Edizioni Pubblicità Italia

News di Maggio 2016, Settore Pesce


31/05/2016

Pesca: la Giunta Regionale del Veneto stanzia 850 mila euro per i Consorzi di gestione delle vongole di Chioggia e Venezia

La Giunta regionale del Veneto ha stanziato 850 mila euro per i Consorzi di gestione vongole di Venezia e di Chioggia per mitigare gli impatti causati dal ripascimento degli arenili. Il provvedimento, presentato dall’assessore al settore primario, si configura come un intervento straordinario per indennizzare i produttori di vongole, fasolari e canolicchi dalla sottrazione di sabbia dai fondali per il ripristino delle coste erose da mareggiate e dagli eventi meteomarini.

“La produzione di molluschi bivalvi nella fascia costiera veneta – sottolinea l’assessore regionale all’agricoltura e alla pesca – rappresenta un’attività economica di primaria importanza per l’intera economia veneta, che raggiunge i 15 milioni di fatturato annuo con quasi 4.500 tonnellate tra vongole, fasolari e canolicchi allevati e venduti ogni anno. Si tratta di un’attività che richiede un habitat privilegiato, che va tutelato e difeso dalle trasformazioni causate dal fenomeno dell’erosione delle coste e dai necessari interventi infrastrutturali di presidio dei litorali. Su oltre cento chilometri di fascia costiera utilizzata dai due Cogevo, oltre 20 sono stati interessati da interventi di difesa e ripascimento delle spiagge, che hanno profondamente impattato i banchi naturali dove i vongolari gestiscono con grande impegno le aree di riproduzione e di pesca dei molluschi”.

Il provvedimento approvato, oltre a finanziare i due Cogevo che associano 163 imbarcazioni dedite alla pesca dei molluschi, avvia un programma di lavoro coordinato per la difesa delle coste venete, nell’ambito del futuro ‘Piano Coste’.

“Obiettivo dell’intervento regionale – evidenzia l’assessore veneto – è arrivare ad una regìa unica degli interventi di difesa del suolo e delle coste, in modo da monitorare cause ed effetti delle trasformazioni in atto e coordinare al meglio gli interventi di ricomposizione ambientale e produttiva, al fine di limitare gli impatti socio-economici delle opere, in particolare di quelle permanenti. Difesa delle coste e tutela geomorfologica del territorio devono andare di pari passo con la salvaguardia di quelle attività - come la gestione produttiva dei banchi naturali di molluschi - che, per propria natura e tradizione, sono il primo presidio dell’habitat marino e lagunare”.



(Giunta Regionale VENETO)

« Indice

Il Pesce
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Il Pesce:
Annuario del Pesce e della Pesca
La banca dati che con cadenza annuale costituisce un prezioso strumento di lavoro per gli operatori del settore ittico e acquacoltura.