Edizioni Pubblicità Italia

Premiata Salumeria Italiana nr. 3, 2020

Rubrica: Progetti
Articolo di Borghi G.
(Articolo di pagina 75)

Adotta un ciliegio di Vignola anche tu!

“Perciò Cosimo, con la parte della sua mente che veleggiava distratta (...), formulò questo pensiero: le ciliegie parlano”. Così scrive Italo Calvino in uno dei suoi romanzi più belli, “Il barone rampante” (1957), storia di Cosimo Piovasco di Rondò che, dopo un futile litigio coi famigliari per un piatto di lumache, decide di andare a vivere sugli alberi del giardino di casa, tra i quali c’è anche una fila “d’alti ciliegi d’un bel verde frondoso”. Dotati di parola o no, chi può davvero dirsi immune dal fascino di questi frutti golosi uno-tira-l’altro? Succose, dolci, di un rosso brillante che mette di buon umore e ti dà l’impressione di mangiarti un pezzetto d’estate, le ciliegie sono di tante varietà. Una delle più note e apprezzate è senza dubbio quella di Vignola, la “capitale delle ciliegie” in provincia di Modena che dal 2012 è tutelata dall’Identificazione Geografica Protetta europea (IGP) e dal Consorzio omonimo (www.consorziociliegiadivignolaigp.it). Tra i soci produttori aderenti al Consorzio c’è anche l’Azienda Agricola Amidei (telefono: 059 765624, e-mail: info@amideivignola.it), che per i propri ciliegi ha deciso di promuovere… l’adozione a distanza.

Bettino Amidei: “sarò io a prendermi cura della tua pianta”
Un progetto originale di grande valore che serve a far avvicinare o riavvicinare le persone alla terra e al territorio, alla natura e ai suoi ritmi e a chi questa terra la coltiva, direttamente, senza bisogno di intermediari. L’idea è del proprietario dell’azienda agricola Amidei, Bettino, e del figlio Simone. “L’adozione può essere motivata da tante ragioni: la nascita di un figlio, un regalo ad una persona a cui si tiene, una data da ricordare, un posto in cui tornare un giorno”, si legge nel sito dedicato adottaunciliegio.it. “Se adotti un ciliegio potrai venire a trovarci all’interno della nostra azienda agricola a Vignola, ai piedi delle prime colline dell’Appennino modenese, potrai goderti la meraviglia della fioritura dei ciliegi un momento emozionante in cui la pianta che hai adottato contribuirà ad uno spettacolo indimenticabile”.

La madrina Alessia Morabito: “mi sono fatta un regalo stupendo”
Tra i testimonial entusiasti del progetto, e delle ciliegie, c’è anche Alessia Morabito, chef-cuoca-cuciniera di origine toscana che da qualche tempo vive e lavora a Modena e che ci ha fatto conoscere questa iniziativa. «Ogni anno faccio il conto alla rovescia all’arrivo delle ciliegie; l’adozione di quest’anno di un albero intero è stata come farsi un regalo stupendo». Con un contributo di 70 euro annuali, infatti, si riceveranno aggiornamenti fotografici della pianta e della sua crescita, si avrà la possibilità di personalizzarla col proprio nome o dedicarla a qualcuno, ma, soprattutto, si avrà diritto a ricevere 10 kg di produzione appena raccolta, da ritirare in azienda, potendo così “conoscere” di persona il proprio ciliegio, o ricevere a casa propria: le ciliegie possono essere spedite in tutta Italia, isole comprese, tramite corriere refrigerato, in 24/48 ore. Proprio Alessia è inoltre l’autrice di un piccolo ricettario, stampato nella forma di quattro cartoline, con protagoniste le ciliegie.
N.B. Sempre nel Modenese, a Sassuolo, Elisa Cattani, nel suo laboratorio artistico Anseo (www.anseo.it), realizza meravigliose sculture, complementi d’arredo e gioielli. Con la collana e gli orecchini della collezione “Tra i ciliegi” potrete indossare le rosse tentatrici tutto l’anno.

>> Link: adottaunciliegio.it

Photogallery

Premiata Salumeria Italiana
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Premiata Salumeria Italiana:
Euro Genuine Food
L'Annuario di tutti i DOP, IGP, STG europei dal Produttore al Consumatore