Edizioni Pubblicità Italia

Il Pesce nr. 5, 2020

Rubrica: Tendenze
(Articolo di pagina 20)

Segno +++ per il consumo di pesce, molluschi e crostacei freschi

I mesi estivi e il clima caldo di questo settembre hanno favorito il ritorno al consumo di pesce, molluschi e crostacei freschi. Lo fa sapere Fedagripesca-Confcooperative (fedagripesca.confcooperative.it), evidenziando un trend positivo dei consumi che lascia bene sperare dopo la crisi dei mesi scorsi. Gli acquisti, infatti, segnano un aumento medio del 30% rispetto al periodo della quarantena, con picchi del 50% nelle località marine a ridosso delle grandi città. Ma, secondo Fedagripesca, si mangia più pesce anche rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, come a Chioggia, dove il mercato ittico locale segna un +4% rispetto al 2019. «Resta comunque il fatto che per alcuni mesi sono venuti meno molti sbocchi di mercato, come le mense pubbliche e aziendali e soprattutto la ristorazione — rileva Fabrizio Capoccioni, ricercatore del CREA Zootecnia e Acquacoltura (crea.gov.it/web/zootecnia-e-acquacoltura) — e di questo hanno risentito in particolare gli allevamenti di molluschi, cioè mitili, vongole e ostriche, che rappresentano il settore produttivo più importante per volumi in Italia» (fonte: Lorenzo Frassoldati, www.quotidiano.net; photo © lado2016 – stock.adobe.com).

Photogallery

Il Pesce
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Il Pesce:
Annuario del Pesce e della Pesca
La banca dati che con cadenza annuale costituisce un prezioso strumento di lavoro per gli operatori del settore ittico e acquacoltura.