Edizioni Pubblicità Italia

News di Settembre 2016, Settore Carne


12/09/2016

Suini, quarto mese consecutivo col segno + per la redditività degli allevatori

Continua la fase positiva della suinicoltura italiana iniziata a maggio e proseguita fino allo scorso mese di agosto. L’incremento della redditività per gli allevatori ha toccato addirittura un +10% rispetto al precedente mese di luglio. Lo riporta nella consueta analisi mensile Crefis (Centro ricerche economiche sulle filiere suinicole) che anche rispetto al dato tendenziale registra un +3,5%. A trainare questi dati incoraggianti è stato il mercato dei suini pesanti destinati al circuito tutelato. Maiali che ad agosto sono arrivati a quotazioni di 1,65euro/kg, con un incremento del 9,2% rispetto a luglio e del 9,9% rispetto allo stesso mese del 2015. Questi rincari hanno invece gravato sul comparto della macellazione, che ad agosto ha visto scendere la redditività del 3,7% su base congiunturale e del 4,7% su quella tendenziale.

Il mercato dei principali tagli freschi, ad agosto, ha incassato dati positivi, soprattutto i prezzi delle cosce fresche pesanti per crudo tipico che sono arrivate a 4,95euro/kg (+3,5%) su luglio e +14,5% su agosto 2015. In crescita anche le quotazioni delle cosce fresche pesanti destinate alle produzioni non marchiate con valori che hanno raggiunto i 4,05euro/kg con un incremento del 3,3% rispetto a luglio 2016 e del 17,9% rispetto ad agosto 2015. Ha segnato un lieve calo, sul precedente mese di luglio, la redditività della fase di stagionatura del Prosciutto di Parma Dop pesante calcolata dall’indice Crefis a -1,4%, anche se rimane nettamente positiva a +11,1% se confrontata con agosto 2015. Per i prosciutti generici l’indice di redditività ad agosto è salito del 2,9% rispetto a luglio, ma deve registrare un -10,1% rispetto ad agosto 2015. Vento in poppa poi per l’andamento dell’export dei prodotti suinicoli nazionali. Nel periodo gennaio-maggio 2016 le esportazioni hanno raggiunto un valore di 587 milioni di euro, in aumento del 5% rispetto all’anno precedente, mentre le quantità sono salite a oltre 99mila tonnellate: un aumento del 13,5%.


(Notiziario Agri&Food di CremonaFiere)

« Indice

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.