Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 11, 2020

Rubrica: La carne in rete
(Articolo di pagina 46)

Social meat

1. Fabrizio Mazzantini, carne e altre passioni 2. Pascol, dal pascolo al piatto 3. Le ragazze dei sausages newyorchesi 4. Carne a Dubai

1. Fabrizio Mazzantini, carne e altre passioni

Fabrizio Mazzantini proviene da una famiglia di macellai, allevatori e norcini. Prima maître specializzato in cucina di sala, poi chef, ha frequentato l’Istituto alberghiero di Montecatini Terme e si è formato nella ristorazione europea al fianco del suo professore e maestro Giampiero Chiappini. Alla sua passione per il mondo della carne, si affianca anche quella per l’aceto, le conserve e le sue mitiche giardiniere. Noi lo seguiamo su instagram.com/fabrizio_mazzantini (photo © instagram.com/fabrizio_mazzantini).

 

2. Pascol, dal pascolo al piatto

Pascol è una startup fondata nel 2019 da Federico Romeri e Nicolò Lenoci (in foto), allora laureandi in Management per l’impresa alla Cattolica di Milano. L’obiettivo? Promuovere la vendita on-line di carne sana, genuina e allevata in modo sostenibile nel rispetto del territorio e del benessere dell’animale tramite l’allevamento semi-estensivo. Pascol controlla ogni fase, dalla selezione degli allevatori all’acquisto dei capi di bestiame, dalla lavorazione della carne alla loro macellazione effettuata nel rispetto di tutte le norme, con la vendita attraverso pascol.it e la spedizione in box ecologici. Bravissimi (photo © ilgiorno.it).

 

3. Le ragazze dei sausages newyorchesi

Cara Nicoletti è macellaia di quarta generazione mentre Erin Patinkin e Ariel Hauptman lavorano da sempre nell’industria del food. Dalla loro partnership è nato il progetto imprenditoriale Seemore Meats & Veggies (eatseemore.com), che è produzione e vendita on-line di salsicce realizzate con carni super selezionate e verdure. Un’idea che fa dell’equilibrio tra carne e verdure, del benessere animale e della sostenibilità i loro punti di forza. Da seguire anche su instagram.com/eatseemore (photo © eatseemore.com).

 

4. Carne a Dubai

Conoscete Butcher Shop & Grill Arabia? È una steakhouse e butchery a Dubai. Solo carne super selezionata, soprattutto dall’Australia e dal Sud Africa, fuochi a vista, locale di tendenza e cura maniacale dei dettagli. Noi li seguiamo su instagram.com/butchershopar (photo © instagram.com/butchershopar).

 

Altre notizie

 

“Il futuro è guardare oltre”: Inalca protagonista a Milano della mostra fotografica sull’impegno ambientale e sociale dell’industria di marca

Si è svolta nel mese di ottobre nella centralissima via Mercanti, a pochi passi da piazza Duomo a Milano, la mostra fotografica open air “Il Futuro è guardare oltre – Industria di Marca e Sostenibilità”. L’esposizione, promossa da Centromarca, patrocinata dal Comune di Milano, inserita nel calendario di manifestazioni del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2020, organizzato dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), ha documentato l’ampio e articolato impegno della moderna Industria di Marca in campo ambientale e sociale.

La mostra ha toccato tematiche ambientali di particolare rilevanza, strettamente collegate all’obiettivo di limitare l’impatto dell’attività d’impresa sul pianeta: dall’uso consapevole delle risorse naturali alla riduzione delle emissioni; dallo smaltimento dei rifiuti alla riprogettazione dei processi produttivi. Immagini, corredate da didascalie esplicative in italiano ed inglese, che richiamano l’attenzione ed evocano riflessioni su aspetti poco conosciuti o non immediatamente percepibili dell’attività d’impresa.

Inalca, società leader in Italia nella produzione di carni bovine, ha aderito all’iniziativa con l’obiettivo di illustrare come la filiera integrata del bovino possa rappresentare un modello virtuoso di economia circolare. L’azienda, grazie ad una struttura industriale all’avanguardia, da oltre 20 anni ha sviluppato all’interno della propria attività agricola e industriale un piano strategico volto al contrasto del cambiamento climatico, che ha portato alla realizzazione di 5 impianti di produzione biogas, 8 cogeneratori industriali alimentati a biomasse e metano e 6 impianti fotovoltaici. Oggi il 100% dell’energia utilizzata dall’azienda è autoprodotta.

Un ulteriore passo in avanti verrà sostenuto da accordi di partnership con grandi aziende del settore energetico per l’adozione delle migliori tecnologie nel campo delle energie pulite e da un ulteriore potenziamento della rete di impianti del Gruppo alimentati a fonti rinnovabili. Un progetto che permetterà ad Inalca di raggiungere entro il 2022 oltre il 50% del proprio fabbisogno energetico ottenuto da energia rinnovabile. Si tratta di un piano che si basa sulla produzione di biometano liquido per autotrazione ottenuto da scarti agro-industriali provenienti dai propri cicli produttivi: biomasse di recupero provenienti da attività agricole ed industriali del Gruppo verranno trasformate in biometano e fertilizzanti organici. Il carburante ottenuto verrà impiegato dalle stesse flotte aziendali di distribuzione dei prodotti e i fertilizzanti verranno reimpiegati in agricoltura, ottenendo così una piena circolarità della filiera. Una scelta che contribuisce in modo sostanziale al raggiungimento degli obiettivi di emissione fissati dalla direttiva europea 2018/2001/UE, tra cui quello di ottenere almeno il 14% di carburanti per trasporto da fonti rinnovabili (fonte: Gruppo Cremonini, www.cremonini.com).

