Edizioni Pubblicità Italia

Il Pesce nr. 3, 2018

Rubrica: Prodotti tipici
(Articolo di pagina 88)

L’Italia dei prodotti tipici che nascono da mari, fiumi e laghi

Sono 150 le Produzioni Agroalimentari Tradizionali ittiche riconosciute dal MIPAAF nella mappa disegnata da Federcoopesca-Confcooperative

Italia, Paese dei piccoli comuni e delle centinaia di specialità tipiche. Assunto che non vale solo per la terraferma, ma anche per i mari, i laghi e i fiumi che circondano, punteggiano e solcano il Belpaese, intorno ai quali si sviluppa una pesca che, oltre alla materia prima pura e semplice, finisce in centinaia di espressioni e preparazioni tipiche di ogni territorio, che mescolano storia, sapienza antica, sopravvivenza e innovazione. Dagli involtini di pesce spada allo stoccafisso calabresi passando per la colatura di alici di Cetara campana, al brodetto di vongole dell’Emilia-Romagna, sono 150 le specialità ittiche che fanno parte delle 5.000 Produzioni Agroalimentari Tradizionali (PAT), riconoscimento attribuito dal Ministero delle Politiche Agricole ai prodotti lavorati secondo antiche ricette. È la mappa di produzioni di nicchia, a base di pesci, crostacei e molluschi, che caratterizzano generalmente aree territoriali molto ristrette tracciata da Federcoopesca-Confcooperative. Sul podio, tra le regioni con maggiori riconoscimenti di mare, c’è il Veneto (21 prodotti), seguito da Calabria (20) e Sardegna (14), dove spiccano preparazioni a base di muggine e tonno. E poi Friuli-Venezia Giulia (13), Sicilia (11), Molise e Campania (10), Puglia (9), Emilia-Romagna e Lazio (8 ciascuno), Liguria (7), Umbria (6), Lombardia (4), Basilicata e Piemonte (3), Abruzzo, Trentino e Marche (1 ciascuno). I prodotti sono tanti e per tutti i gusti. Al Nord si va dal dondolo friulano, il tartufo di mare, all’anguilla del Delta del Po. Il pesce in scapece si può invece assaporare in Abruzzo, Molise e Puglia. Ma non è solo il mare a farla da padrone, perché una buona offerta di PAT arriva anche dalle acque dolci, come il coregone e il pigo in Veneto, i prodotti ittici in carpione in Piemonte e la carpa, il latterino e i lucci del lago Trasimeno in Umbria.

(Fonti: WineNews, Federcoopesca)

 

Didascalia: moeche fritte, specialità tradizionale veneziana inserita nell’elenco dei PAT.

 

Photogallery

Il Pesce
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Il Pesce:
Annuario del Pesce e della Pesca
La banca dati che con cadenza annuale costituisce un prezioso strumento di lavoro per gli operatori del settore ittico e acquacoltura.