Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 3, 2021

Rubrica: Fiere
(Articolo di pagina 124)

Anuga 2021: record di prenotazioni

Innovativa, mondiale, rivoluzionaria

Tutto sembra indicare che l’edizione 2021 di Anuga, il più grande evento mondiale per il food&beverage, sarà un successo. Una frase che non ci si attende di sentire in una stagione come quella attuale, che vede le fiere sotto il pesantissimo assedio della drammatica pandemia mondiale. Eppure è questa l’indicazione che emerge alla chiusura dell’early bird, ovvero il termine entro il quale chi si iscrive può ottenere sconti e facilitazioni. Ebbene, il risultato delle “pre-iscrizioni” è decisamente incoraggiante, dal momento che stiamo parlando dello stesso numero e della stessa qualità di adesioni registrata alla stessa data per l’edizione precedente, numeri che già oggi permettono di annunciare che tutti gli spazi disponibili nel quartiere fieristico sono stati occupati.

«Un dato che ci incoraggia e ci permette di guardare in modo positivo al futuro delle fiere, che non mancheranno di tornare a svolgere il loro insostituibile ruolo dopo la tempesta che ci ha travolto», ha detto Thomas Rosolia, ceo di Koelnmesse Italia. «Non avevamo dubbi sull’ottima risposta del mondo dell’alimentazione e delle bevande che in Anuga trova la piazza mondiale di gran lunga più importante. Un risultato in cui, come sempre, l’Italia ha giocato un ruolo di primo piano: vale certamente la pena di ricordare che dei 7.500 espositori che hanno animato l’ultima edizione ben 1.100 erano italiani, una partecipazione più nutrita perfino di quella tedesca!».

La prossima Anuga, in calendario a Colonia dal 9 al 13 ottobre 2021, confermerà il proprio ruolo di “evento leader” per il mondo dell’agroalimentare, ancora una volta specchio di un mondo quanto mai ricco, complesso e variegato.

Non è un caso che la grande kermesse internazionale sia strutturata in 10 “saloni tematici”, proprio per essere una rappresentazione compiuta e coerente dei tanti temi e dell’oceano di prodotti che rientrano nei confini del food&beverage.

Dieci “fiere nella fiera” dove non mancheranno tutti i “big” internazionali e dove sono già molte le aziende italiane che hanno confermato la loro partecipazione, fra cui Zanetti, Levoni, INALPI, F.lli Saclà, Mutti, Surgital, Granarolo, Lauretana, Inalca… solo per citare alcune delle centinaia di aziende italiane che saranno in fiera.

Non mancheranno nuovi ambiti per i “trend” alimentari in crescita, come Anuga Clean Label o Anuga free from, Health & Functional Food, che di fatto riassumeranno molto di quanto sta emergendo in tema di “sana alimentazione”, in una rassegna assolutamente “sicura” e ancora più efficace. Da mesi, infatti, a Colonia si sta lavorando per definire un rigido programma di igiene e sicurezza, denominato “#B-Safe4Business”, per quanto ci si attenda che gli sforzi compiuti a livello mondiale per fronteggiare il Covid-19 avranno portato significativi risultati entro il prossimo ottobre. Il tutto, ovviamente, col supporto della piattaforma dedicata “Anuga@home”, che aprirà i confini delle interminabili opportunità digitali.

Anuga 2021

Koelnmesse — Colonia (Germania)

9-13 ottobre 2021

>> Link: www.anuga.com

 

Koelnmesse

Koelnmesse è l’organizzatore di fiere leader per quanto riguarda i temi del food and beverage; rassegne come Anuga, ISM e Anuga FoodTec sono punti di riferimento per la filiera a livello internazionale. Koelnmesse non si limita a organizzare fiere nel quartiere fieristico di Colonia, ma crea business event in tutti i più importanti mercati (Brasile, Cina, Colombia, India, Italia, Giappone, Tailandia, Stati Uniti, Emirati Arabi Uniti), ciascuno dei quali con specifici focus tematici. Un vero e proprio network di fiere che sono alla base di concrete opportunità di successo.

