Edizioni Pubblicità Italia

Il Pesce nr. 6, 2019

Rubrica: Commercializzazione
Articolo di Del Grammastro L.
(Articolo di pagina 66)

Castagna, pesce povero con espressione minacciosa

Tra i pesci d’acqua marina che nel mese di giugno si possono scoprire in pescheria, ce n’è uno poco conosciuto che, però, si fa notare per la forma del corpo ovale e compressa simile ad una castagna, una sorta di grossa orata con una caratteristica espressione ostile. Chiamato in alcune regioni d’Italia “orata bastarda, Brama brama” o pesce castagna, appartiene alla famiglia Bramidae. Con abitudini pelagiche (nuota in mare aperto), raggiunge grandi profondità, tra i 500 e i 700 m. Si trova un po’ in tutti gli oceani, sia in acque fredde che calde; vive isolato o in piccoli gruppi e compie grandi spostamenti alla ricerca di cibo. Può raggiungere dimensioni notevoli — fino a 70 cm — e, appena pescato, ha la livrea di colore bronzeo, che perde lucentezza col passare delle ore. Presenta un corpo schiacciato lateralmente e allungato, con squame piccolissime e incapsulate nella pelle, tanto da far apparire l’epidermide liscia. Infatti, non è necessario squamarlo: la pulizia può avvenire facilmente a cottura ultimata.
La bocca è quella tipica dei pesci predatori, lievemente obliqua, è tagliata verso il basso e ha la mandibola prominente. Le mascelle sono dotate di una serie esterna di denti uncinati (punta all’indietro) e una fascia interna di denti cardiformi (presenti anche sul vomere, sui palatini e sulla lingua). Possiede un’unica pinna dorsale, simile a quella anale, che però si presenta più corta e meno alta. Le pettorali sono molto sviluppate, le ventrali appaiono molto ridotte e retraibili, mentre la pinna caudale è sottile e biforcuta. La colorazione è argentea con riflessi metallici bruniti, i fianchi sono più brillanti con riflessi dorati e argentati con punti scuri e macchie dorate. Con la morte i colori si perdono e la tinta predominante è quella plumbea o brunastra.
Pesce economico che si presta a svariate ricette, ha carni morbide e bianche ma con un sapore forte e deciso non sempre apprezzato. Nei nostri mari è presente soprattutto nel Tirreno, dove in genere viene pescato con ami e strumenti che arrivano in profondità. È presente sul mercato con una certa discontinuità.

 

Didascalia: brama brama (photo © www.iucnredlist.org).

Photogallery

Il Pesce
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Il Pesce:
Annuario del Pesce e della Pesca
La banca dati che con cadenza annuale costituisce un prezioso strumento di lavoro per gli operatori del settore ittico e acquacoltura.