Edizioni Pubblicità Italia

Premiata Salumeria Italiana nr. 2, 2019

Rubrica: Curiosità
Articolo di Zubiani G.
(Articolo di pagina 86)

L’anno del Maiale in tavola e nelle vetrine

Per l’oroscopo cinese il nuovo anno “in rosa” è cominciato il 5 febbraio

Carissimi amici, Buon anno! No, non sono affatto in ritardo: un anno molto interessante è infatti iniziato il 5 febbraio e possiamo serenamente festeggiare nello Zodiaco cinese l’anno del Maiale! Per noi appassionati di carne, salumi e ricette carnivore è un segno molto interessante e questa ricorrenza ci permette di parlare con affetto, trasporto e giubilo dell’animale per eccellenza di cui non si butta via niente, che trasmette gioia e benessere a tutte le tavole. Ci sarà più difficile festeggiare il prossimo anno, quando nel cielo sarà il turno del Topo… Innanzitutto, quindi, alziamo i calici e facciamo un bel brindisi ai nati sotto il segno del Maiale. Sono persone caratterizzate da onestà intellettuale, generosità e modestia. Lavoratori instancabili dotati di pazienza formidabile, non lesinano in gesti gentili e proteggono i propri cari con affetto e costanza. Pare che li aspetti un 2019 particolarmente sfidante ma, dopo alcune difficoltà, raccoglieranno anche grandi soddisfazioni e, soprattutto, potranno contare su chi è loro affine e li sostiene da sempre, quelli del Coniglio come me.
Ora, non so voi, negli oroscopi io credo poco. Ma se c’è una fede incrollabile che ho da sempre è quella che ripongo nell’effetto benefico di una fetta di salame: l’alternativa naturale agli antidepressivi, il toccasana che risolve ogni problema, la panacea per il malumore!

Pink Pig fashion
Caro Maiale, ti dobbiamo tanto e per renderti omaggio puoi contare su tutte le cucine emiliane, su tutti gli appassionati carnivori e quest’anno in tua celebrazione arriva… la moda! Ebbene sì: l’ansia di compiacere il ricco mercato cinese spinge tutti i marchi di moda a produrre splendide capsule collection dedicate al maiale per raccogliere consensi e strizzare l’occhio a questa cultura che tanto ha da offrire a tutte le casse dei negozi di lusso. Così troviamo Alberta Ferretti che, dopo le magliette dedicate ai giorni della settimana, alle previsioni del tempo, al Natale e all’Alitalia, sfodera la felpa rossa con una sagoma suina dorata e la scritta dal lettering identificativo It’s a wonderful year. Per le signore carnivore ecco un primo desiderio a cui si aggiunge la collezione di abbigliamento e accessori di Moschino che ha arruolato Porky Pig e Petunia Pig della scuderia Warner Bros.
Versace ha nascosto dei maialini nei suoi capi al posto delle teste di medusa che identificano il marchio e Stuart Weitzman ha creato un disegno stilizzato per una collezione di bustine e scarpe. Ma sono piene di graziosi maialini anche le collezioni di Etro, Emporio Armani, Diesel, Bottega Veneta (non oso immaginare i prezzi!) e, soprattutto, Gucci, che ha messo in campo i tre porcellini di Walt Disney e una campagna pubblicitaria ricchissima e divertente con prodotti contestualizzati in ambienti lussuosi: su divani di broccato e candide lenzuola, in auto di lusso o sulla tavola imbandita per un tè in società, troviamo maiali di tutte le taglie e razze, educatamente coccolati e con collari di brillanti.
Anche Ferragamo ha realizzato una campagna fotografica molto social in omaggio a questa ricorrenza: per affiancare i suoi prodotti dedicati al Capodanno cinese ha scelto un maiale così bello che non se ne vedevano dai tempi di Babe maialino coraggioso. Immagini sofisticate ed eleganti che passeranno alla storia della moda e del costume, non ho dubbi. Su questo etereo sfondo candido risaltano i bellissimi prodotti del made in Italy da esportazione ma è l’indiscutibile bellezza del modello che la rende una pagina indimenticabile della storia della gastr… pardon, della moda.
Sono abbastanza convinta che questa ondata di notorietà farà bene alle vendite di tutti questi marchi, darà impulso al divertimento nel vestire ma avrà anche il terribile effetto collaterale di far proliferare i maiali da compagnia… Mi auguro di non dovervi scrivere presto di questa nuova moda.
Gemma Zubiani

 

Altre notizie

Berkel: anche il taglio perfetto è questione di design

In occasione della Milano Design Week 2019, la Coltelleria Lorenzi, storica insegna milanese di Via Ponte Vetero, nel cuore del Brera Design District, renderà omaggio alla mitica Volano ospitando due pezzi unici della mostra “A Slice Odyssey” con cui Berkel ha inaugurato lo scorso ottobre i festeggiamenti per il proprio 120o anniversario. Per celebrare il marchio che ha fatto dell’affettatrice un oggetto di culto e di design, la Coltelleria Lorenzi presenterà al pubblico del Fuorisalone Revolution e The Walls, due delle sei interpretazioni artistiche della Volano B114, l’affettatrice più famosa della storia nata nel 1898 a Rotterdam dall’ingegno di Wilhelmus van Berkel. Gli anni Sessanta e Settanta rivivono in Revolution, caleidoscopio di colori psichedelici inneggianti a progresso, libertà culturale e Flower Power; The Walls è invece il racconto delle rivoluzioni e dei muri caduti negli anni Ottanta, fra inconfondibili geometrie e grafiche da videogames. Due esemplari del modello B114 — nel classico rosso Berkel e nella variante nera — e una B3 rossa completeranno l’esposizione. L’evoluzione del brand Berkel sarà perfettamente raccontato dalla nuova Home Line nera, l’affettatrice elettrica che coniuga design all’avanguardia e performance professionali: linee futuristiche e dimensioni straordinariamente compatte in cui si concentrano funzionalità, materiali e dotazioni di sicurezza ereditati dal mondo professionale e prestazioni eccellenti. Dal taglio perfetto alla conservazione del cibo: l’attenzione al design caratterizza anche MiniVac, la macchina per il sottovuoto degli alimenti di uso domestico, ma dalle prestazioni professionali. Grazie al proprio stile unico e inconfondibile Berkel trasforma un elettrodomestico ordinario in un oggetto dal design raffinato e innovativo, da esibire in cucina e non da nascondere in un ripostiglio. E infine la nuova collezione di coltelli firmati Berkel, tra cui la nuovissima linea Outdoor, che fondono il fascino di un’arte millenaria con le più avanzate tecniche di lavorazione e con i materiali più pregiati. I coltelli Berkel sono veri capolavori di artigianalità perché nascono dalle mani sapienti di maestri coltellinai e sono l’espressione di uno stile inconfondibilmente made in Italy. Fedele alla propria tradizione da oltre cinquant’anni, Coltelleria Lorenzi rende così omaggio al design e all’arte del taglio perfetto.

>> Link: www.theberkelworld.it

 

 

Didascalia: il maialino protagonista della campagna Ferragamo; photo © globelife.com.

Didascalia: una delle Berkel con l’innovativo design.

Photogallery

Premiata Salumeria Italiana
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Premiata Salumeria Italiana:
Euro Genuine Food
L'Annuario di tutti i DOP, IGP, STG europei dal Produttore al Consumatore