Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 11, 2020

Rubrica: Tendenze
(Articolo di pagina 24)

Confezionato, gli Italiani amano il pronto. E non solo

Una conferma del sentiment condiviso dalla maggior parte degli analisti: che nel primo semestre 2020 i consumatori si siano concentrati sulle spese di necessità, in particolare quelle alimentari. È quanto emerge dai dati elaborati per Tuttofood da IRI riguardo alle vendite di alimentare confezionato nella Distribuzione Organizzata che, nel complesso, vede una crescita del 7,7%, avvicinandosi a quota 30 miliardi (nel dettaglio, 29.326 milioni di euro). E dai numeri di IRI arriva anche una conferma “sociologica”: come già avevano suggerito i report precedenti, se è vero che gli Italiani si sono riscoperti chef casalinghi durante il lockdown (e la successiva riapertura), è anche vero che spesso hanno preferito farlo affidandosi ai prodotti delle loro marche o catene di fiducia. Le due merceologie che fanno registrare gli incrementi più alti tra gennaio e luglio sono, infatti, i condimenti freschi (+21,8%, per 234 milioni di euro), i precotti (+21,1% per 143 milioni) e i surgelati, che sfiorano il miliardo e mezzo (+16,7%, per 1.427 milioni). Sempre in territorio a doppia cifra troviamo anche la carne confezionata (546 milioni, con un +15,6%; fonte: Fiera Milano per Tuttofood; appuntamento dal 17 al 20 maggio 2021; photo © Coprid – stock.adobe.com).

>> Link: www.tuttofood.it

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.