Edizioni Pubblicità Italia

News di Settembre 2016, Settore Food


12/09/2016

L’Internazionale Salute to Excellence della PLMA nomina i migliori vini da supermercato. Lidl e Aldi vincono 5 premi ciascuno, tallonati dai distributori francesi e britannici

In Europa, con le vendite di vini che hanno superato oltre € 85 miliardi, supermercati e ipermercati ora rappresentano il 20% della quota di mercato e il marchio del distributore ha superato il 50% nei principali Paesi, come Germania, Francia, Regno Unito, Spagna e Italia. Resta però l’interrogativo su quali siano i distributori che offrono ai consumatori la migliore qualità e convenienza. La Private Label Manufacturers Association (PLMA) ha deciso di scoprirlo e ha aperto il suo International Salute to Excellence Awards annuale a un concorso fra vini rossi, bianchi, rosati e frizzanti. I risultati sono stati sorprendenti anche per chi credeva che soltanto i vini costosi potessero soddisfare il palato. Sono stati degustati e analizzati oltre 250 vini da distributori di 16 Paesi.

I discount Lidl e Aldi, due tra i distributori di maggior successo in Europa, hanno vinto cinque premi ciascuno. Supermercati tradizionali quali Carrefour, Casino e Auchan in Francia; Tesco, Marks & Spencer, ASDA, Waitrose e Morrison nel Regno Unito; Mercadona in Spagna; Colruyt in Belgio; Albert Heijn e Jumbo nei Paesi Bassi; Coop Italia e Despar in Italia ed Edeka in Germania hanno ricevuto riconoscimenti per categorie di vino popolari. I vini sono stati giudicati sulla base di criteri tradizionali come aspetto, sapore, bouquet e impressione generale. È stato assegnato un punteggio anche per il confezionamento e l’aspetto a scaffale. I vini sono stati divisi nelle seguenti categorie. Vini rossi: Merlot, Côtes du Rhône, Pinot Noir, Cabernet Sauvignon, Bordeaux, Chianti, Barolo, Rioja e Shiraz. Vini bianchi: Sauvignon Blanc, Chardonnay, Riesling, Grüner Veltliner, Pinot Grigio, Chablis e Rosati. Frizzanti: Champagne e Prosecco. I giudici per i riconoscimenti sono stati selezionati tra i professionisti del settore enologico e tra gli specialisti del settore della distribuzione. Ogni gruppo di esperti era presieduto da un Maestro del vino. Il gruppo 1 era presieduto da Cees van Casteren, dai Paesi Bassi, autore di dieci libri e oltre 500 articoli su vino e cucina.

Il gruppo 2 era presieduto da Sarah Abbott, dal Regno Unito, attiva nel commercio di vini da oltre 20 anni e nel ruolo di giudice in numerosi concorsi enologici. Michel Polderman, già responsabile degli acquisti di vini per Albert Heijn, autore e organizzatore di concorsi enologici, ha supervisionato i lavori di entrambi i gruppi.

La giuria era inoltre composta da Jose Luis Murcia Garcia dalla Spagna, Jakub Prybil dalla Repubblica Ceca, Helmut Knall dall’Austria, Alma Torretta dall’Italia, Sigi Hiss dalla Germania, Beverly Blanning dal Regno Unito, Jean-Pierre Bonvallet dalla Francia, Wojciech Bonkowski dalla Polonia, Rene van Heusden dai Paesi Bassi e Alain Bloeykens dal Belgio. I gruppi di esperti enologi hanno fatto parte dell’International Salute to Excellence Awards annuale della PLMA, dove i distributori presentano prodotti a marchio del distributore nuovi e innovativi per un riconoscimento dal settore.

Per la premiazione, sono stati valutati oltre 370 prodotti alimentari, per la casa e la salute di 63 distributori da 23 Paesi, oltre al concorso enologico. I Salute to Excellence Awards della PLMA sono stati istituiti nel 2006. Gli International Awards hanno avuto inizio nel 2014. I vini selezionati sono stati acquistati dagli scaffali dei distributori, analogamente ai normali consumatori. La valutazione si è svolta ad Amsterdam il 6 e 7 aprile e il risultato è stato annunciato a maggio, alla fiera “Il Mondo del Marchio del Distributore” di quest’anno.


(PLMA)

« Indice

Premiata Salumeria Italiana
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Premiata Salumeria Italiana:
Euro Genuine Food
L'Annuario di tutti i DOP, IGP, STG europei dal Produttore al Consumatore