Edizioni Pubblicità Italia

Premiata Salumeria Italiana nr. 5, 2010

Rubrica: Aziende
Articolo di Ferrari F.
(Articolo di pagina 20)

Al salumificio Da Pian c’è voglia di fare, di crescere

Una dinamica azienda familiare. Tante le specialità. Un mercato in espansione

A Silea, pochi chilometri fuori Treviso, nascono i prodotti Da Pian, tutti garantiti, come si legge sulla copertina del catalogo aziendale, nel rispetto delle tradizioni e della qualità. Una dichiarazione impegnativa e responsabile che ha trovato e trova tuttora conferma nell’apprezzamento di una domanda in crescita. Sono prodotti infatti di riconosciuta eccelsa gastronomia salumiera, in prevalenza cotti: lingue, spalle, prosciutti, pancette, arrosti e squisite porchette, alla romana, nostrana… ma, soprattutto, trevigiana, uno dei fiori all’occhiello del salumificio, che vanta una lunga e stimata biografia. Nasce per iniziativa della famiglia Da Pian che da ben quattro generazioni produce salumi a partire dai “luganegheri” (produttori di salsiccia) fino all’attuale salumiere. Nel 1977 si trasferiscono a Silea, in un piccolo salumificio dove producono lingue e porchette. L’impresa ha successo, si consolida, e dieci anni dopo si trasferisce nella vicina area industriale, dove oggi risiede. Una sistemazione però che per Antonio — 77 anni portati alla grande e con ancora tanta voglia di fare — avrebbe bisogno di spazio. «Siamo troppo stretti — dice — per poter potenziare il mercato, la clientela. La richiesta non mancherebbe. Le nostre specialità a dire il vero incontrano un consenso in costante, sensibile, espansione. Nel Triveneto certo, ma pure in Lombardia, in Emilia…».

Un trend positivo, dunque, che potrebbe interessare anche altre province, altre regioni. «Però — ricorda subito — accanto all’ottimismo e alla fiducia, virtù doverose che non devono mancare, occorrono ragione e prudenza. Specialmente in una fase difficile come quella che stiamo vivendo». Questa bella realtà familiare è completata dalla figlia Maura, che da tempo ormai affianca il padre, di cui condivide e riflette etica e spirito imprenditoriale, e dal marito Luciano. Assieme formano un vertice dinamico, esperto, motivato e affettivamente molto unito. Una forza per un futuro che sarà senza dubbio affrontato con idee e scelte ponderate. A garantirlo c’è già in casa la prossima generazione, presente con tre protagonisti, ancora giovanissimi studenti. Si riprende intanto il tema dell’ampliamento, che si sta facendo sempre più urgente e solleva le comprensibili perplessità di Antonio, giustamente attento all’evolversi dell’incerta congiuntura. «Anche se — osserva — è proprio in questi frangenti che bisognerebbe partire, investire. Il difficile è individuare il momento opportuno, quello più prossimo alla ripresa. L’importante, tuttavia, è tenere l’ipotesi in evidenza, cercando nel contempo di rimanere propositivi sul mercato, facendo possibilmente conoscere la nostra offerta (per circa l’80% affidata alla Grande Distribuzione e per il restante ai grossisti) a nuovi buongustai, a nuovi consumatori di più lontane regioni».<</p>


Tra le tante specialità di Da Pian c'è anche la porchetta trevigiana con osso.

Maura è sulla stessa lunghezza d’onda e guarda avanti in sintonia col padre. La possibilità mercantile di crescere, di acquisire altri sbocchi esiste, ma lo stabilimento, afferma convinta, è davvero a pieno regime. «Vedremo quello che si potrà fare. Il problema è sul tavolo della famiglia: praticamente all’attenzione di un consiglio d’amministrazione che può riunirsi ogni giorno!». E proprio a lei, a conclusione di questo piacevole incontro, chiediamo a quale, tra tutte le bontà in elenco, potremmo dedicare, senza suscitare gelosie, uno speciale pensierino finale. Dopo breve riflessione la scelta cade sulla porchetta, quella trevigiana. «È tipica, naturale, esprime bene la tradizione del territorio, solo coscia di maiale, senza conservanti e coloranti, cucinata al forno… Una fetta, servita con pane caldo e appena un pizzico di sale è la fine del mondo.

Uno spuntino insomma, uno stuzzichino, o come si dice qui dalle nostre parti, un cicchetto da non perdere!».

Franco Ferrari

Premiata Salumeria Italiana
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Premiata Salumeria Italiana:
Euro Genuine Food
L'Annuario di tutti i DOP, IGP, STG europei dal Produttore al Consumatore