Edizioni Pubblicità Italia

News di Ottobre 2019, Settore Food


02/10/2019

Il Fondo QuattroR si ritira dal salvataggio di Principe e King's i sindacati chiedono aiuto a Mise

Principe e King's restano senza cavaliere bianco. QuattroR, il fondo che avrebbe dovuto correre in soccorso di Kipre Holding Saa e le sue controllate - appunto Principe di San Daniele Spa, King's Spa e Sia.Mo.Ci. Srl - si disimpegna dall'investimento annunciato. Il prosciuttificio friulano, in crisi dalla fine del 2018, vede così sfumare i 30 milioni annunciati per il risanamento. Il mancato investimento del fondo - partecipato per il 40% da Cassa depositi e prestiti - impedisce la presentazione del piano industriale, il cui termine era stato fissato al 27 settembre scorso, che dovrebbe garantire la procedura di ristrutturazione del debito chiesta dall'azienda il 28 maggio scorso al Tribunale di Trieste. "Nonostante l'impegno profuso da QuattroR per la definizione di un piano volto alla ristrutturazione del debito e al rilancio industriale della società e del relativo gruppo, non si sono realizzate le condizioni necessarie per l'investimento", fanno sapere dal fondo. E ora la Kipre rischia la liquidazione.

"I prosciutti Principe e King's rischiano di diventare protagonisti di una nuova crisi aziendale con rischi occupazionali per circa 200 persone e il gruppo Kipre rischia di andare verso il concordato liquidatorio", è l'allarme lanciato dai sindacati che nei prossimi giorni chiederanno al Ministero dello Sviluppo economico di aprire un tavolo negoziale al quale convocare anche QuattroR e Cdp. Il passo indietro del fondo QuattroR non implica un intervento automatico del Tribunale. Ma i tempi sono stretti. "I fornitori sono preoccupati e rischiamo di non avere da un lato più materia prima e dall'altro prodotti da vendere se non continueranno le forniture", fanno sapere sempre i sindacati. Il pallino torna in mano all'azienda che dovrà valutare, in tempi rapidi, magari anche con il supporto del Mise, se ci sono altri soggetti disposti a investire. In caso contrario, non resterebbe altra via che il Tribuale: l'azienda stessa e i creditori potrebbero dichiarare o chiedere il fallimento. Kipre impiega 500 lavoratori tra San Daniele del Friuli e Trieste (Dukcevich) ma anche in Veneto ed Emilia Romagna.


agu - 9154
Udine, UD, Italia, 01/10/2019 12:55
© EFA News - European Food Agency Srl

« Indice

Premiata Salumeria Italiana
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Premiata Salumeria Italiana:
Euro Genuine Food
L'Annuario di tutti i DOP, IGP, STG europei dal Produttore al Consumatore