>> Link: www.global-competence.net/food

 

Altre date

 

CremonaFiere: il calendario degli eventi 2021 nel segno della continuità

«L’emergenza sanitaria ci ha imposto nuove regole, ci ha fatto cambiare abitudini e ci ha insegnato a rispettare le distanze. La sicurezza e la salute, le misure anti-contagio, sono al primo posto per una ripartenza delle manifestazioni e una programmazione degli eventi in sicurezza. È proprio a questo che abbiamo lavorato in questi mesi per riuscire a proporre un calendario con gli eventi principali che hanno fatto del nostro polo fieristico un punto di riferimento internazionale, ma stiamo anche lavorando a format fieristici efficaci e innovativi capaci di coinvolgere il pubblico di operatori in modo proficuo per il loro business e sicuro». Sono queste le parole del presidente di CremonaFiere Roberto Biloni nel presentare gli appuntamenti dell’ente fieristico per il 2021. Covid-19 permettendo naturalmente… Per quanto riguarda l’agroalimentare, si parte a fine ottobre, esattamente dal 29 ottobre al 1o novembre, con il BonTà, dove professionisti della ristorazione, produttori, distributori e buongustai si incontrano per degustare eccellenze enogastronomiche e brassicole artigianali e scoprire le migliori attrezzature professionali per la ristorazione. In considerazione della particolare tipologia di manifestazione, nel 2020 non è stato possibile realizzare né la manifestazione in presenza né in forma digitale, ma l’ultima edizione ha visto oltre 32.000 visitatori, 2.000 prodotti da tutta Italia e 42 eventi fra convegni, presentazioni, showcooking. Da giovedì 2 a sabato 4 dicembre 2021 si riaccenderanno invece i riflettori sulle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona, l’unico evento specializzato internazionale italiano dedicato alla zootecnia e uno dei più importanti a livello internazionale: un appuntamento imprescindibile per i professionisti del settore e delle aziende delle filiere bovina, suina e avicola. Le Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona richiamano ogni anno i principali player del settore a livello mondiale (800 marchi rappresentati), presentando così ai visitatori professionali (58.327 operatori durante l’edizione 2019) un contesto specializzato di altissima qualità sia sul fronte dell’esposizione dei prodotti che delle tematiche tecnico scientifiche affrontate, oltre che la migliore selezione genetica che contraddistingue il modello produttivo italiano a livello globale con la mostra Nazionale Frisona. L’evento comprende i sottosaloni: Fiera Internazionale del Bovino da Latte, Italpig, International Poultry Forum, BioEnergy, Expocasearia, Agrinnovation.

>> Link: www.fierezootecnichecr.it

 

Nuove date per MarcabyBolognaFiere: 23-24 giugno. Confermato invece l’appuntamento di Marca Digital Session, dal 15 al 25 marzo

La curva pandemica, il progredire delle campagne di vaccinazione su scala internazionale, i provvedimenti governativi che impediscono (di fatto) lo svolgimento di manifestazioni fieristiche nel primo trimestre del l’anno, stanno determinando una nuova articolazione dei calendari fieristici 2021; l’obiettivo degli organizzatori è quello di individuare le migliori condizioni per lo svolgimento degli eventi, evitando sovrapposizioni fra gli appuntamenti in agenda e, contemporaneamente, posizionandosi in periodi che, presumibilmente, potranno assicurare la presenza di operatori nazionali e internazionali. È in linea con questi obiettivi che BolognaFiere, organizzatrice di MarcabyBolognaFiere, in collaborazione con Adm (Associazione Distribuzione Moderna), ha deciso di posticipare al 23 e 24 giugno lo svolgimento dell’evento. Parallelamente alla definizione della nuova data di svolgimento di MarcabyBolognaFiere, per consentire ad imprese ed operatori di sviluppare anche nell’immediatezza nuovi contatti commerciali, ampliando le opportunità di business, si svolgeranno una serie di iniziative di avvicinamento all’evento che permetteranno, poi, di sfruttare al massimo le due giornate di fiera. Dal 15 al 25 marzo è confermato l’appuntamento con Marca Digital Session, l’iniziativa che supporta e potenzia il dialogo tra le insegne e i loro Mdd partner, consentendo a espositori e buyer nazionali e internazionali di incontrarsi su una piattaforma virtuale, propedeutica alla definizione di nuove strategie di business su scala mondiale e agli incontri che proseguiranno nel quartiere fieristico, quando sarà possibile presentare al mercato anche i prodotti. Il 24 marzo si terrà il tradizionale convegno organizzato da Adm in collaborazione con The European House-Ambrosetti cui seguirà, nella giornata del 25 marzo, la presentazione del XVII Rapporto MarcabyBolognaFiere, che analizza l’evoluzione dei prodotti Mdd, organizzato da BolognaFiere e Adm, in collaborazione con Iri e Iplc. I temi della sostenibilità ambientale nel mondo retail, dell’e-commerce, blockchain e digitalizzazione al centro delle scelte fatte dalle insegne leader in Europa, sono solo alcuni degli approfondimenti che i tavoli di confronto si propongono di sviluppare per voce di esperti e protagonisti del settore (fonte: EFA News – European Food Agency).

