Edizioni Pubblicità Italia

News di Aprile 2017, Settore Carne


14/04/2017

Crefis: bene e marzo la redditività di allevamento e macellazione

Migliora a marzo la redditività dell'allevamento suinicolo italiano. L'indice Crefis registra un lieve +0,4% rispetto a febbraio, ma un deciso +14,8% su base tendenziale (ovvero rispetto a marzo dell'anno scorso). A influire positivamente è un stato un mercato tonico dei suini pesanti da macello che a Modena hanno quotato mediamente a marzo 1,578 euro/kg, in aumento dell'1% nei confronti di febbraio, e soprattutto in crescita del 27,3% sul 2016.

Prosegue nel frattempo il buon momento dei suini da allevamento che a marzo hanno raggiunto 3,556 euro/kg (Cun), ovvero +10,6% su base congiunturale e +19,7% su base tendenziale.

Dopo un andamento sfavorevole durato mesi, sale anche la redditività della macellazione di suini. A marzo l'indice Crefis segna +2,3% su febbraio, anche se rimane su livelli bassi.

D'altro canto il mercato delle cosce pesanti fresche per prosciutti è salito di un lieve +0,8% tra febbraio e marzo (con quotazione media a 5,200 euro/Kg); mentre la variazione tendenziale è stata molto positiva: +18,5%.

Sempre a marzo sale a 4,230 euro/kg (+1,2%) il prezzo della coscia fresca pesante destinata a produzioni non tipiche (+23,3% la variazione tendenziale). Bene, infine, l'andamento di marzo su febbraio dei prezzi del lombo taglio Padova (+8,1%).

Negativa a marzo rispetto a febbraio la perfomance economica della stagionatura dei prosciutti. Con un importante distinguo: l'indice Crefis di redditività è sceso molto lievemente per quanto riguarda i prodotti pesanti Dop (-0,1%) e maggiormente per quanto riguarda i prodotti generici (-3,2%). Significative e positive, invece, le variazioni tendenziali: +4,9% per i prosciutti Dop e +4,4% per quelli non tutelati. Grazie anche a questi andamenti, a marzo è salito nuovamente il gap di redditività a favore dei prosciutti Dop rispetto ai generici portandosi, sempre per le cosce pesanti, a +35%.

Per quanto riguarda il mercato, a marzo è rimasto stabile a 10,350 euro/Kg il prezzo del Prosciutto di Parma pesante; il 16,3% in più di quanto quotava nel 2016.


(CREFIS)

« Indice

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.