Edizioni Pubblicità Italia

News di Maggio 2018, Settore Carne


03/05/2018

27ma Mostra Nazionale dei Bovini da Carne di razza Romagnola a Bastia (RA), 4-6 maggio 2018 - Un consumo consapevole sfata le false credenze sulla carne

Bastia, piccolo centro della provincia di Ravenna, dal 4 al 6 maggio prossimi ospiterà la 27ma Mostra nazionale dei bovini da carne di razza Romagnola, rassegna organizzata dall’Associazione regionale allevatori dell’Emilia Romagna (Araer) in collaborazione con Anabic (Associazione nazionale allevatori bovini da carne).

http://www.expoconsulting.eu/convegno-araer-razze-da-carne/
Si tratta di un appuntamento ormai consolidato nel tempo, che da sempre ha avuto come finalità quella di valorizzare e promuovere il comparto dei bovini da carne di razza Romagnola, un’eccellenza del territorio che negli ultimi anni ha conosciuto un momento di grave crisi, al punto da paventare il rischio estinzione.
“I servizi che Araer mette in campo per i suoi associati – afferma il presidente Maurizio Garlappi – sono rivolti a sostenere gli allevamenti di Romagnola valorizzandone la produzione che, voglio sottolineare, oltre a rappresentare un forte legame con il territorio, vanta una qualità molto elevata che meriterebbe un maggiore e migliore apprezzamento in termini di vendita”.
La ripresa economica che il nostro Paese sta registrando in quest’ultimo periodo sta parallelamente favorendo un incremento dei consumi di carne relativamente alla spesa degli italiani. Eppure, ciclicamente, la carne bovina torna sul banco degli imputati, colpevole secondo alcuni dell’insorgenza di malattie.

Il tema è molto delicato, ma merita doverosamente un approfondimento.
“Il contributo di Araer alla rassegna che si svolgerà a Bastia – è il pensiero di Maurizio Garlappi – è anche rivolto a un approfondimento scientifico che trova ampia collocazione nella Tavola rotonda che si svolgerà sabato mattina, 5 maggio, a partire dalle ore 10.30 e che ha per titolo ‘Parte dalla territorialità il rilancio degli allevamenti da carne italiani’, a cui interverranno illustri esperti del settore tra cui Luca Avoledo, naturopata e nutrizionista che abbiamo invitato proprio per fornire gli opportuni chiarimenti su un tema oggi così sensibile com’è quello legato al consumo delle carni bovine”.

“Purtroppo sul consumo di carni rosse esiste spesso una cattiva informazione – spiega Avoledo – che dà più spazio all’ideologia anzichè al buon senso e al raziocinio. Quando qualcuno, peraltro senza basare le sue affermazioni su basi scientificamente provate, dichiara che la carne, soprattutto quella rossa, è responsabile di malattie come il cancro dice una cosa non vera. La carne non fa male, è invece un alimento che contribuisce a rendere completa e corretta qualunque dieta perché è ricca di proteine nobili e contiene sostanze come la vitamina B12 indispensabili all’uomo, soprattutto in determinate fasi della vita come la gravidanza, l’allattamento, l’infanzia, l’adolescenza e la terza e la quarta età. Non a caso ho parlato di buon senso, che deve essere adottato per accedere a una dieta varia, equilibrata in cui la carne, ad ogni buon conto, deve avere un ruolo importante. Quando si affrontano temi che richiedono un approccio scientifico come quello dell’alimentazione, è sbagliato e per certi versi pericoloso farsi guidare dall’ideologia o peggio ancora dall’ossessione di singoli obiettivi”.

Alla Tavola rotonda organizzata in occasione della Mostra nazionale dei bovini da carne di razza Romagnola (Bastia, Via Petrosa 230) sarà quindi interessante approfondire un tema così attuale, a cui si unirà l’intervento di Roberto Milletti di Ismea che presenterà i più recenti dati sull’andamento del comparto, e quello di Giovanni Filippini, dell’Istituto zooprofilattico sperimentale dell’Umbria e delle Marche, che affronterà il tema della sostenibilità degli allevamenti da carne in riferimento al benessere animale e all’antibioticoresistenza.

“Oggi le rassegne zootecniche devono fornire al mondo produttivo informazioni e dati in grado di fotografare la situazione esistente – conclude il presidente Araer, Maurizio Garlappi - offrendo al contempo spunti di crescita per il futuro; parallelamente l’obiettivo è anche quello di rivolgerci al consumatore con un messaggio rassicurante sulla qualità della carne e sulla tracciabilità produttiva attraverso informazioni chiare, puntuali e scientificamente ineccepibili, affinchè si possano sfatare certe convinzioni dettate più dalle mode che da una fondata consapevolezza”.

Vai al programma del convegno: http://www.expoconsulting.eu/wp-content/uploads/2018/05/programma-5-maggio.pdf

« Indice

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.