Edizioni Pubblicità Italia

Premiata Salumeria Italiana nr. 4, 2019

Rubrica: Il gusto di camminare
Articolo di Simonini E.
(Articolo di pagina 92)

Un cammino da sogno. La Monaco di Baviera - Venezia

Da Marienplatz a Piazza San Marco

Se le vacanze estive sono per molti un periodo di relax e riposo assoluti, per alcuni tra i più audaci, invece, esse rappresentano l’irrinunciabile occasione di avere a disposizione diversi giorni da impiegare in nuove avventure e in grandi sfide, magari immersi dentro alla più autentica e incontaminata natura.
Ed è proprio ed in particolare ai più avventurosi che stavolta mi rivolgo, suggerendo e raccontando di un lungo e meraviglioso cammino il quale si sviluppa, attraverso lo stupefacente panorama delle Alpi e delle immense Dolomiti (patrimonio mondiale UNESCO), dalla Baviera all’Italia, e nello specifico da Marienplatz a Monaco fino alla magnifica e unica Piazza San Marco a Venezia. Si può certamente dire che La Monaco di Baviera – Venezia sia letteralmente un cammino da sogno, e non solo per la bellezza quasi onirica dei paesaggi e dei panorami che si possono godere durante il viaggio, ma anche per la sua origine, se si considera che questo percorso rappresenta proprio il sogno d’infanzia di un noto escursionista tedesco, Ludwig Graßler, il quale, quarant’anni dopo, riuscì nella grande impresa di ideare, pianificare e realizzare la sorprendente traversata che aveva immaginato fin da bambino.
L’esperienza di Graßler, risalente all’inizio degli anni ‘70 del Novecento, fu così straordinaria e memorabile che ottenne subito grande attenzione da parte degli appassionati di montagna e di alpinismo, tant’è che finì ben presto nelle pagine del famoso libro di escursionismo, ritenuto tutt’oggi il più autorevole sull’itinerario, “Zu Fuß über die Alpen. Der Traumpfad von München nach Venedig” e cioè “A piedi attraverso le Alpi. Il percorso da sogno da Monaco a Venezia”, titolo dal quale il cammino prende proprio la tipica denominazione con la quale è indicato. La Monaco di Baviera – Venezia consiste in un itinerario che unisce tra di loro diversi sentieri creati nel corso dei secoli per agevolare i rapporti economici e gli scambi culturali che legano storicamente e strettamente la capitale bavarese alla Serenissima. Si tratta di un viaggio a piedi di circa 520 chilometri che, se svolto interamente, si può realizzare in 28 tappe le quali risultano comunque facilmente affrontabili anche da camminatori non troppo esperti, a condizione che abbiano almeno un minimo di allenamento sulle gambe. Il percorso, eventualmente praticabile anche in bicicletta, si può organizzare anche in direzione opposta, da Sud a Nord, da Venezia a Monaco, ma si segnala che questa inversione di rotta potrebbe presentare maggiori difficoltà ai viandanti, in particolare per quel che riguarda lo svolgimento delle tappe e l’organizzazione dei pernottamenti.
Ma soprattutto, partendo dalla Piazza San Marco verso le Alpi, perdereste la meravigliosa e indescrivibile sensazione di leggerezza mista ad euforia, con tutte le suggestioni sensoriali che ne derivano, che rilascia la visione da sogno della laguna, quando, dopo tanti giorni di cammino tra le impervie vette di montagna, si scorge finalmente all’orizzonte la imperturbabile calma della linea piatta del mare.
Il cammino da sogno tra Monaco di Baviera e Venezia vi condurrà attraverso siti archeologici, centri abitati, paesaggi ricchi di storia con una propria marcata identità culturale, e poi ancora laghi immersi in immensi silenzi, scorci spettacolari, e scenari mozzafiato. Durante questo percorso a piedi ciascun giorno sarà diverso, e vi riempirà il cuore e i sensi di molte emozioni, rendendo così la vostra avventura qualcosa di davvero indimenticabile. Questo viaggio parte dunque da Marienplatz, il salotto della Baviera, crocevia di scambi commerciali e culturali, luogo in cui fin dal Medioevo si teneva il mercato del grano e del sale, e vi condurrà ben preso lungo fiume Isar all’interno di boschi incontaminati che andranno via via salendo di quota.
Passo dopo passo, giorno dopo giorno, lentamente ma inesorabilmente come succede a chi si muove a piedi, vi troverete ad attraversare aree geografiche diverse (Prealpi, Tirolo, Trentino-Alto Adige, Dolomiti e la zona del Piave), e tutti questi differenti panorami che si avvicenderanno davanti ai vostri occhi vi lasceranno increduli per la bellezza, la varietà e la imponenza della natura circostante. Come spesso accade, poi, saranno proprio le ultime tappe le più commoventi ed entusiasmanti, con tutto il carico di fatica e di emozione sulle gambe, e con il solo rumore dei vostri passi che scandiscono, come in un conto alla rovescia, la distanza dalla meta finale. E sarà così che, accompagnati dal fiume Piave, giungerete finalmente a scorgere il mare all’orizzonte. L’ultimo giorno di questo lungo viaggio, pieni di orgoglio per aver attraversato in quasi un mese di cammino ben tre diversi paesi (Germania, Austria e Italia) e aver superato un dislivello complessivo di più di 20.000 metri, lo trascorrerete passeggiando sulla lunghissima spiaggia di Jesolo, fino ad approdare nella meravigliosa e splendida Piazza San Marco, la quale sarà la migliore cornice per la conclusione di questo straordinario e indimenticabile cammino da sogno.
Elena Simonini

 

Altre notizie

Weißwurst, un must a Monaco di Baviera

Il Weißwurst è una delle specialità gastronomiche della cucina bavarese più conosciute e apprezzate. La tradizione racconta che questo wurstel tipico di Monaco di Baviera sia preparato nelle prime ore del giorno e servito poi bollito come spuntino di metà mattina. Gli ingredienti base del Weißwurst di Monaco sono carne di vitello, pancetta e cotica di maiale bollita, aromatizzati con prezzemolo, buccia di limone, noce moscata, cipolla, zenzero e cardamomo. La carne è macinata molto finemente e infilata nelle budella di maiale a formare salsicciotti di 12–15 cm di lunghezza e 80-90 grammi di peso. Il Weißwurst va cucinato possibilmente appena fatto, lessandolo in acqua caldissima ma non bollente, altrimenti le budella rischiano di scoppiare e far fuoriuscire la carne. Si può acquistare facilmente sia come prodotto fresco nelle macellerie che nei supermercati. Tradizionalmente viene servito con senape dolce, accompagnandolo con bretzel e litri di birra (photo © Jiri Hera).

Photogallery

Premiata Salumeria Italiana
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Premiata Salumeria Italiana:
Euro Genuine Food
L'Annuario di tutti i DOP, IGP, STG europei dal Produttore al Consumatore