Edizioni Pubblicità Italia

Premiata Salumeria Italiana nr. 3, 2012

Rubrica: Interviste
Articolo di Franchini L.
(Articolo di pagina 88)

La costellazione Suincom

Il know how della lavorazione della carne suina

Nell’ottica di approfondire la conoscenza del mercato, nonché di fornire informazioni sempre più precise e aggiornate sulle novità e sulle aziende di rilievo del settore, ci siamo recati a Solignano di Castelvetro, in provincia di Modena, presso la società Suincom. Ad accoglierci e a rispondere ai nostri quesiti Sergio Giusti, direttore Amministrazione, Finanza e Controllo di Suincom e amministratore unico di BP Prosciutti, e Valentina Agnani, responsabile Amministrazione e Controllo di BP Prosciutti e presidente di Royal Prosciutti, con i quali parliamo della realizzazione della filiera di prodotto.


Sunicom, BP Prosciutti e Royal Prosciutti: tre società e tre diversi ruoli in un unico Gruppo

L’universo Suincom è stato oggetto, da parte della proprietà e del management, di un prezioso quanto accurato progetto di ampliamento e accorpamento, che ha permesso alla società di Solignano di Castelvetro di coprire con precisione e metodo l’intera filiera produttiva del prosciutto crudo. Una struttura con a capo la società Suincom, che da oltre quindici anni seleziona, lavora e commercializza tagli di carne suina fresca e congelata, fornendo un servizio a 360 gradi conto terzi particolarmente attento e preciso. Un Gruppo il cui fondatore è Roberto Agnani, attuale presidente del CdA di Suincom, con un’esperienza trentennale nel settore della lavorazione e del commercio della carne suina e dei prosciutti, che controlla e coordina la strategia aziendale.
Nel 2007 si è quindi aggiunta la società Panini Prosciutti e nel 2008 la Balugani Prosciutti, andando così a formare la società BP Prosciutti e mantenendo i marchi e le reti vendita. Importante annessione è stata poi quella della Royal Prosciutti di Sala Baganza, con uno dei più moderni stabilimenti di stagionatura della provincia di Parma: 18.000 m2 di superficie coperta e una capacità di stagionatura di 900.000 pezzi, circa 5.000 i prosciutti che vengono disossati in un solo giorno.

Un’organizzazione, quella di Suincom, che offre ovviamente le proprie capacità anche alle aziende del Gruppo, in particolare alla BP Prosciutti, che, come detto, lavora i due marchi, Panini e Balugani. Una realtà che stagiona, nei due stabilimenti di Felino e di Sala Baganza, oltre 30.000 cosce la settimana.
È evidente che quello che si è voluto realizzare è stato coprire totalmente la filiera produttiva e garantire così un’elevata qualità e controllo della produzione. Questa filosofia aziendale non ha mancato e non manca di dare risultati di grande rilievo: sono infatti oltre 55 i milioni di fatturato di questa sola stella della costellazione Suincom, di cui ben il 35% è rappresentato dall’export.
Un risultato veicolato non solo dalla capacità produttiva e dal selettivo controllo della qualità, ma anche da un preciso e consolidato know how tecnico, che ha permesso alla società di acquisire con facilità le certificazioni BRC, IFS e l’autorizzazione all’esportazione verso il Giappone e gli USA.
Una specializzazione che ha ragione nella stessa produzione, orientata solo al prosciutto crudo. È infatti anche frutto di questa focalizzazione che la società riesce a garantire una qualità di altissimo livello ed una pianificazione precisa e costante. Una strategia che non lascia spazio ad accomodamenti: il prodotto è uno e deve essere fatto perfettamente, non ci sono scappatoie.
Una strategia che chiaramente permette alla società di approcciare qualsiasi tipo di clientela e con una gamma completa, che va dal prosciutto intero all’affettato.

Una strategia che ha permesso al gruppo Suincom di raggiungere i 300 milioni di fatturato e di dare lavoro ad oltre 300 persone, a testimonianza di quanto il prodotto Italia, quando seguito con dedizione e sapienza, è un prodotto vincente, soprattutto in campo alimentare.
Tramite l’implementazione degli stabilimenti e la cura che è stata riservata alle linee di disosso ora la BP Prosciutti orienta con decisione le sue forze verso i nuovi mercati, in particolare il Sud America, l’Est Europa e tutti i Paesi emergenti. Sono infatti già presenti, e con forza, nella Comunità Europea e negli Usa, zone che riservano però aree di incremento, non sfuggite alla società e alle quali sarà dedicata particolare attenzione nel futuro prossimo.
È con giusto orgoglio che possono fregiarsi così dell’aggettivo “specialisti del prosciutto”: nell’ampia e moderna struttura della Royal Prosciutti di Sala Baganza, infatti, la cui stanza di stagionatura da 450.000 pezzi merita una visita, si realizza l’intera filiera del crudo stagionato. Dall’ingresso delle cosce fresche alla stagionatura, al disosso e confezionamento finale del prodotto, pronto per essere venduto alla GD, GDO, Grossisti, Catering e Grande Industria e, naturalmente, al singolo consumatore.
Una costellazione, quella di Suincom, composta da stelle di prima grandezza, la cui luce è destinata a brillare a lungo nel panorama del prosciutto.



Laura Franchini


Suincom Spa
Strada Comunale del Cristo, 12/14
41014 Solignano di Castelvetro (MO)
Telefono: 059 748711
Web: www.suincom.it


BP Prosciutti Srl
Società Unipersonale
Strada comunale del Cristo 12/14
41014 Solignano di Castelvetro (MO)
Telefono: 059 532007
Web: www.bpprosciutti.it


Royal Prosciutti Srl
Via Torrente 2 
43038 Sala Baganza (PR)
Telefono: 0521 831066

Premiata Salumeria Italiana
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Premiata Salumeria Italiana:
Euro Genuine Food
L'Annuario di tutti i DOP, IGP, STG europei dal Produttore al Consumatore