Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 1, 2021

Rubrica: La carne in rete
Articolo di Benedetti E.
(Articolo di pagina 40)

Social meat

1. Parliamo di carne suina in Europa 2. Carni e salumi gourmet 3. La filiera suinicola più trasparente 4. Olive e Wagyu

1. Parliamo di carne suina in Europa

“Let’s talk about pork from Europe”: questo è il nome della campagna di promozione delle carni suine realizzata dall’associazione di filiera spagnola Porcino de España col sostegno dell’UE e disponibile in lingua spagnola, portoghese e francese nel sito letstalkabouteupork.com/bienestar-animal. I contenuti sono sempre molto attuali, incentrati sui plus delle carni suine e nel fare chiarezza sulla confusione che spesso le fake meat news generano nel consumatore. C’è infatti una sezione dedicata, “Fake or real”, che smonta ogni dubbio in materia di allevamenti, sicurezza alimentare, benessere animale, sanità e biosicurezza.

 

2. Carni e salumi gourmet

Longino & Cardenal è da sempre un punto di riferimento per la ristorazione di alta qualità. Attraverso un’intensa attività di scouting, l’azienda milanese è sempre alla ricerca di cibi rari e innovativi da portare sulle tavole dei migliori ristoranti e alberghi in Italia e nel mondo. È anche attivo lo shop on-line, www.shoplongino.it, al quale si accede comodamente, con idee e offerte sempre interessanti, come questo Strolgburger prodotto dal Salumificio Squisito di Diolo di Soragna, Parma.

 

3. La filiera suinicola più trasparente

È in funzione il nuovo sistema informatico Registro Italiano Filiera Tutelata (www.portalerift.it), che raccoglie, aggrega e organizza i dati registrati da allevamenti, macelli e laboratori di sezionamento ai fini dell’identificazione e tracciabilità della materia prima. Il portale è disponibile sia al pubblico che desidera informarsi sulle produzioni Dop e Igp sia agli addetti al settore che possono accedere con le proprie credenziali. È possibile verificare mensilmente il numero di capi suini tatuati, macellati, di allevamenti riconosciuti e ottenere informazioni sulla filiera suinicola italiana.

 

4. Olive e Wagyu

Non solo nell’insalata! La certificazione Genuine Olive Fed (www.olivefeed.com) attesta che nella fase di finissaggio gli animali allevati(principalmente bovini Wagyu, ma anche anatre e suini) siano stati nutriti con un apporto di mangime che include un olio ricavato dalla pressatura delle olive di Corfù e Kalamata. Si tratta mediamente di 4 mesi per i bovini e 2 mesi per i suini. Ne risulta una carne più ricca di acido oleico, grassi monoinsaturi e acidi grassi Omega-3. In foto, un t-bone di Olive Fed Wagyu proposto da una delle risto-macellerie Drakoulis con sedi ad Atene e nell’isola di Mikonos. Spettacolo!

 

Altre notizie

 

Import-export, la Commissione UE lancia il portale Access2Markets

La Commissione europea ha lanciato il portale Access2Markets al fine di aiutare le imprese a proiettarsi oltre i confini dell’Unione Europea: si tratta di un servizio on-line interattivo e gratuito tramite il quale è possibile trovare informazioni sulle condizioni di importazione per quanto riguarda il mercato dell’UE e sulle condizioni di esportazione per oltre 120 Paesi extra-UE, nonché informazioni sul commercio intra-UE. L’Unione Europea ha una rete di accordi commerciali con oltre 70 Paesi e regioni e sta negoziando una serie di nuovi accordi e, in quest’ottica, Access2Markets mira a rendere più comprensibile tale complesso insieme di norme, fornendo informazioni pratiche e rilevanti. Sul portale è infatti possibile trovare informazioni su molte aree chiave del commercio internazionale quali norme di origine, accordi commerciali con Paesi Terzi, indicazioni sui dazi antidumping (anche temporanei), procedure doganali e di importazione, formalità e requisiti, principali barriere commerciali. È possibile anche reperire informazioni sulle condizioni per investire o partecipare a gare d’appalto pubbliche. Inoltre, per le imprese che intendano approcciarsi per la prima volta ai mercati esteri, la piattaforma Access2Markets fornisce guide dettagliate per lo scambio di beni e servizi, spiegazioni dei concetti chiave del commercio, informazioni di contatto utili per le imprese, casi di successo e le ultime notizie su questioni legate al commercio internazionale. Per quanto riguarda le importazioni nell’UE, il portale Access2Markets copre tutti i Paesi extra-UE, mentre per le esportazioni sono forniti dati per oltre 120 mercati, che rappresentano il 90% del valore delle esportazioni delle merci. In pratica, il portale consente di consultare i seguenti dettagli per le merci importate ed esportate:

  • tariffe;
  • tasse;
  • regole di origine;
  • requisiti del prodotto;
  • procedure doganali;
  • barriere commerciali;
  • statistiche sui flussi commerciali.

