Edizioni Pubblicità Italia

News di Settembre 2020, Settore Carne


18/09/2020

Indicazione di origine: in Gazzetta il decreto sui salumi. “100% italiano” solo quando la carne è proveniente da suini nati, allevati, macellati e trasformati in Italia

Indicazione di origine: in Gazzetta il decreto sui salumi. “100% italiano” solo quando la carne è proveniente da suini nati, allevati, macellati e trasformati in Italia

E' soddisfatto Ettore Prandini, presidente di Coldiretti, nell'annunciare la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n.230 del Decreto interministeriale sulle disposizioni per “l’indicazione obbligatoria del luogo di provenienza nell’etichetta delle carni suine trasformate”. Secondo Prandini in un momento così difficile per il sistema economico, è necessario portare sul mercato il valore aggiunto della trasparenza con l’obbligo di indicare in etichetta il paese d’origine di tutti gli alimenti per combattere la concorrenza sleale al "Made in Italy". “L’Italia ha la responsabilità di svolgere un ruolo di apripista in Europa, anche sfruttando le opportunità offerte dalla storica apertura dell’Ue all’obbligo dell’origine con l’indicazione dello stato membro con la nuova Strategia Farm to Fork nell’ambito del Green New Deal”, ha affermato il presidente.

Secondo l’indagine online del Ministero delle politiche agricole, il 93% dei cittadini ritiene importante conoscere l’origine degli alimenti. Un'analisi dell'Associazione di rappresentanza dell'agricoltura sui dati Istat, ha rilevato che sono almeno 35 milioni gli italiani che ogni settimana portano in tavola salumi, e 5 mila gli allevamenti di maiali in Italia che hanno subito la crisi post pandemia. Il decreto nazionale prevede l'obbligo di segnalare la provenienza per le carni suine trasformate, previo nulla osta da parte della Commissione Europea, e nasce appositamente per tutelare produttori e consumatori del territorio nazionale.

Il decreto sui salumi prevede che i produttori indichino in maniera leggibile sulle etichette le informazioni relative al “paese di nascita degli animali"; “paese di allevamento" ; “paese di macellazione". Quando la carne proviene da suini nati, allevati e macellati nello stesso paese, l’indicazione dell’origine può apparire nella forma "Origine (nome del paese)”. La dicitura “100% italiano” è utilizzabile dunque solo quando la carne è proveniente da suini nati, allevati, macellati e trasformati in Italia. Quando la carne proviene da suini nati, allevati e macellati in uno o più Stati membri dell’Unione europea o extra europea, l’indicazione dell’origine può apparire nella forma: “Origine UE”, “Origine extra UE”, “OrigineUe e extra UE”.


hef - 13430
Roma, RM, Italia, 17/09/2020 09:15
EFA News - European Food Agency

« Indice

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.