Edizioni Pubblicità Italia

Il Pesce nr. 6, 2019

Rubrica: Fiere
(Articolo di pagina 122)

Focus sui prodotti convenience

Al centro di Fish International Bremen 2020 packaging e benessere animale

Nuovi prodotti, la direttiva sugli imballaggi in vigore da gennaio 2019, sostenibilità e benessere degli animali in acquacoltura: questi sono solo alcuni degli argomenti che verranno trattati e approfonditi nel corso di Fish International, evento in calendario da domenica 9 a martedì 11 febbraio 2020 nel quartiere fieristico di Messe Bremen, Germania. Ancora una volta, gli organizzatori dell’unica fiera tedesca dell’ittico offriranno ai visitatori del settore, della vendita al dettaglio e della Ho.re.ca., un forum per lo scambio e il confronto sulle tematiche oggi al centro dell’industria ittica.

Tante novità in fiera
Come vetrina per i nuovi prodotti, Fish International 2020 ha molto da offrire, soprattutto perché tantissimi espositori hanno sottoscritto la loro presenza alla fiera per la prima volta. Ad esempio, la più grande azienda di acquacoltura della Turchia presenterà la sua produzione di Olive Flounder (Paralichthys olivaceus). Conosciuta come ippoglosso bastardo o ippoglosso giapponese, ma anche come pesce piatto giapponese o pesce piatto coreano quando menzionato nel contesto di tali paesi, è una specie marina di passera a denti larghi originaria dell’Oceano Pacifico nord-occidentale. I cuochi asiatici apprezzano molto questo pesce carnoso utilizzato per sushi e sashimi, mentre sulle nostre tavole è in gran parte sconosciuto. Una società di Giava presenterà la sua tilapia allevata in modo sostenibile e prodotti come il filetto di tilapia in crosta di parmigiano. «C’è una tendenza di mercato evidente verso prodotti surgelati e convenience», ha dichiarato Sabine Wedell, project manager della fiera. Un altro esempio? Un’azienda irlandese che presenterà nuove miscele di spezie e condimenti specifici per salmone, merluzzo, nasello e altri pesci.

Packaging sostenibile
Sicuramente, una delle maggiori preoccupazioni di oggi è la tutela dell’ambiente. Ciò ha portato a nuove normative come una direttiva che richiede che gli imballaggi debbano essere “particolarmente riciclabili”. L’ing. Till Isensee terrà una presentazione sulla confusione causata da questa descrizione vaga. «In Germania operano sette società di smaltimento e tutte definiscono la riciclabilità in modo diverso» ha detto Isensee. I produttori utilizzano sempre più imballaggi di carta in risposta alla domanda dei consumatori. «Molti consumatori pensano che la carta sia migliore per l’ambiente della plastica», ha sottolineato l’esperto. «Ma la carta è spesso patinata, il che la rende un materiale composto non riciclabile, diversamente dalle pentole in plastica semplice». Isensee mostrerà come le aziende possono gestire le richieste dei consumatori e si offrirà anche di ispezionare gli imballaggi.

Fish welfare!
Tra le novità di Fish International 2020 segnaliamo SCOPE Lounge, un’area dedicata agli incontri B2B. Proprio in questo spazio Initiativkreis Tierschutzstandards Aquakultur, che riunisce scienziati, associazioni e grandi insegne della GDO, sarà presente per approfondire insieme agli operatori il tema del benessere animale in acquacoltura e nella filiera ittica. «Approfondiremo le opzioni oggi esistenti per lo stordimento dei pesci prima della macellazione. Nella maggior parte dei paesi, lo stordimento non è richiesto né dalla legge né praticato», ha detto Sabine Wedell, fiduciosa che le idee che scaturiranno da questa iniziativa avranno un impatto sul mercato.

Informazioni utili
Fish International aprirà i battenti domenica e lunedì dalle 10:00 alle 18:00 e martedì dalle 10:00 alle 17:00. Il prezzo del biglietto di ingresso ha un costo minimo di € 24,00.


>> Link: www.fishinternational.com

Photogallery

Il Pesce
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Il Pesce:
Annuario del Pesce e della Pesca
La banca dati che con cadenza annuale costituisce un prezioso strumento di lavoro per gli operatori del settore ittico e acquacoltura.