Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 8, 2019

Rubrica: La carne nel mondo
(Articolo di pagina 10)

Singapore – Italia-Russia

Singapore

Si aprono le porte di Singapore per la bresaola italiana: è infatti finalmente giunta a conclusione la lunga trattativa del Ministero della Salute italiano con la Singapore Food Agency (SFA) per l’esportazione di carni bovine e prodotti a base di carne bovina dall’Italia verso la città-stato dell’Estremo oriente. La bresaola si aggiunge così a prosciutto crudo, mortadella e prosciutto cotto che le aziende italiane esportano a Singapore già da molti anni e che sono molto apprezzati dai locali: si pensi solo che nel 2018 le nostre esportazioni di salumi hanno registrato una crescita del 6,7% in peso e del 3,9% in valore, raggiungendo quasi i 2 milioni di euro. «Singapore è una delle città più cosmopolite del mondo e rappresenta un importante hub per il mercato asiatico» ha affermato il presidente di ASS.I.CA. Nicola Levoni. «La decisione della SFA di autorizzare l’importazione di bresaola italiana è un ottimo risultato ma per noi è solo un punto di partenza: dobbiamo ora proseguire nelle trattative per ottenere l’apertura del mercato di Singapore a tutta la gamma dei salumi italiani, inclusi quelli a breve stagionatura come i salami, le coppe e le pancette». A pochi mesi dall’avvio delle esportazioni di bresaola italiana in Giappone, l’accordo raggiunto con le autorità di Singapore fa ben sperare sulla possibilità che le trattative che il Ministero della Salute sta conducendo con molti Paesi Terzi possano portare alla fine del lungo embargo a cui sono stati sottoposti i prodotti bovini dopo la crisi Bse (fonte: ASS.I.CA. – Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi).

 

Italia-Russia

Inalca (Gruppo Cremonini) e un consorzio di investitori guidato dal Fondo sovrano russo Rdif (Fondo di Investimento Diretto Russo) hanno annunciato un investimento congiunto di oltre 1 miliardo di rubli (pari a circa 14 milioni di euro) nella filiera bovina integrata che Inalca sta realizzando in Russia. Nel 2014 Inalca ha aperto uno stabilimento nella regione di Orenburg, gestito dalla controllata Orenbeef, per la macellazione e produzione di prodotti a base di carne bovina. L’accordo prevede l’ingresso di Rdif e dei suoi co-investitori nel capitale di Orenbeef. La società utilizzerà le risorse per accelerare lo sviluppo e l’integrazione verticale del business, con particolare riferimento alla costruzione di allevamenti bovini. Vincenzo Cremonini, AD del gruppo Cremonini, ricorda che «Inalca è presente in Russia da oltre 30 anni e il suo modello di business si basa su un’integrazione completa di una filiera sostenibile, dall’agricoltura alla trasformazione e alla distribuzione di prodotti. Questo modello di business è anche strumentale per valorizzare il lavoro di migliaia di agricoltori in Russia. Siamo molto felici dell’investimento azionario di Rdif che accelererà questo processo, migliorando la filiera, la qualità e la sostenibilità dei prodotti». Cremonini in Russia attualmente ha un grande impianto per la produzione di carne e prodotti a base di carne a Mosca, uno stabilimento di macellazione e lavorazione di carni bovine a Orenburg e 7 piattaforme distributive a Mosca, San Pietroburgo, Ekaterinburg, Novosibirsk, Rostov sul Don e Samara al servizio della ristorazione per la distribuzione anche di eccellenze alimentari italiane. Rdif è il fondo sovrano russo creato nel 2011 per realizzare co-investimenti azionari, principalmente in Russia, accanto a primari investitori finanziari e strategici internazionali con oltre 1.500 miliardi di rubli investiti. Il fondo ha stabilito partnership strategiche congiunte con i principali co-investitori internazionali di oltre 15 paesi per un totale di oltre 40 miliardi di dollari (fonte: EFA News – European Food Agency; photo © Inalca).

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.