Edizioni Pubblicità Italia

Il Pesce nr. 4, 2020

Rubrica: Aziende
(Articolo di pagina 52)

Cromaris, quando la qualità vince su tutto

Si tratta del premio più prestigioso del mondo nel settore alimentare, che dal 2005 è decretato dall’International Taste Institute di Bruxelles. Cromaris ha ricevuto il Superior Taste Award 2020 per ciascuno dei tre prodotti candidati: branzino, orata e ombrina boccadoro

Cromaris, società del gruppo Adris, è la sesta azienda al mondo per l’allevamento di orate e branzini (spigole). Anche quest’anno l’eccellente qualità dei suoi prodotti è stata premiata con il Superior Taste Award. Si tratta del premio più prestigioso del mondo nel settore alimentare assegnato, dal 2005, dall’International Taste Institute di Bruxelles. Cromaris ha ricevuto il Superior Taste Award 2020 per ciascuno dei tre prodotti candidati: branzino, orata e ombrina boccadoro. I prodotti candidati sono stati valutati in modalità blind con un metodo di valutazione secondo il quale ciascuno dei giudici, scelti tra i maggiori esperti delle più prestigiose associazioni culinarie europee, non conoscendo né il brand né l’origine del prodotto testato, è chiamato a basare il proprio giudizio soltanto sull’aspetto, l’odore, la consistenza e il gusto del prodotto. Il branzino Cromaris, per il suo gusto straordinario, anche quest’anno ha ricevuto il massimo riconoscimento, ossia le tre stelle d’oro, ed è stato l’unico prodotto della categoria “Pesce fresco” ad aver meritato l’ambitissimo Crystal award. Giudizi più che lusinghieri sono stati espressi anche per il gusto unico dell’orata e dell’ombrina boccadoro. Insomma, quest’anno Cromaris si è distinta tra i produttori di pesce bianco del Mediterraneo come l’unica azienda ad essere stata premiata per il branzino, l’orata e l’ombrina boccadoro.

«Il nostro obbiettivo è puntare al top della qualità. Offriamo ai nostri clienti soltanto pesce fresco dai valori nutrizionali e dal sapore ineguagliabili. Caratteristiche che sono state riconosciute anche quest’anno dalla giuria del premio» ha dichiarato Davide Furlan, amministratore Cromaris Italia Srl. «Cromaris è considerata leader del mercato in quanto a fiducia dei consumatori, grazie anche ai tanti certificati di qualità ottenuti ed ai prestigiosi riconoscimenti ricevuti, come quelli cui abbiamo appena accennato». Quanto ai certificati di cui Cromaris va fiera, segnaliamo quelli rilasciati in conformità alle norme ISO 9001, 14001, 22000 e IFS Food per la qualità, la gestione dell’ambiente e la sicurezza alimentare, oltre ai certificati GlobalG.A.P. e Friend of the Sea per l’acquacoltura sostenibile, il certificato Kosher, il certificato BRC ed Antibiotic Free.

Parte della produzione Cromaris, inoltre, si basa sui principi dell’acquacoltura biologica, tendenza sempre più diffusa nel mondo e in sintonia con la sempre più crescente sensibilità per il tema della salute. 

Il branzino e l’orata biologici sono allevati nel rispetto degli standard ecologici più rigidi, come dimostrato dai certificati per la produzione biologica di cui l’azienda va fiera: Certificato ecologico europeo Ecolabel, Bio Siegel, Agriculture Biologique, Naturland e Bio Swiss.

Cromaris ha anche soddisfatto i rigidissimi criteri previsti dalla certificazione ASC (Aquaculture Stewardship Council) che premia la sostenibilità del processo produttivo, l’impatto sull’ambiente, le relazioni sociali in ambito aziendale, ecc… In questo senso, Cromaris è la prima azienda dell’industria dell’acquacoltura i cui vivai di branzini e orate sono tutti certificati ASC.

 

Il mercato, Italia in primis

Oggi Cromaris si profila come un’azienda esponenzialmente in crescita, orientata soprattutto verso l’esportazione. Il pesce Cromaris è presente sui principali mercati d’Europa, con una quota di produzione destinata all’export che supera l’80%. Quello italiano è il principale mercato in cui Cromaris esporta i suoi prodotti.

Il gruppo Adris investe nello sviluppo di Cromaris dal 2009 (anno della fondazione), il risultato di quest’ingente sforzo si riflette in tasso di crescita medio annuo del 22%, mentre le vendite, anche grazie all’introduzione di una serie d’innovazioni tecnologiche in fase di produzione, sono aumentate di quasi dieci volte. La produzione annua del 2020 supererà le 10.000 tonnellate.

Anche grazie ad i nuovi filetti skin ed agli eviscerati in ATM, i prodotti ad alto valore aggiunto rappresentano il 44% del venduto complessivo di Cromaris in Europa, pari al 5% in più rispetto allo scorso anno e in piena sintonia con la strategia di differenziazione di Cromaris. Il nuovo assortimento skin d ATM, dal design moderno ed innovativo, ha riscosso ampio successo ed una positiva distribuzione anche in Italia, indice di consumi sempre più fidelizzati al brand Cromaris ed orientati ai prodotti take away. Nonostante la crisi economica globale scatenata dalla pandemia, i numeri continuano ad essere in crescita.

In questo difficile momento storico Cromaris ha continuato a rifornire ogni giorno il mercato italiano, superando difficoltà quasi insormontabili.

Sempre in continua evoluzione, Cromaris è oggi impegnata nella preparazione e nello sviluppo di nuovi progetti (come la creazione di un nuovo imballaggio riciclabile e sostenibile, l’ampliamento dell’assortimento, la creazione di vivai bio) e nella riorganizzazione del processo di lavorazione dei suoi prodotti per mantenere tassi di crescita elevati.

>> Link: www.cromaris.hr/it

 

Didascalia: 1) l’allevamento più grande di Cromaris, situato sull’isola di Košara, in prossimità del Parco Nazionale delle isole Incoronate, area naturale di fama mondiale (photo © Lovre Peraic). 2) Cromaris ha ricevuto il Superior Taste Award 2020 per ciascuno dei tre prodotti candidati: branzino, orata e ombrina boccadoro.

Photogallery

Il Pesce
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Il Pesce:
Annuario del Pesce e della Pesca
La banca dati che con cadenza annuale costituisce un prezioso strumento di lavoro per gli operatori del settore ittico e acquacoltura.