>> Link: www.marca.bolognafiere.it

 

Cibus 2021, Welcome to Foodland: appuntamento a Parma dal 31 agosto al 3 settembre

Al termine di due sondaggi, uno tra le aziende espositrici e l’altro tra i buyer nazionali ed esteri, Fiere di Parma e Federalimentare hanno fissato le date di Cibus 2021: si terrà nella prima settimana di settembre, da martedì 31 agosto a venerdì 3 settembre. Alla decisione ha concorso anche una valutazione sul processo di vaccinazione in Italia e l’organizzazione dei corridoi aerei per i buyer esteri. La 20a edizione di Cibus 2021, Salone Internazionale dell’Alimentazione, sarà la fiera della ripartenza dell’agroalimentare italiano, la prima vetrina dell’anno per il food&beverage nazionale. Saranno esposti i nuovi prodotti che traineranno la ripresa dei consumi interni e dell’export internazionale, in tutte le merceologie: dai salumi ai formaggi, dalla pasta al pomodoro, dall’olio ai prodotti da forno, dal beverage al grocery, dai surgelati ai prodotti locali, e altro ancora. La riapertura di Cibus (l’edizione del 2020 è stata cancellata a causa della pandemia) coincide con una ripresa dell’export dell’agroalimentare: i dati Istat, elaborati da Federalimentare, già riferiscono di una sostanziale tenuta nel 2020 (+0,1% nei primi 10 mesi del 2020), che dovrebbe evolvere in una crescita significativa nel primo semestre 2021. Un dato che lascia ben sperare su un cospicuo afflusso di buyer internazionali, tanto che è stato allocato un budget record per favorire l’incoming (viaggi e permanenza dei buyer esteri). Un dialogo, quello con i buyer esteri, che non si è mai interrotto nei mesi più difficili della pandemia: grazie al consolidamento della piattaforma B2B My Business Cibus, ai webinar di Cibus Lab, e alla partecipazione di Cibus alla fiera Food Hotel China di Shanghai (lo scorso novembre) e al Gulfood di Dubai (21 febbraio). A Cibus 2021 sono attese circa 3.000 aziende espositrici italiane e saranno presenti tutti gli attori della filiera agroalimentare. La fiera rappresenterà dunque un’occasione per analizzare i grandi cambiamenti accelerati dalla pandemia, sia a livello produttivo sia a livello di consumi. I convegni saranno organizzati in una cornice unica e coerente, chiamata “Cibus Forum”, anche per sottolineare la continuità con quanto elaborato nello scorso Cibus Forum del settembre 2020.

