco distante dal Duomo di Santa Maria Annunziata, la Pasticceria Vassalli, locale storico, è imperdibile sosta per gli amanti del cioccolato d’autore.

Continuando verso nord si arriva a Gardone Riviera, famoso per ospitare il Vittoriale degli Italiani. Presso il ristorante del Grand Hotel potremo gustare gli squisiti ravioli allo Zafferano di Pozzolengo. Lasciatevi uno spazio per il dessert e dirigetevi a Toscolano Maderno, dove troverete la squisita omonima torta a base di crema pasticcera al limone. I limoni, i dorati frutti del Garda, sono indiscussi protagonisti della Riviera gardesana, declinati in molte proposte, tra le quali troviamo marmellate, dolci e liquori. Non dimenticate di salire a Tremosine, il balcone del Garda, per ammirare l’incredibile vista che regala dall’alto e per gustare la formaggella di Tremosine, formaggio tipico proposto in diverse versioni, anche al tartufo e con le olive gardesane.

Accanto a queste e tante altre proposte di gusto che la costa bresciana del lago regala, vi proponiamo alcune eccellenze vinicole locali che potrete degustare ovunque.

 

Lugana Doc Arilica – Pilandro

Inizia nel 1980 l’avventura vinicola della famiglia Lavelli, quando acquista vigneti e la Tenuta Pilandro, eretta a San Martino della Battaglia tra il XV e il XVI secolo nel cuore della Lugana. Un’avventura declinata alla tradizione e al rispetto delle tipicità del territorio e dei vitigni, che si ritrova tutta nei calici dei vini proposti. Affina in botti di rovere questo calice prodotto con uve Turbiana in purezza, caratterizzato da un’estrema eleganza, con incisività di struttura e persistenza. Di un bel giallo paglierino con sgargianti riflessi dorati, regala alla degustazione olfattiva note intense e pulitissime, altrettanto sgargianti. Sono profumi di fiori di acacia e glicine, note fruttate e ammandorlate, ottima la speziatura a contorno. Altrettanto convincente la sorsata, equilibrata e morbida, perfetto il sostegno della spalla acida. Un vino armonico, deciso, elegante, perfetto ad accompagnare piatti di pesce anche mediamente strutturati.

Azienda Agricola Pilandro di Lavelli Pietro

Località Pilandro 1 (Uscita A4 Sirmione)  – 25015 Desenzano del Garda (BS)

Telefono: 030 9910363

E-mail: info@pilandro.it

Web: www.pilandro.com

 

Lugana Doc Limne – Roveglia

È ora la quarta generazione della famiglia Azzone a tenere le redini di questa bella realtà che ha origini nel lontano 1404, quando la famiglia Roveglio acquistò terreni e cascine dal monastero San Salvatore di Brescia (oggi Santa Giulia di Brescia). Verso la fine dell’Ottocento Federico Zweifel, nonno degli attuali proprietari, lasciò la natia Svizzera e si innamorò del Lago di Garda, dove trovò terreni che si rivelarono adatti alla coltivazione delle vigne. I prodotti di questa versatile realtà, moderna nelle tecnologie quanto attaccata alle tradizioni della sua stessa storia, sono convincenti e costanti nella qualità. Come questo calice, uve Turbiana al 100%, che fermenta esclusivamente in botti di acciaio. Il colore è limpido e brillante, giallo paglierino netto. Al naso porge distintamente note fruttate finissime e persistenti, con piccoli ricordi vegetali e speziati. Armonia precisissima anche al palato, dove le tinte acide si integrano perfettamente con le parti alcoliche e morbide del vino. Un calice perfetto da servire fresco nelle calde sere estive, che accompagnerà perfettamente piatti di pesce, di lago e di mare, in tutte le stagioni.

Tenuta Roveglia

Loc. Roveglia 1 – 25010 Pozzolengo (BS)

Telefono: 030 918663

E-mail: info@tenutaroveglia.it

Web: tenutaroveglia.com

 

Riviera del Garda Classico Rosso Dunant – Podere Selva Capuzza

Siamo a soli 4 chilometri dalle rive del Garda con questa cantina, posizionata all’inizio dell’anfiteatro morenico, ad un’altitudine di circa 120 metri slm. Un contesto ambientale unico, che ha portato la proprietà a dedicarsi con passione alle uve autoctone del territorio, come Turbiana, Tuchì, Groppello, Marzemino, Barbera e Sangiovese. Questo calice è prodotto con uve Groppello, Marzemino, Sangiovese e Barbera, rigorosamente raccolte a mano. Visivamente è di un color rosso rubino limpido, mentre alla degustazione olfattiva si apre deciso e ammaliante, con tinte fruttate di frutti di bosco e confettura di marasca, foglie di tabacco e vaniglia, rami spezzati e pepe nero, note nette e linde. Non delude la sorsata, piena e lunga, assolutamente equilibrata, fresca e vellutata. Ottima la beva, elegante e ben abbinabile. Da provare coi salumi del territorio, con piatti di carne, anche strutturati, umidi e stracotti.