Una versione on-line dell’esposizione è visibile fino al 31 dicembre sul sito: centromarca.it

 

#Alleviamorispetto: al via su carnisostenibili.it la campagna video che racconta l’allevamento italiano di oggi

Più piccoli di quanto si pensi, molto più sostenibili di quanto si sappia, spesso gestiti da giovani allevatori portatori di una cultura attenta all’ambiente e al benessere animale e di competenze mai viste prima nel settore zootecnico italiano. È questo l’identikit degli allevamenti del nostro paese. Un settore vitale dal punto di vista economico, la cui evoluzione non sempre trova spazio nella narrazione mediatica. Per questo Carni Sostenibili, l’associazione no profit che promuove il consumo consapevole e la produzione sostenibile di carni e salumi, ha lanciato la campagna video #Alleviamorispetto. E per rispetto si intende quello dovuto agli animali — ricordiamo che l’Italia è il paese con standard di sicurezza e benessere animale tra i più alti al mondo — e quello dovuto agli allevatori che compiono una scelta d’impegno rendendo disponibile a tutti cibo dall’alto valore qualitativo e nutrizionale. Ogni settimana fino a dicembre su carnisostenibili.it un video racconterà la storia di un allevatore italiano, la vita quotidiana di uomini e donne che con consapevolezza, orgoglio e lavoro quotidiano portano avanti la propria attività, migliorando le proprie competenze ed affinando le riflessioni che tutti, oggi, siamo portati a fare. C’è chi ha proseguito una tradizione familiare e chi invece ha cominciato da zero, storie diverse, settori differenti, che però sono accomunati dal desiderio di affermare con forza quanto sia importante e necessario il loro lavoro.

Qui il primo video #Alleviamorispetto: www.youtube.com/watch?v=P2C_CpE4Mp8

 

Rinnovati i vertici dell’Organizzazione Internazionale OI Intercarneitalia

L’assemblea dei soci dell’organizzazione interprofessionale OI Intercarneitalia, riconosciuta dal Mipaaf quale unica interprofessione del settore zootecnico, lo scorso 9 ottobre ha rinnovato i vertici, nominando nuovo presidente il dott. Alessandro De Rocco (OP Azove), in rappresentanza del Comitato Nazionale degli Allevatori. Riconfermato alla presidenza del Comitato Nazionale dei Trasformatori il dott. Serafino Cremonini, in rappresentanza di Assocarni. Vicepresidente, il presidente dell’AOP Italia Zootecnica, Fabiano Barbisan, consiglieri Franco Martini (presidente Asprocarne Piemonte), Marco Fortuna (Amministratore OP Scaligera) e Domenico Romanini (presidente Bovinmarche). Riconfermato Vicepresidente dei trasformatori, Marco Favaro (Presidente Assitama), consigliere Antonio Fiorani (Assocarni). L’assemblea, oltre a rinnovare i vertici, è entrata nel merito dei progetti da sviluppare ed ha impegnato tutti i soci ad ampliare la base associativa per ottenere anche la possibilità di deliberare Erga Omnes (regole obbligatorie per tutti gli allevatori, rappresentando oltre il 66% della produzione), sulla base delle disposizioni del Regolamento 1308/2013 e della Legge Nazionale n. 91/2015, per dare una svolta alla zootecnia bovina da carne.

>> Link: www.intercarneitalia.it

 

Google e la FAO presentano Earth Map

Earth Map (earthmap.org/login) è uno strumento innovativo e gratuito basato sul web che, in pochi clic, fornisce approfondimenti analitici oggettivi, efficienti, veloci e convenienti dai satelliti e dalla vasta raccolta di dati FAO relativi all’agricoltura. Inoltre, è progettato per rafforzare e integrare sinergicamente la piattaforma geospaziale unificata della FAO Hand in Hand Initiative, uno strumento più completo che consente ai membri, ai loro partner e ai donatori di cercare e attuare iniziative di sviluppo rurale altamente mirate con obiettivi diversi, dall’adattamento al cambiamento climatico e dalla mitigazione dei loro effetti alla resilienza socio-economica. Earth Map fornisce immagini satellitari multitemporali e quasi in tempo reale e set di dati geospaziali su cui si basa Google Earth Engine e li integra con funzionalità più analitiche su scala planetaria per consentire il rilevamento, la quantificazione e il monitoraggio dei cambiamenti e delle tendenze nella superficie terrestre. Per utilizzare queste funzioni, gli utenti non hanno bisogno di padroneggiare sofisticate tecniche di codifica, che attenuano i colli di bottiglia legati alle capacità tecniche dei paesi in via di sviluppo e, in definitiva, semplifica il contributo e l’accesso dei piccoli produttori alla conoscenza critica come il sostentamento dei loro mezzi di sussistenza (fonte: FAO, www.fao.org).

 

 

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.