Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 11, 2020

Rubrica: Comunicare la carne
(Articolo di pagina 66)

Accademia Rizzieri

Il nuovo progetto di Lorenzo Rizzieri dedicato alla condivisione dei saperi

Potrà sembrare forse ovvio ma oggi chi fa impresa, ad ogni livello e contesto, deve saper intercettare i trend e le esigenze nel proprio mercato, nel contesto dell’attività e della filiera in cui opera. Non basta saper produrre e vendere, garantire la qualità e ottimizzare i costi. Oggi serve una visione, un progetto, e collocarlo in un contesto tanto mutevole quanto imprevedibile. L’autunno scorso chi si sarebbe anche solo immaginato un anno come questo 2020? Nessuno! Eppure proprio quest’anno Lorenzo Rizzieri, imprenditore in quel di Focomorto, alle porte di Ferrara — con una macelleria e salumeria storica che è punto di riferimento del territorio, autore di un libro che parla di filiere e presente nella comunicazione digitale con un blog e un canale Youtube — ha inaugurato il suo ristorante.

«Casa Rizzieri (casarizzieri.it) è proprio di fianco alla nostra macelleria, in un percorso di ideale continuità sia concettuale che fisica» scrive Lorenzo sul suo sito. «Terra, ferro e fuoco sono elementi primari che definiscono l’identità stessa della nostra proposta, in cucina come in sala. Elementi antichi e tecnologie moderne, è la ricerca che ci porta a sperimentare nuove tecniche in grado di esaltare sapori e concetti.

Abbiamo cercato di creare un ambiente caldo e familiare, curando anche nei dettagli finiture ed allestimenti. Un numero limitato e ben distanziato di tavoli per garantire un’atmosfera rilassata ai nostri ospiti».

Nel corso della progettazione di Casa Rizzieri, Lorenzo pensava già ad un luogo multifunzionale che potesse accogliere anche eventi, corsi, occasioni di formazione e scambio, uno spazio di crescita non troppo ampio e dispersivo, un luogo ideale per la condivisione dei saperi e all’approfondimento dei temi centrati sulle carni e sul cibo in generale, pensato per professionisti ed appassionati. È nata da qui Accademia Rizzieri, che lo scorso 18 ottobre ha organizzato il primo corso dedicato alla frollatura delle carni. Rivolto a macellai, ristoratori e cultori delle carni, l’appuntamento formativo si è sviluppato nel corso dell’intera giornata e ha fatto luce su questo processo di maturazione delle carni, apparentemente semplice ma nella realtà assai complesso se lo si vuole eseguire correttamente, nella massima sicurezza.

Il corso si è svolto con la presenza di Lorenzo, di Aldo Miraglia di Alitek (per la parte tecnica sulle celle di frollatura) e della dott.ssa Elisa Rizzieri, che ha sviluppato il tema legato ai processi chimici.

Non resta che seguire Lorenzo sui vari canali social per restare aggiornati sui prossimi appuntamenti dell’Accademia.

>> Link: macelleriarizzieri.it

lorenzorizzieri.it

accademia.rizzieri1969.it

facebook.com/macelleria.rizzieri

 

Altre notizie

 

Compral, un logo e una sfida: lo sviluppo di un grande polo agroalimentare

Una doppia C, l’una verde l’altra azzurra, che si legano mantenendo tuttavia la loro identità. Sotto, campeggia la scritta Gruppo Compral e in carattere più piccolo la specificazione: cooperative allevatori +carni +latte. È il logo che accompagna il debutto sulla scena economico-sociale della nuova realtà tenuta a battesimo lo scorso fine luglio, che mette le basi al consolidamento e sviluppo di un grande polo delle filiere agroalimentari. Un mondo che fattura 90 milioni, forte nel complesso di oltre 450 soci produttori pienamente inseriti nel sistema allevatoriale che fa capo all’Arap, Associazione regionale allevatori del Piemonte, guidata da Roberto Chialva.

Compral sta per “Commercializzazione prodotti allevamenti” ed è una società cooperativa agricola a mutualità prevalente il cui atto costitutivo risale al 24 dicembre 1981. Il Gruppo Compral, nel rispetto totale delle singole autonomie delle due cooperative, costituisce una piattaforma comune su cui si potrà convergere per iniziative congiunte e condivise. Un tassello importante per incoraggiare, sostenere e sviluppare quei progetti di sistema che partendo dalla base convergono e costruiscono un modo nuovo, moderno ed efficiente di crescita, indispensabile per affrontare le sfide del mercato sempre più competitivo e impegnativo. Fra le parti si è stipulato un “contratto di rete” finalizzato ad accrescere la competitività del Gruppo, dando la possibilità di accesso ad altri partecipanti che svolgono, o intendono svolgere, attività legate al programma comune.

«Le imprese firmatarie si pongono una serie di obiettivi strategici, quali la ricerca, il miglioramento e l’innovazione nelle produzioni agricole alla produzione di latte bovino crudo e di carne bovina, con particolare attenzione alle tecniche agronomiche adottate, che siano compatibili con gli obiettivi di sostenibilità ambientale, economica e sociale delle produzioni agricole. Ma negli intenti del Gruppo figurano anche progetti a carattere imprenditoriale, il potenziamento della catena logistica e degli approvvigionamenti, l’ottimizzazione dei servizi e lo sviluppo del capitale umano e delle risorse professionali» spiega il direttore Compral Bartolomeo Bovetti, regista dell’operazione assieme ai presidenti Chialva e Raffaele Tortalla (Compral Latte). «Tutto ciò per creare e stimolare una sempre maggiore sinergia fra gli attori della rete, in un contesto di mutualità che è alla radice della nostra storia».

A guidare e valutare l’efficienza della rete è un Comitato di gestione, di cui fanno parte i vertici delle cooperative. «In questo cammino di crescita il dato più importante — sottolinea Roberto Chialva — è aver mantenuto la dimensione della grande famiglia in cui ogni socio è protagonista attivo e partecipe. La nostra forza è credere in quello che facciamo cercando di farlo al meglio delle nostre capacità». Osserva a sua volta Raffaele Tortalla: «L’esperienza finora maturata è incoraggiante e ci dice che il nostro modello innovativo ha prospettive di sviluppo che il contratto di rete non potrà che ampliare, coinvolgendo nuove forze e irrobustendo così il nostro ruolo sul mercato globale. Guardiamo avanti con fiducia, come sempre all’insegna delle tre C di Compral: Cuore, Coraggio, Condivisione».

>> Link: www.compral.it

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.