Edizioni Pubblicità Italia

Premiata Salumeria Italiana nr. 6, 2018

Rubrica: I vini di Premiata Salumeria Italiana
Articolo di Franchini L.
(Articolo di pagina 120)

Degustazione: Natale italiano con cotechino, zampone & co.

Arrivano puntuali, con il Natale, le tradizioni e i sapori classici del nostro Belpaese. Il Natale italiano, ma non solo, vuole tavole imbandite di preparazioni ricche, nel rispetto delle tipicità regionali. Sono piatti fumanti di tortellini e agnolotti, secondi abbondanti a base di trippa e cappone, dolci famosissimi come panettoni, pandori e struffoli. Ma, soprattutto, non possono mancare cotechini, zamponi e affini. Una tradizione tipicamente emiliana, che la regione esporta con successo, non solo nel periodo natalizio: a Pianello, ad esempio, paesino in provincia di Piacenza, la Festa del cotechino si celebra nel mese di agosto! Impossibile immaginare un Natale senza almeno una fetta di cotechino, chiamato anche guancialino, contornato da fagioli in umido, purè di patate, lenticchie, spinaci al burro. La produzione di insaccati da cuocere vede anche altri prodotti, come lo zampone o il cappello del prete, realizzato col taglio di carne omonimo, la bondiola poggese e la salama da sugo, tipiche del Ferrarese, insaccate nella vescica suina. Prodotti dei quali recentemente abbiamo una ricca proposta di ricette alternative, che li vedono protagonisti di cucine creative e gourmet, anche se sono le ricette della tradizione a farla da padrona. Ingredienti saporiti, caratterizzati da una buona grassezza, che richiede vini adatti. L’abbinamento principe e tradizionale è quello col Lambrusco, che ben si sposa con la speziatura di queste specialità, perfetta è l’effervescenza che aiuta a pulire il palato. Abbiamo però aggiunto anche qualche proposta alternativa, extra regione, sempre cercando di garantire un ideale matrimonio del gusto.

 

Lambrusco di Sorbara Doc Radice 2017 — Paltrinieri

Siamo a Sorbara, località Il Cristo, in quel riconosciuto cru che del Lambrusco di Sorbara ha fatto la storia. Una realtà, quella di Paltrinieri, fortemente vocata al territorio, alla qualità e ai numerosi riconoscimenti. Tra le tante eccellenti referenze abbiamo scelto il Radice, rifermentato in bottiglia, vera icona della tradizione. Un calice brillante, ricco di sentori tipicissimi di fragole e ciclamini, con netti ricordi balsamici lunghi ed un’eleganza indimenticabile. La sorsata è piena e intensa, grazie anche alla schiuma precisa e morbida, avvolgente e fresca. Armoniche le belle tinte sapide e l’acidità, persistenti, con classe, i sentori. Ottimo come aperitivo, si presta ad un ampio raggio di abbinamenti, anche trasversali e non scontati, anche con cucine straniere speziate e saporite. Sarà perfetto e puntuale con cotechini e zamponi, per un abbinamento profondamente nel solco della tradizione.

Soc. Agr. Paltrinieri Gianfranco
Via Cristo 49 — 41030 Sorbara (MO)
Telefono: 059 902047

E-mail: info@cantinapaltrinieri.it
Web: cantinapaltrinieri.it

 

Lambrusco di Modena Doc L’Albone 2017 — Podere Il Saliceto

Gian Paolo Isabella e Marcello Righi sono i giovani e determinati titolari di questa piccola e virtuosa cantina sita non lontano dai laghi di Campogalliano, nei fertili terreni alluvionali del fiume Secchia. Una base eccellente quindi, che unita a pratiche di vigna e di cantina rigorose, nonché al rispetto della tipicità, producono ottimi vini, come questo calice di Albone, di uve Lambrusco Salamino di Santa Croce in purezza. Brillante e dai riflessi violacei, è vinoso al naso, con lindi ricordi di ciliegie morette mature, pepe verde e foglia di vite. Un palato altrettanto convincente, ricco, morbido e fresco, dall’effervescenza precisa e sgrassante. Nell’armonia delle parti, questo vino richiama fortemente la tradizione locale, fatta di lasagne, tagliatelle al ragù e gnocco fritto coi salumi. Abbinatelo ad un fumante piatto di cotechino con fagioloni in umido. Forse non sarà dietetico, ma vuoi mettere il gusto?

