Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 3, 2020

Rubrica: Agenda
(Articolo di pagina 14)

Milano — Firenze — Bastia Umbra

Milano
La 16ª edizione di Identità Golose si terrà dal 7 al 9 marzo presso il MiCo – Milano Congressi. Scrive Paolo Marchi, creatore e curatore del congresso, che quest’anno il filo conduttore sarà un tema particolarmente importante: “Il senso di responsabilità”. “Oggi più che mai è il momento delle scelte. Chi popola ad ogni livello il mondo della ristorazione ha modo di accedere a così tante fonti d’informazione che suona anacronistico e colpevole pensare di non essere interconnessi con tutti ai quattro angoli del pianeta. Ci si può informare senza fatica alcuna, a patto però di volerlo per davvero e non per finta, continuando a rimandare scelte importanti e inevitabili. Tutti dobbiamo avere ben presente il valore più importante di tutti, che viene prima di qualsiasi legge, norma o regolamento: il senso di responsabilità. Tali i problemi che investono la Terra e chi l’abita, da non potersi più rinchiudere nel proprio microcosmo, un ristorante o una redazione, una cantina o una pasticceria, subendo passivamente quanto accade tutt’attorno. Abbiamo una coscienza, usiamola per fare subito ciò che possiamo e dobbiamo prima ancora che leggi o regolamenti ce ne impongano l’obbligo”.
>> Link: www.identitagolose.it

 

Firenze
Taste, il salone dedicato alle eccellenze del gusto e del food lifestyle, si svolgerà dal 7 al 9 marzo negli spazi della Stazione Leopolda di Firenze. Salotto italiano del mangiar bene all’interno del quale ogni anno si danno appuntamento i migliori operatori internazionali dell’alta gastronomia, Taste è e resta uno degli eventi più interessanti sul mercato italiano per cogliere tendenze e novità nel mondo della salumeria e del food di qualità. Ricordiamo anche FuoriDiTaste, il programma off di Pitti Taste che si svolge in parallelo al salone con cene, degustazioni, installazioni, talk e tanti nuovi modi conviviali di interpretare il gusto. Un ricco calendario — circa 100 gli appuntamenti della passata edizione — che raccoglie una selezione sempre più speciale di iniziative.
>> Link: www.pittimmagine.com/corporate/fairs/taste.html

 

Bastia Umbra, Perugia
Il futuro dell’agricoltura si dà appuntamento ad Agriumbria. Quest’anno la rassegna si svolgerà dal 27 al 29 marzo, nei padiglioni di Umbriafiere, a Bastia Umbra (PG), con un programma sempre più indirizzato alle esigenze degli imprenditori di un settore in continua evoluzione e crescita costante. In vetrina come sempre le migliori tecnologie e attrezzature per l’agricoltura, le rassegne zootecniche e i tanti argomenti di attualità che saranno alla base di un momento di confronto tra offerta, domanda e mondo scientifico di un comparto che è in continuo divenire. “Tanti elementi, una passione” è lo slogan scelto per questa 52a edizione presentata in anteprima a Bari in occasione della fiera Agrilevante, durante la quale Agriumbria, grazie alla collaborazione con FederUnacoma – Federazione Nazionale Costruttori Macchine per l’Agricoltura, ha curato la nuova parte legata alla zootecnia. «Mi piace sempre dire che questa è la seconda edizione dopo i primi cinquant’anni — ha dichiarato Lazzaro Bogliari, presidente di Umbriafiere — perché, tra i punti forza della nostra fiera, c’è sempre stato quello di individuare i punti di svolta del settore, mettendo gli operatori in condizione di poter crescere dal punto di vista professionale anche grazie a questo nostro appuntamento».
>> Link: www.agriumbria.eu

 

Altre notizie

 

Al MAST la divisa da lavoro nelle immagini di 44 fotografi

Uniform into the work / out of the work è il nuovo progetto espositivo della Fondazione MAST di Bologna curato da Urs Stahel e dedicato alle uniformi da lavoro che, attraverso oltre 600 scatti di grandi fotografi internazionali, mostra le molteplici tipologie di abbigliamento indossate in contesti storici, sociali e professionali diversi. Nate per distinguere chi le indossa, le uniformi da un lato mostrano l’appartenenza ad una categoria, ad un ordinamento o ad un corpo, senza distinzioni di classe e di censo, dall’altro possono evidenziare una separazione dalla collettività. Le parole italiane “uniforme” e “divisa” evocano, allo stesso tempo, inclusione ed esclusione. Uniform into the work / out of the work comprende una mostra collettiva sulle divise da lavoro nelle immagini di 44 fotografi* e un’esposizione monografica di Walead Beshty che raccoglie centinaia di ritratti di addetti ai lavori del mondo dell’arte incontrati dall’artista nel corso della sua carriera, per i quali l’abbigliamento professionale, estremamente differenziato e individualistico, rispetta una sorta di tacito codice dell’anti-uniforme.

* Paola Agosti, Sonja Braas, Sergey Bratkov, Manuel Álvarez Bravo, Ulrich Burchert, Song Chao, Clegg & Guttmann, Hans Danuser, Barbara Davatz, Rineke Dijkstra, Alfred Eisenstaedt, Walker Evans, Arno Fischer, Roland Fischer, André Gelpke, Weronika Gesicka, Brad Herndon, Liu Heung Shing, Graciela Iturbide, Tobias Kaspar, Herlinde Koelbl, Hiroji Kubota, L.g. Rose Commercial Photographer, Erich Lessing, Danny Lyon, Doug Menuez, Marianne Mueller, Nasa Photographs, Helga Paris, Paolo Pellegrin, Irving Penn, Andri Pol, Marion Post Wolcott, Timm Rautert, Herbert Ritts, Judith Joy Ross, Sebastião Salgado, August Sander, Oliver Sieber, Hitoshi Tsukiji, Albrecht Tübke, Florian Van Roekel, Stephen Waddell.

MAST, albero maestro delle navi in lingua inglese, sta per MANIFATTURA (l’identità produttiva del territorio) di ARTI (le forme più alte di espressione della creatività), SPERIMENTAZIONE (la pratica alla base dell’innovazione) e TECNOLOGIA (l’applicazione di tecniche che possono migliorare la vita umana). La Fondazione MAST è un’istituzione internazionale, culturale e filantropica, basata sulla Tecnologia, l’Arte e l’Innovazione. MAST intende favorire lo sviluppo della creatività e dell’imprenditorialità tra le giovani generazioni, anche in collaborazione con altre istituzioni, al fine di sostenere la crescita economica e sociale. In tal senso, il centro crea un ponte tra l’impresa e la comunità in cui si colloca. Le attività offerte al pubblico esterno, così come i servizi dedicati ai collaboratori del Gruppo Coesia, condividono la stessa filosofia basata sulla Tecnologia, l’Arte e l’Innovazione. MAST favorisce i progetti che fanno leva sull’identità, sviluppano nuove idee e creano nuove connessioni (photo © Christian Richters).

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.