Società Agricola Selva Capuzza

25015 Desenzano del Garda (BS)

Telefono: 030 9910381

E-mail: ufficio@selvacapuzza.it

Web: www.selvacapuzza.it

 

Capriano del Colle Doc Bianco Superiore Otten:2 2015 – San Michele

Nel 2011 questa interessantissima realtà vinicola assiste ad un cambiamento che porterà una decisa evoluzione a tutta la produzione. Si tratta dell’ingresso della nuova generazione della famiglia Danesi, che li vedrà impegnati in un rinnovamento produttivo, dirigendosi verso il regime biologico e verso una costate ricerca qualitativa. Una volontà decisa, che si ritrova tutta in questo vino, unico e caratteristico. Sono uve Trebbiano al 100%, parte delle quali vengono sottoposte all’attacco della muffa nobile e vendemmiate tardivamente. Successivamente fermentano in vasche di acciaio a temperatura controllata per 15 giorni, affinano poi in vasche di cemento e altri 12 mesi in bottiglia. Il risultato è un vino di grande carattere con un’olfattiva intensa e persistente e una grande armonia. Sono note eleganti di fiori e di spezie, noce moscata e zafferano, con ricordi agrumati e fruttati. Il palato è fresco e sapido, equilibrato e lungo, con raffinatezza. Un vino trasversale, adattissimo all’abbinamento con formaggi evoluti e crudi di pesce.

Cantina San Michele

Via Parrocchia 57 – 25020 Capriano del Colle (BS)

Telefono: 030 9444091

E-mail: info@sanmichelevini.it

Web: www.sanmichelevini.it

 

Valtènesi Doc Chiaretto Rosagreen biologico – Pasini San Giovanni

Fondata da Andrea Pasini nel 1958 e condotta tutt’oggi in famiglia, alla terza generazione di vignaioli, la Pasini San Giovanni è una realtà particolarmente attenta al rispetto del territorio e dell’ambiente, con scelte produttive ecologiche e sostenibili, oggi così importanti. Il calice proposto è prodotto con uve del vitigno autoctono Groppello, nel pieno rispetto della doc Valtènesi. I vigneti si trovano nei pressi delle buche del golf di Soiano e sono coltivati in agricoltura biologica. Visivamente il rosato è limpido e brillante, al naso si esprime con gusto e grande finezza, note floreali e fruttate delicate ma nette, con ricordi di piccola speziatura e tinte vegetali armoniche. Sorsata gentile ma di carattere, con una perfetta spalla acida a sostegno, fresca e sapida. Un calice versatile, che si presta al rito dell’aperitivo quanto al pasto, perfetto con formaggi freschi, piatti di carne, cucine esotiche e tranci di pizza.

Pasini Azienda Agricola San Giovanni

Via Videlle 2 – 25080 Raffa di Puegnago (BS)

Telefono: 0365 651419

E-mail: info@pasinisangiovanni.it

Web: www.pasinisangiovanni.it

 

Lugana Dop Bio – Perla del Garda

Perla del Garda è una cantina su tre livelli, ideata per consentire la cosiddetta “vinificazione a caduta”. Una scelta importante, in linea con la filosofia aziendale, che vede i titolari impegnati in un’opera di consolidamento di azioni rivolte al rispetto dell’ambiente e delle zone circostanti, soprattutto delle colline moreniche che ospitano i vigneti. Quindi filiera certificata, regimi biologici, sostenibilità. Uve in purezza Turbiana per questo calice brillante e convincente, già dall’aspetto visivo. Al naso si apre altrettanto brillantemente con note fini e pulite di fiori e frutti, ricordi di erbe aromatiche, un’olfattiva fresca, giovane, di grande fascino. Anche la sorsata è freschissima, sapida quanto ben bilanciata, parti morbide e dure in assoluto equilibrio. Un calice da servire ben freddo, particolarmente adatto agli aperitivi, ai fritti di pesce, alle grigliate di pesce di lago, coregone e luccio con polenta.

Perla del Garda

Via Fenil Vecchio 9 – 25017 Lonato del Garda (BS)

Telefono: 030 9103109

E-mail: info@perladelgarda.it

Web: www.perladelgarda.it

 

Laura Franchini

 

Didascalia: il vino gardesano bene si accompagna ai piatti tipici della tradizione locale. Lugana o Garda Classico Chiaretto ad esempio sono ottimi da sorseggiare gustando il pesce di lago, come il luccio (photo © Artem Shadrin – stock.adobe.com).

Photogallery

Premiata Salumeria Italiana
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Premiata Salumeria Italiana:
Euro Genuine Food
L'Annuario di tutti i DOP, IGP, STG europei dal Produttore al Consumatore