Edizioni Pubblicità Italia

Premiata Salumeria Italiana nr. 2, 2020

Rubrica: Mercati
(Articolo di pagina 82)

Salame Felino IGP: 75 milioni di euro di fatturato per il comparto nel 2019

Crescono le produzioni etichettate, a fronte di una leggera riduzione dei chilogrammi di carne scelta lavorata. L’export si conferma in salute, con un’incidenza del 20% sul fatturato del comparto, che raggruppa 14 aziende, per oltre 500 occupati, considerando l’indotto

Nel 2019 il comparto del Salame Felino Igp ha fatto registrare un fatturato al consumo di circa 75 milioni di euro: un risultato che ricalca quello del 2018. Come emerge dai dati forniti da ECEPA – Ente di Certificazione di Prodotti Agroalimentari, a fronte di una leggera riduzione dei kg di carne lavorata (5,03 milioni di kg nel 2019), negli ultimi 12 mesi sono aumentate del 3,9% le produzioni etichettate. Dall’analisi dei dati di mercato, la GDO si conferma il principale canale di commercializzazione: il Salame Felino Igp rimane la referenza più premiata dai consumatori. Il segmento del pre-affettato è stabile, attestandosi al 17,4% della produzione. Per quanto riguarda l’export, che incide per circa il 20% del fatturato del comparto, il Salame Felino Igp si conferma un’eccellenza salumiera italiana apprezzata principalmente nell’area UE, in particolare in Francia e Germania. A parlare in rappresentanza del Consorzio di tutela del Salame Felino Igp* è il suo presidente Umberto Boschi. «Il 2019 è stato un anno in linea con le attese: lo possiamo considerare positivo, tenendo conto delle tensioni fatte registrare dal mercato delle carni, con un rincaro importante delle materie prime, legato principalmente all’aumento della domanda di carne suina in Cina. Il 2020 è iniziato in modo positivo: è però ancora prematuro fare previsioni attendibili, alla luce di una variabile come l’emergenza coronavirus, che potrebbe avere riflessi sul mercato. Non desta invece particolari preoccupazioni l’uscita del Regno Unito dalla UE, perché nel 2020, per gli scambi, proseguirà il regime transitorio».

>> Link: www.salamefelino.com

Nota
* Il Consorzio di tutela del Salame Felino Igp non persegue fini di lucro ed ha funzione di tutela, di promozione, di valorizzazione, di informazione del consumatore e di cura generale degli interessi relativi al “Salame Felino” Indicazione Geografica Protetta. Ad oggi, il Consorzio riunisce 14 aziende del territorio parmense che occupano, considerando anche l’indotto, oltre 500 persone.

 

Altre notizie

 

Mortadella Bologna Igp sempre più apprezzata all’estero. Nel 2019 ha registrato un incremento del 20% delle esportazioni

La Mortadella Bologna Igp continua a crescere, soprattutto all’estero. Nel 2019 la quota export è passata infatti dal 16% al 18% del totale venduto (32 milioni di kg.). E l’incremento delle vendite all’estero è stato del 20% confermando la UE come il principale mercato di riferimento con una quota pari al 94% del totale esportazioni. In particolare, ai primi due posti si confermano Francia e Germania, con un aumento dei consumi per quest’ultima del 24%, seguiti da Spagna con un aumento delle vendite del 16% e Gran Bretagna con un +8%.
La restante quota del 6% dell’export è rappresentata dai Paesi extra-UE, con al primo posto la Svizzera (27%), seguita dal Giappone (13%) con un aumento dei consumi del 28% — molto probabilmente dovuto anche alle numerose attività che il Consorzio sta portando avanti nel canale Ho.Re.Ca. di questo Paese — Libano (11%) con +40% e Canada (la cui quota è ancora pari al 9% sul totale ma registra un incremento rispetto al 2018 del +204%, sicuramente grazie alla firma dell’accordo bilaterale UE-CANADA per il libero commercio tra i due “Stati” (accordo CETA).
«Siamo particolarmente orgogliosi della continua crescita della Mortadella Bologna nei mercati esteri che, da una parte, conferma il crescente apprezzamento della qualità di un prodotto Igp tutelato e controllato, fiore all’occhiello del made in Italy agroalimentare e dall’altra, premia l’impegno del Consorzio nel portare avanti specifici programmi di promozione all’estero, in particolar modo in Germania e Belgio per il mercato UE e Giappone ed Hong Kong per il mercato extra UE» sono le parole di Corradino Marconi, presidente del Consorzio Mortadella Bologna.

>> Link: mortadellabologna.com

 

Didascalia: Salame Felino Igp in stagionatura. Condotta in locali ove sia assicurato un sufficiente ricambio di aria a temperatura fra i 12 e i 18 °C, questa fase deve durare almeno 25 giorni.

Photogallery

Premiata Salumeria Italiana
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Premiata Salumeria Italiana:
Euro Genuine Food
L'Annuario di tutti i DOP, IGP, STG europei dal Produttore al Consumatore