Edizioni Pubblicità Italia

Il Pesce nr. 2, 2018

Rubrica: Il pesce in rete
Articolo di Benedetti E.
(Articolo di pagina 24)

Social fish

1. Tutto sul tonno 2. Chi aiuta a controllare i nostri mari? 3. Pescheria Pesce Vivo, campioni anche nella comunicazione 4. #Seafood2xwk

1.    Tutto sul tonno

Atuna.com è il portale creato nel 1998 da Henk Brus, fondatore dell’omonima azienda di lavorazione del tonno con sede in Olanda. Da semplice blog, nel corso degli anni, Atuna.com si è trasformato in una piattaforma web che raccoglie notizie, informazioni e contenuti scientifici e commerciali sull’industria del tonno. Non mancano i temi legati alla sostenibilità ambientale e all’innovazione nel comparto di questa specie ittica (photo © hogapapa – stock.adobe.com).

 

2.    Chi aiuta a controllare i nostri mari?

Sapete cos’è l’EFCA? È l’Agenzia europea di controllo della pesca, un ente che ha sede a Vigo, in Spagna, e che occupa una sessantina di persone. Il suo ruolo è strategico in quanto si occupa del controllo, dell’ispezione e della sorveglianza nell’ambito della Politica Comune della Pesca (PCP). In collaborazione con l’Agenzia europea della guardia costiera e di frontiera e l’Agenzia europea per la sicurezza marittima, l’EFCA coadiuva le autorità nazionali che svolgono funzioni di guardia costiera. Un ente il cui lavoro è prezioso per promuovere una pesca sostenibile, per noi e per le generazioni che verranno. Potete seguire l’EFCA su www.efca.europa.eu (photo © Bruno Barracuda – stock.adobe.com).

 

3.    Pesce Vivo, campioni anche nella comunicazione

Sono bravi, anzi bravissimi, i gestori della pescheria Pesce Vivo di Milano. Il loro negozio è in via Sammartini, a pochi passi dalla Stazione Centrale, e la loro presenza sul web è articolata tra un bel sito, www.pescheriapescevivo.it, e una pagina FB (facebook.com/pescheriapescevivo) attraverso la quale informano giornalmente i loro clienti sul pesce disponibile. E non manca pure un blog di contenuti e approfondimenti. Ecco un bell’esempio di comunicazione efficace (photo © facebook.com/pescheriapescevivo).

 

4.    #Seafood2xwk

Sembra un hastag senza senso ma in realtà contiene un messaggio importante: mangia pesce due volte alla settimana, un suggerimento, uno stimolo, un’idea rivolti ai consumatori statunitensi e un impegno fatto proprio dagli stessi. Promotore dell’iniziativa #Seafood2xwk è l’ente Seafood Nutrition Partnership (SNP), attraverso www.seafoodnutrition.org che, tra blog e piattaforme social, promuove un maggior consumo di pesce in una cultura alimentare, quella nordamericana, che è ancora incentrata soprattutto sulle carni bovine, avicole e suine (photo © J.k.f. Brinkhorst – stock.adobe.com).

 

ALTRE NOTIZIE

 

Seafood Tomorrow: soluzioni innovative per prodotti ittici nutrienti, sicuri e sostenibili in Europa

Seafood Tomorrow è il nuovo progetto Horizon 2020 da 7 milioni di euro finanziato dall’Unione Europea che mira a sviluppare soluzioni innovative e sostenibili per migliorare la sicurezza e le proprietà nutrizionali dei prodotti ittici in Europa. Affrontando la sfida per soddisfare le crescenti esigenze del mercato di prodotti ittici sicuri e sostenibili, il progetto genererà nuove conoscenze per sviluppare soluzioni commerciali, al fine di migliorare la sostenibilità socio-economica e ambientale dell’industria europea di produzione e lavorazione del pesce. Si prevede che entro il 2050 la popolazione e la crescita economica si tradurranno in un raddoppio della domanda di cibo a livello globale. Una delle principali sfide di questo secolo è garantire che la produzione e il consumo di cibo siano socialmente, economicamente e ambientali sostenibili. Il pesce è uno dei più importanti prodotti alimentari consumati in Europa in quanto è una fonte importante di proteine animali ed è naturalmente ricco di nutrienti preziosi per una dieta sana. È quindi fondamentale sviluppare nuovi metodi di produzione e lavorazione del pesce rispettosi dell’ambiente e trasparenti che possano sostenere la sicurezza dei prodotti ittici in linea con le richieste del mercato e dei consumatori. Con una forte attenzione all’innovazione, Seafood Tomorrow lavora direttamente con esperti del settore riconosciuti e istituzioni di innovazione con comprovate referenze scientifiche. Il progetto ha messo in atto strutture di gestione della conoscenza che assicurano che le soluzioni innovative del progetto saranno trasferite agli utenti finali interessati nei settori della produzione e della lavorazione del pesce con particolare riguardo alle donne in gravidanza, gli adolescenti e gli anziani. Utilizzando questo approccio completo, Seafood Tomorrow offre una partnership forte e transdisciplinare che affronta le sfide della sicurezza alimentare trovando soluzioni innovative per i prodotti ittici e le problematiche ambientali associate. L’incontro iniziale è stato un successo generale, con la partnership desiderosa di costruire le basi solide stabilite a Lisbona. Il sito web di Seafood Tomorrow — www.seafoodtomorrow.eu — sarà presto disponibile. Se desiderate saperne di più sul progetto Seafood Tomorrow o ricevere aggiornamenti regolari sui suoi progressi, è possibile seguire l’account di Twitter (@SEAFOOD_TMRW) o contattare il responsabile della comunicazione del progetto Emer Cooney (e-mail: emer@aquatt.ie o telefono: +353 1 644 9008).    (Fonte: Federalimentare)

 

Il Pesce
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Il Pesce:
Annuario del Pesce e della Pesca
La banca dati che con cadenza annuale costituisce un prezioso strumento di lavoro per gli operatori del settore ittico e acquacoltura.