Podere Il Saliceto
Via Albone 10 — 41011 Campogalliano (MO)
Telefono: 349 1459612

E-mail: info@podereilsaliceto.com
Web: www.podereilsaliceto.com

 

Lambrusco di Sorbara del Fondatore 2017 — Cleto Chiarli

Una realtà che brilla per risultati, qualità e costanza, ambasciatrice nel mondo della tradizione vinicola modenese e, soprattutto, del Lambrusco. Fortemente radicata nella tradizione, che ben evidenzia con questo calice, prodotto secondo il metodo ancestrale, fermentato in bottiglia, rigoroso nella tipicità e nell’armonia. Una sorsata piena, ricca e convincente, equilibrata di sapidità, freschezza e grado, dalla schiuma morbida e altrettanto armonica. Al naso regala copiose note di fragole e lamponi, rose in fiore e fieno, note verdi di menta e ortica di campo. Perfetto come aperitivo, servito ben freddo, si adatta splendidamente a piatti di fritti saporiti e ai grandi piatti della tradizione emiliana. Non vanno sottovalutate le molteplici possibilità di abbinamento di un calice così poliedrico, che esce senza problemi dalla regione e abbraccia le cucine straniere, con successo. Ma è con zampone e lenticchie che troviamo il vero idillio.

Cleto Chiarli
Via Belvedere 4 — 41014 Castelvetro di Modena (MO)
Telefono: 059 3163311

E-mail: italia@chiarli.it
Web: www.chiarli.it

 

Bonarda dell’Oltrepo Pavese Doc Vigna Matta 2017 — Bagnasco Paolo

Ci troviamo in Valle Versa, nel pieno dell’Oltrepò Pavese, con questa cantina, dalle proposte giovani e accattivanti, sempre però con un piede ben radicato nella tradizione. Tipicità ottimamente espressa anche in questo calice, prodotto con uve Croatina coltivate nella sola Vigna Matta, in località Soriasco, per il 95% e il rimanente 5% con uve Barbera. Limpido rosso rubino con riflessi violacei e porpora, questo calice si apre all’olfattiva copioso e affascinante di note fruttate intense, marasca e prugna, mandorle verdi, foglie di tabacco e rami spezzati, speziatura leggera a completamento di una bella trama. Intensa con armonia la sorsata, rotonda e sgrassante la schiuma, buono il tono acido. È fresco e persistente, adattissimo ad abbinarsi con i salumi della grande tradizione norcina del piacentino. Abbinabile, con successo, a zamponi, cappelli del prete, cotechini, bondiolette.

Az. Agricola Bagnasco
Fraz. Loglio di Sotto 14 — 27040 Castana (PV)
Telefono: 0385.262329

E-mail: info@cantinabagnasco.it
Web: www.cantinabagnasco.it

 

Trento Doc Rosé Extra Brut — Cantina Moser

Siamo alla terza generazione della famiglia: Carlo, Francesca, Ignazio e Matteo continuano a produrre vini dalla profonda identità contadina, ma con un occhio ben attento alla modernità, anche nella cura dei vigneti, situati fino a 650 msl tra le colline di Trento e la Valle di Cembra. Questo brillantissimo calice di un bel rosa tenue è prodotto con uve Pinot nero in purezza, raccolte a mano, coltivate su terreni prevalentemente calcarei. Olfattiva intensa, linda, croccante e netta di piccoli frutti rossi, frutta secca e ricordi verdi di mandorle acerbe. Palato raffinatissimo, elegante, pieno. La sorsata è altrettanto di classe, ben equilibrata tra le parti, emerge una buona nota sapida in armonia con freschezza, piuttosto lungo e complesso, ben adatto al tutto pasto. Un vino avvincente, riuscitissimo nei tanti brindisi delle festività, sarà perfetto con un boccone di cotechino, ben affondato in un ricco e burroso purè.

Az. Agricola Francesco Moser
Via Castel di Gardolo 5
Maso Warth – 38121 Trento
Telefono: 0461 990786

E-mail: info@mosertrento.com
Web: www.mosertrento.com

 

Franciacorta Docg Rosè Demi Sec — La Montina

La cantina La Montina si trova a Monticelli Brusati, sui terreni morenici del Franciacorta. L’azienda, fondata nel 1987 da Fioravante Antonio Bozza, ed ora sapientemente seguita dai figli Vittorio, Giancarlo e Alberto, ospita anche il primo museo d’arte contemporanea del Franciacorta. Affina 24 mesi sui lieviti questo eccelso calice prodotto con uve Pinot Nero per il 60% e Chardonnay per il rimanente 40%. Nel bicchiere si presenta di un rosato limpido e pieno, mentre all’olfattiva sprigiona intense note di piccoli frutti rossi e tinte croccanti di lieviti dolci. Armonico al palato, dove il perlage è equilibrato e vivace, ben sgrassante. Un’armonia a 360 gradi, freschezza in equilibrio con le note morbide e delicate. Certamente adatto alla piccola pasticceria, grazie al tono zuccherino, non sfigurerà con alcune fette di cotechino, magari servito, come da tradizione, con uno zabaione prodotto utilizzando questo vino.

Tenute La Montina
Via Baiana 17 — 25040 Monticelli Brusati (BS)
Telefono: 030.653278

E-mail: comunicazione@lamontina.it
Web: lamontina.com

 

Didascalia: Salama da sugo (photo © Studio Gi).

Photogallery

Premiata Salumeria Italiana
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Premiata Salumeria Italiana:
Euro Genuine Food
L'Annuario di tutti i DOP, IGP, STG europei dal Produttore al Consumatore