Si può utilizzare il portale per contattare la Direzione Generale del Commercio (DG TRADE) della Commissione europea e segnalare eventuali ostacoli agli scambi riscontrati. Sempre su Access2Markets, lo strumento di autovalutazione ROSA (Rules of Origin Self-Assessment) fornisce assistenza sulle “regole di origine”, specifiche per ogni accordo commerciale. Infine, vi è lo strumento My Trade Assistant, che consente di ricercare informazioni su dazi, tasse, regole di prodotto e requisiti di prodotto per ciascun mercato. Oltre a quanto sopra riportato Access2Markets include: tutorial; FAQ, una panoramica delle norme dell’UE su prodotti e servizi, dettagli di contatto delle dogane e altre autorità pubbliche negli Stati Membri dell’UE e dei partner commerciali dell’UE (fonte: UNAItalia).

Le imprese interessate ad avere maggiori informazioni possono contattare l’ufficio ICE di Bruxelles: bruxelles@ice.it.

>> Link: trade.ec.europa.eu/access-to-markets/it/content

 

Attivo l’e-commerce di Jubatti Carni

A fine novembre Jubatti Carni ha rafforzato la propria presenza con uno store on-line che propone i tagli italiani più ricercati, l’originale arrosticino abruzzese e le carni dell’American barbecue. «In questi ultimi anni si è fatta sempre più insistente la richiesta dei clienti da tutta Italia di poter acquistare on-line i nostri prodotti» ha detto Gabriela Iubatti, direttore marketing del Gruppo. «Nell’ottica di servizio, in questi mesi in cui spostarsi può anche essere difficoltoso, abbiamo scelto di aprire uno store digitale coi nostri prodotti di punta». Sulla macelleria digitale www.jubatti.com è dunque oggi possibile acquistare e ricevere comodamente a casa le carni della linea Jubatti e della linea Jubatti BBQ, ovvero:

  • i tagli tipici della grigliata italiana, gli arrosti e i pronti da cuocere preparati a mano, nella tradizione delle ricette abruzzesi, come gli arrosticini e la porchetta;
  • gli originali tagli di barbecue americani, Ribs St. Louis, Ribs baby back e Boston butt, realizzati con suino italiano, i primi ad essere approvati in Europa dalla KCBS (la più grande associazione mondiale del BBQ);
  • gli hamburger di carne da razze pregiate: Scottona, Marchigiana, Hereford, Smoked.

Tutte le carni viaggiano su mezzi refrigerati; con una spesa pari o superiore a 100 € i costi di spedizione sono gratis.

>> Link: www.jubatti.com

 

VanDrie Group lancia il libro dei tagli in 3D

La carne di vitello è versatile e, come succede anche per le altre carni, sono tantissime le denominazioni corrispondenti ai vari tagli. Lo spinacino, il tri-tip o la tasca, ad esempio, sono tutti nomi che si riferiscono alla parte del quarto posteriore. Se poi consideriamo che si comunica spesso in lingue diverse, ecco che i disguidi e i fraintendimenti sono sempre in agguato. A volte uno stesso taglio viene descritto in modi diversi, mentre altre volte uno stesso nome viene usato per due tagli di carne distinti. Insomma, coi tagli regna spesso il caos! Korstiaan Mulderij, direttore di Veal Promotion Foundation, sa bene quanto sia importante supportare i clienti anche da questo punto di vista. «L’uscita di un libro sui tagli era attesa da tempo; un libro che riporta i diversi tagli di carne corredati da un’immagine della parte anatomica, dal nome e da un codice. Proprio il codice ci aiuta infatti ad evitare disguidi nella comunicazione coi nostri clienti sparsi nel mondo e a fornire loro prodotti personalizzati». Il Gruppo VanDrie è però andato ben oltre, lanciando — come primo produttore di carne al mondo — un libro dei tagli in 3D. «Abbiamo l’ambizione di rafforzare la nostra posizione sul mercato e migliorare la reputazione dei nostri prodotti di carne di vitello a livello mondiale. Inoltre, l’innovazione è da sempre al centro della nostra organizzazione. La tecnologia della Realtà Aumentata (RA) ci consente di aiutare i nostri partner commerciali a comprendere meglio cosa produciamo e per i nostri clienti creiamo il massimo valore aggiunto» ha sottolineato Mulderij.

Come funziona la visualizzazione in 3D

Scaricando la app Vealcuts o visitando il sito www.vealcuts.com — oppure, per la Realtà Aumentata, visitando il sito www.vandriegroup.com/ar-3d — è sufficiente cliccare su “Activate AR”, situato in alto a destra, per visualizzare il taglio di carne in ogni sua angolazione, accompagnato dalla descrizione nelle varie lingue, tra cui anche l’italiano. Attraverso le immagini, il sistema 3D permette di rendere chiare le specifiche per il cliente. «In questo modo garantiamo sempre maggiore trasparenza e riusciamo a soddisfare le richieste del cliente in modo preciso. Quest’ultimo aspetto è molto importante soprattutto in questi mesi in cui è difficile avere contatti diretti con la nostra clientela internazionale» conclude Korstiaan Mulderij.

Scarica la app Vealcuts su Apple Store o visita www.vealcuts.com

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.