Edizioni Pubblicità Italia

Premiata Salumeria Italiana nr. 1, 2019

Rubrica: Italiani brava gente
Articolo di Benedetti E.
(Articolo di pagina 34)

TerĂșn, orgoglio del Sud a Palo Alto

“Ognuno ha quel che si merita” recita un comune proverbio e a noi Italiani, in patria, tocca tollerare (anche se a fatica) le copertine di Libero, il quotidiano diretto da Vittorio Feltri e Pietro Senaldi, che nelle ultime settimane ha davvero toccato il fondo per il razzismo e sessismo manifestato. Fortunatamente, poi, la realtà vince sull’ottusità e l’ignoranza e c’è chi con ironia sui “terroni” ha costruito una bella storia di business. Ne sanno qualcosa due fratelli di Scalea (CS), Franco e Maico Campilongo, che dalla Calabria sono partiti alla volta della California per lavorare e inseguire il loro sogno insieme al socio tarantino Kristiyan D’Angelo. Un sogno che ha aperto i battenti nel febbraio del 2013 a Palo Alto, nel cuore della Silicon Valley a sud di San Francisco, con Terún, un locale che parla tutto italiano e che in poco tempo è diventato un punto di riferimento per imprenditori hi-tech, tra cui Mark Zuckerberg e Tim Cook, professori e studenti della vicina Stanford University, ingegneri e tech kids che lavorano in zona, oltre a tutta la comunità italiana della Valley che qui ritrova un po’ di calore tra pizze cotte nel forno a legna, piatti della tradizione italiana e una bella carta di vini. «Abbiamo giocato sullo stereotipo della parola terrone-terùn e ci abbiamo costruito sopra la nostra storia, fatta di straordinarie tradizioni gastronomiche del Sud Italia unite alla professionalità che negli anni abbiamo maturato, prima con gli studi in economia e ingegneria e poi con l’esperienza nel campo della ristorazione» mi racconta Maico davanti ad una commovente pizza con prosciutto crudo di San Daniele e scaglie di Grana Padano che mi fa sentire a casa.
È difficile reperire le materie prime per la vostra cucina? «No, riusciamo facilmente a trovare ottimi prodotti e, grazie ad eventi come il Winter e Summer Fancy Food Show e i recenti congressi oltre Oceano di Identità Golose, abbiamo attivato canali di importazione di paste secche, Felicetti e Rustichella d’Abruzzo, e salumi favolosi, tra cui Rovagnati e Levoni». In cucina c’è il socio Kristiyan che dirige la brigata e definisce la carta menù.

Italico
Appassionati di bicicletta, i fratelli Campilongo e Kristiyan D’Angelo, tra il lavoro al ristorante e gli allenamenti su e giù per i dislivelli del Palo Alto Foothills Park, hanno continuato a macinare idee, oltre che chilometri, e nel 2018 hanno aperto un secondo locale, Italico, a pochi passi da Terún. «Qui stiamo lavorando ad un progetto incentrato sulla pizza gourmet, che ci consentirà di sviluppare un discorso più ampio sugli ingredienti del nostro straordinario made in Italy». La California è parecchio lontana dall’Italia, non solo per la dozzina di ore di volo e le 9 di fuso orario che ci separano. Qui lo stile di vita è profondamente diverso dal nostro, dettato da una società profondamente multietnica e multiculturale, sicuramente più competitiva, nella quale il lavoro e la professionalità sono driver capaci di costruire business importanti, anche in tempi rapidi. E allora non ci resta che viaggiare, per aprire la testa, tenerci alla larga dalla volgare ottusità e conoscere belle persone come questi tre terún di Palo Alto!

Terún
448 California Avenue
Palo Alto (USA)
>> Link: www.terunpizza.com
www.facebook.com/terunpizza

 

Didascalia: i soci fondatori di Terún, Maico Campilongo, Kristiyan D’Angelo e Franco Campilongo.

Photogallery

Premiata Salumeria Italiana
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Premiata Salumeria Italiana:
Euro Genuine Food
L'Annuario di tutti i DOP, IGP, STG europei dal Produttore al Consumatore