Edizioni Pubblicità Italia

News di Settembre 2020, Settore Pesce


02/09/2020

Continuano gli assessment e gli audit da remoto per i partner di Marine Stewardship Council (MSC) colpiti dalla pandemia

Continuano gli assessment e gli audit da remoto per i partner di Marine Stewardship Council (MSC) colpiti dalla pandemia

Marine Stewardship Council (MSC), organizzazione internazionale non profit responsabile del maggiore programma di certificazione di sostenibilità ittica, ha deciso di estendere la possibilità di condurre valutazioni e audit da remoto laddove le restrizioni dovute al Covid 19 impediscono le visite in loco. Questa decisione è dovuta all’impatto che la pandemia continua ad avere sul settore ittico.
A causa della pandemia, a marzo 2020 era già entrata in vigore una proroga automatica di sei mesi alle consuete scadenze per le valutazioni e le certificazioni MSC; tale proroga terminerà il 27 settembre 2020.

Ove si applicano restrizioni nazionali o locali dovute al Covid-19 o il valutatore indipendente ritenga che sussista un rischio per la salute, le aziende già in possesso della certificazione MSC potranno continuare a usufruire della conduzione da remoto di valutazioni e audit al posto delle consuete visite in loco.
Le aziende che non sono ancora in possesso della certificazione MSC avranno invece bisogno di ulteriori valutazioni dei rischi per poter usufruire della deroga. Tali valutazioni a distanza, in vigore sin da marzo 2020, si sono dimostrate efficaci sin dalla loro prima applicazione.

I titolari di certificati della Catena di Custodia che sono tenuti a sottoporsi a audit del lavoro indipendenti hanno tempo fino al 28 marzo 2021 o al secondo audit nello Standard rivisto (a seconda di quale sia successivo) per completarlo. MSC valuterà caso per caso qualsiasi richiesta eccezionale da parte di valutatori indipendenti.
Rohan Currey, Chief Science and Standards Officer di Marine Stewardship Council, afferma: “Molte attività di pesca e della filiera ittica continuano a essere colpite dagli impatti della pandemia, ma al tempo stesso le aziende già in possesso della certificazione MSC devono continuare a soddisfare i requisiti degli standard MSC affinché la credibilità del nostro programma di certificazione resti alta.
In un momento storico eccezionale come quello che stiamo vivendo, sono necessarie misure alternative per verificare la sostenibilità e la tracciabilità dei prodotti ittici. Vogliamo rassicurare coloro che sono coinvolti nel nostro programma che riconosciamo queste sfide e vogliamo fare il possibile per supportarli".

I dettagli delle modifiche temporanee ai processi di valutazione e certificazione sono disponibili sul sito di MSC. Nei prossimi giorni, il team MSC contatterà le attività di pesca, gli organismi di valutazione della conformità e i partner con ulteriori informazioni. Altre attività di MSC, come l'approvazione dei prodotti, proseguiranno normalmente.


www.msc.org/it

« Indice

Il Pesce
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Il Pesce:
Annuario del Pesce e della Pesca
La banca dati che con cadenza annuale costituisce un prezioso strumento di lavoro per gli operatori del settore ittico e acquacoltura.