Edizioni Pubblicità Italia

Il Pesce nr. 2, 2019

Rubrica: Libri
(Articolo di pagina 134)

Il lessico del mare

“La Sicilia e il mare costituiscono un binomio inscindibile che un’indagine geolinguistica non può non porre al centro dei molteplici percorsi di ricerca”: così scrive Giovanni Ruffino nell’introduzione de L’Atlante linguistico della Sicilia e il Progetto Mare. Questo volume contiene gli ingenti materiali raccolti nel corso dei rilevamenti con il questionario marinaro dell’Atlante Linguistico della Sicilia in 21 centri siciliani e a Malta. In appendice vengono pubblicate 63 carte geolinguistiche.

>> Link: atlantelinguisticosicilia.it

La presentazione del volume a livello istituzionale
La Sicilia è espressione autentica di una cultura marinara nella quale la pesca rappresenta un’attività economica rilevante legata al territorio che ha tramandato straordinari saperi antropologici, manifatturieri e alimentari. L’Unione Europea per decenni ha incentivato la rottamazione di barche e pescatori partendo dal teorema “meno pescatori in mare, più salvaguardia delle risorse ittiche”. Ad oggi, che si importa dall’estero il 70% del pesce che si consuma, con le risorse ittiche in sofferenza a causa dell’inquinamento e del cambiamento climatico e con l’emorragia sociale che ha causato la perdita di decine di migliaia di posti di lavoro, finalmente si cambia rotta e si vuole incentivare la pesca artigianale con il suo valore aggiunto, la cooperazione internazionale, l’economia del mare e delle aree costiere, il rapporto pesca e turismo, ma soprattutto si punta al valore pedagogico del pescatore e alla sua identità marinara. Bisogna partire dal Mediterraneo, crocevia antichissimo di popoli, civiltà e culture. Da millenni tutto vi confluisce, complicandone e arricchendone la storia: cibo, piante, animali, vetture, merci, navi, idee, religioni, modi di vivere. Il Dipartimento della Pesca Mediterranea ha istituito il Registro della pesca mediterranea e dei borghi marini di Sicilia con l’obiettivo di tutelare e valorizzare l’identità e la specificità della pesca mediterranea. Questa attività di identificazione, documentazione e classificazione dei saperi e delle conoscenze del mare darà un contributo rilevante alla definizione delle misure tecniche, strumento principale della regionalizzazione della nuova Politica Comune della Pesca 2021-27 0-27 e servirà per salvaguardare dal rischio di estinzione il patrimonio culturale marinaro e per promuovere le filiere dei prodotti del mare. La collaborazione col Centro di Studi Filologici e Linguistici Siciliani dell’Università di Palermo ha portato alla pubblicazione di questo volume, in cui le voci del mare, raccolte e organizzate in un’architettura ben congegnata, vengono restituite alle comunità di tutto il Mediterraneo. Le parole del mare e le testimonianze dei pescatori sono un lessico particolare che, se da un lato rischia di perdersi, dall’altro resiste ancorato a una tradizione millenaria. La Sicilia, baricentro del Mediterraneo, potrà così portare il suo decisivo contributo alla regionalizzazione e alla definizione della specificità e dell’identità delle attività nel Mare Nostrum.
Edgardo Bandiera – Assessore Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea
Dario Cartabellotta – Dirigente generale Dipartimento Pesca Mediterranea
Domenico Targia – Dirigente coordinatore del Registro identitario della Pesca Mediterranea

Elena D’Avenia – Atlante linguistico della Sicilia – Il lessico del mareMateriali e Ricerche dell’Atlante Linguistico della Sicilia, 37 – Centro di studi filologici e linguistici siciliani, Palermo, 2018 – 668 pp. – € 40,00

>> Link: atlantelinguisticosicilia.it

 

Pescatori e barche di Sicilia. Organizzazione, tecniche, linguaggio

Questa pubblicazione scritta da Filippo Castro costituisce uno dei più preziosi e completi contributi alla conoscenza della vita, dei saperi, delle tecniche, della lingua dei pescatori e dei mastri d’ascia siciliani. L’opera, che ha richiesto un impegno ultradecennale, è stata realizzata all’interno della fucina dell’Atlante Linguistico della Sicilia, e ne rappresenta uno dei prodotti di eccellenza. Le barche siciliane vengono illustrate sotto molteplici aspetti, così come le tecniche e gli attrezzi della pesca tradizionale. Uno dei pregi di questo libro è costituito da un corredo di circa 400 disegni originali e da numerosi documenti fotografici, e contiene in appendice la riproduzione di un centinaio di modelli di imbarcazioni tradizionali. Di particolare utilità l’indice dei luoghi e delle parole.

Filippo Castro – Pescatori e barche di SiciliaOrganizzazione, tecniche, linguaggio – Materiali e Ricerche dell’Atlante Linguistico della Sicilia, 38 –
Centro di studi filologici e linguistici siciliani, Palermo, 2018 – 736 pp. – € 60,00

>> Link: atlantelinguisticosicilia.it

 

Didascalia: vendita di pesce fresco al mercato ittico di Catania (photo © Marco Ossino).
 

Photogallery

Il Pesce
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Il Pesce:
Annuario del Pesce e della Pesca
La banca dati che con cadenza annuale costituisce un prezioso strumento di lavoro per gli operatori del settore ittico e acquacoltura.