Edizioni Pubblicità Italia

News di Febbraio 2018, Settore Carne


12/02/2018

Mercosur: la Commissione UE evasiva su carni e vino. Il Commissario Hogan non risponde nel merito a interrogazione parlamentare

La Commissione UE, incalzata sulle trattative per il trattato di libero scambio col Mercosur, risponde in modo generico e senza entrare nel merito delle specifiche questioni poste in una interrogazione parlamentare.

Di seguito la risposta del Commissario Hogan e l'interrogazione presentata lo scorso dicembre dai parlamentari Viegas e Vieu


Risposta del Commissario Hogan per conto della Commissione UE 8 febbraio 2018:

Nell'ottobre 2017 la Commissione ha completato l'offerta tariffaria scambiata con il Mercosur a maggio 2016 con l'inclusione dei volumi relativi alle quote tariffarie per il vino e le carni bovine. Ciò ha risposto all'impegno dell'UE di mettere sul tavolo i due restanti elementi della sua offerta di accesso al mercato in tempo utile al fine di raggiungere un accordo politico.

La Commissione è pienamente consapevole della sensibilità di alcuni settori agricoli nell'UE e ha tenuto conto di tutti gli elementi pertinenti, compresi quelli espressi da tutti gli Stati membri, nel valutare le concessioni da effettuare nel quadro dei negoziati commerciali UE-Mercosur, al fine di fornire un'offerta significativa ma anche ben calibrata che tenga conto delle sensibilità agricole europee.

Anche se le condizioni future che uniranno l'Unione europea con il Regno Unito non sono ancora noti, la Commissione valuterà attentamente il loro impatto sul mercato agricolo dell'UE.

La Commissione è determinata a trovare il giusto equilibrio tra gli interessi di esportazione dei nostri partner del Mercosur e la necessità di tutelare gli interessi degli agricoltori e delle comunità rurali dell'UE, tenendo conto al contempo dell'impatto cumulativo di tutti gli accordi commerciali.


Interrogazione degli Onn. Miguel Viegas (GUE/NGL), Marie-Pierre Vieu (GUE/NGL) del 4 dicembre 2017:

Nell'ultima tornata commerciale con il Mercosur nell'ottobre 2017, la Commissione ha offerto un contingente di importazione di 70.000 tonnellate di carni bovine e 600.000 tonnellate di etanolo. L'offerta è stata presentata contro la volontà degli 11 Stati membri che hanno chiesto di ritirare dai negoziati i prodotti sensibili come carne bovina, carne di pollame, zucchero e vino.

Quando ha presentato un'offerta per prodotti per i quali l'UE ha un'eccedenza, perché la Commissione non ha tenuto conto del parere degli Stati membri che sono i principali produttori dell'UE di tali prodotti e sui cui studi ha tratto ispirazione?

Perché non ha seguito le raccomandazioni delle associazioni degli agricoltori che hanno sottolineato la necessità che la Commissione conosca i termini dell'accordo di uscita del Regno Unito prima di procedere a negoziati commerciali con paesi terzi?


(EFA NEWS)

« Indice

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.