>> Link: www.cibus.it

 

Tuttofood: l’innovazione e il futuro dell’ecosistema agroalimentare a Milano dal 22 al 26 ottobre

Tuttofood è la fiera B2B per l’intero ecosistema agroalimentare. Globale e innovativa, è il punto di riferimento nel mondo per i produttori e distributori dei prodotti di qualità dell’intera filiera del Food & Beverage che incontrano in manifestazione i buyer con effettivo potere d’acquisto come: distributori, importatori, GDO, negozi di prossimità, negozi gourmet, food service, Out of Home, chef. Un evento che guarda al futuro e sviluppa innovazione in sintonia coi trend di consumo e le dinamiche di mercato. Una piattaforma di business e contenuti per l’intera food community mondiale, dove la tradizione alimentare incontra l’innovazione; il punto di riferimento nazionale e internazionale per lo sviluppo del settore, per scoprire, disegnare e guidare il rilancio del comparto alimentare.

 

Eventi in manifestazione

  • Innovationarea. Una vetrina in cui gli espositori possono presentare i prodotti più innovativi, allo scopo di creare e raccontare gli sviluppi della loro gamma in costante evoluzione. Presentate implementazioni di nuovi prodotti o significativamente migliorati.
  • Evolutionplaza. Luogo di discussione degli ultimi trend nel mondo del food, è la piazza dove gli esperti di tecnologia, nuove applicazioni, soluzioni di ultima generazione in campo Food& Beverage si confrontano e presentano i loro casi di successo. È il palcoscenico ideale dove raccontare le tematiche riguardanti e-commerce, food delivery, APP, innovazione tecnologica e soluzioni legate alla tracciabilità.
  • Retail plaza. 4 giorni di trend, innovazione, cambiamenti e best practice raccontante dai protagonisti del mondo del retail e della GDO.
  • Showcooking. Autorevoli chef professionisti si alternano per raccontare attraverso i sapori della cucina nuovi segreti. Qui gli espositori insieme agli chef trovano un ambiente in cui riconoscersi, emergere, condividere la propria esperienza e trovare nuovi spunti di crescita e confronto. Partner: APCI-Associazione Professionale Cuochi Italiani.
  • Tuttowine. In Tuttofood verranno presentate sessioni di formazione sul mondo vitivinicolo accompagnati da momenti intrattenimento che vedranno lo svolgersi di degustazioni dei prodotti presentati. Partner: Unione Italiana Vini.

 

Fiera Milano. Safe. Together: per garantire a visitatori, espositori e organizzatori la partecipazione in totale sicurezza a fiere ed eventi che si svolgono all’interno dei suoi poli fieristici e congressuali, il Gruppo Fiera Milano ha elaborato un Protocollo per il contenimento della diffusione del nuovo coronavirus (www.fieramilano.it/sicurinsieme) che definisce le modalità per una riapertura in sicurezza, nel pieno rispetto delle regole e dei protocolli sanitari adottati a livello nazionale.

>> Link: www.tuttofood.it

 

MEAT-TECH si sposta a ottobre insieme a HOST Milano e Tuttofood

MEAT-TECH cambia data: il salone si svolgerà infatti in presenza dal 22 al 26 ottobre presso il quartiere fieristico di Fiera Milano Rho. «Il perdurare della pandemia e l’incertezza sulla diffusione dei vaccini — ha dichiarato Rossano Bozzi, AD di Ipack Ima Srl — hanno imposto questa decisione che abbiamo preso per salvaguardare la sicurezza degli operatori e che, ci tengo a sottolineare, è in linea con le esigenze degli espositori e partner della nostra manifestazione». Riconfermata quindi la sinergia con Tuttofood per un progetto unico, che promuove la collaborazione di filiera a livello industriale, crea relazioni, intercetta nuovi target offrendo una panoramica del mercato a 360°. Le nuove date offriranno inoltre interessanti opportunità e spunti visto il contesto in cui si svolgerà: l’ecosistema Host Milano, fiera leader mondiale per le soluzioni e tecnologie per l’ospitalità e il fuori casa, rappresenterà un’ulteriore opportunità per capacità attrattiva, visione internazionale e coerenza merceologica. Milano ritorna ad essere teatro di un rinnovato modo di fare networking con un appuntamento imperdibile che segnerà la vera ripartenza per tutti i settori coinvolti.

>> Link: www.meat-tech.it

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.