Edizioni Pubblicità Italia

News di Marzo 2017, Settore Carne


10/03/2017

Export Taiwan, nuovo traguardo per la carne suina e i salumi italiani

Per l’export della carne suina e dei salumi italiani una buona notizia. Il Bureau of Animal and Plant Health Inspection and Quarantine (BAPHIQ) di Taiwan ha finalmente ufficializzato il riconoscimento dell’Italia quale Paese indenne da Peste suina africana (PSA), con l’eccezione della Regione Sardegna.
“Con l’apertura di Taiwan abbiamo circa 23 milioni di consumatori da affascinare con le nostre carni e i nostri salumi. In questo siamo avvantaggiati perché è un Paese dove i prodotti italiani sono già molto apprezzati” – ha affermato il Presidente di ASSICA, Nicola Levoni.
“Per il nostro settore queste sono il tipo di notizie che vorremmo sentire tutti i giorni e che danno fiducia ai nostri produttori che da anni vivono le difficoltà del mercato interno. Taiwan adesso e le Filippine lo scorso dicembre ci danno segnali positivi e confermano che il nostro lavoro in collaborazione con il Ministero della Salute, che ringrazio, sta andando nella giusta direzione” – ha concluso Levoni.

A seguito dell’intensa attività diplomatica, condotta dal Ministero della Salute in collaborazione con la Commissione europea e l’Ufficio ICE – Agenzia di Taipei, le autorità di Taiwan hanno accettato di riconoscere il principio di “regionalizzazione” del nostro Paese rispetto alla PSA.
Tale fondamentale riconoscimento, sancito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità Animale (OIE), è il presupposto indispensabile per l’apertura futura del mercato di Taiwan ai prodotti suini italiani. Taiwan, infatti, è uno dei pochi Paesi ancora totalmente chiusi all’export dei nostri prodotti, proprio a causa della presenza di Peste suina africana in Sardegna: fino ad oggi, infatti, le Autorità taiwanesi consideravano tutto il territorio italiano come non indenne da PSA, vietando pertanto le esportazioni di prodotti suini da tutto il Paese.
I colloqui con BAPHIQ sono in corso ormai da diversi anni e, nel 2014, gli ispettori di Taiwan hanno svolto una prima missione in Italia per valutare i controlli effettuati, sia nel territorio sardo che nel resto della penisola, atti ad impedire che giungano sul mercato comunitario carne e salumi non conformi.
Successivamente, nel novembre scorso, la visita di studio in Europa di una delegazione di esperti di alto livello del Bureau, finalizzata a discutere con la Commissione europea l’organizzazione dei controlli sanità animale effettuati nella UE e le politiche di quarantena attuate nel commercio di carni suine e di pollame. La missione ha toccato anche l’Italia ed è stata occasione, durante l’incontro con gli esperti dell’EFSA a Parma, per affrontare nuovamente il dossier italiano e per visitare un prosciuttificio del parmense.
Finalmente, l’8 marzo, l’ufficializzazione del riconoscimento che apre le porte alla seconda fase della negoziazione, legata alla definizione di certificati sanitari e al riconoscimento degli stabilimenti di trasformazione delle carni suine.

ASSICA, Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi, è l’organizzazione nazionale di categoria che, nell’ambito della Confindustria, rappresenta le imprese di macellazione e trasformazione delle carni suine. Nel quadro delle proprie finalità istituzionali, l’attività di ASSICA copre diversi ambiti, tra cui la definizione di una politica economica settoriale, l’informazione e il servizio di assistenza ai 170 associati in campo economico/commerciale, sanitario, tecnico normativo, legale e sindacale. Competenza, attitudine collaborativa e affidabilità professionale sono garantite da collaboratori specializzati e supportate dalla partecipazione a diverse organizzazioni associative, sia a livello nazionale che comunitario. Infatti, sin dalla sua costituzione, nel 1946, ASSICA si è sempre contraddistinta per il forte spirito associativo come testimonia la sua qualità di socio di Confindustria, a cui ha voluto aderire sin dalla nascita, di Federalimentare, Federazione italiana delle Industrie Alimentari, di cui è socio fondatore, del Clitravi, Federazione europea che raggruppa le Associazioni nazionali delle industrie di trasformazione della carne, che ha contribuito a fondare nel 1957.


(ASSICA – Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi)

« Indice

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.