Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 5, 2019

Rubrica: Aziende
(Articolo di pagina 80)

Nuovo centro di raccolta e posto di controllo MAVI Srl

La struttura è stata inaugurata lo scorso marzo a Limatola, in provincia di Benevento, nell’ambito dell’iniziativa “Campania: Porta d’Europa nel Mediterraneo”

«Con questa apertura l’Italia si dota di un altro punto di riferimento per la gestione degli animali da reddito sia in entrata (in Europa) che in uscita (verso i Paesi terzi) e tutto questo nella provincia di Benevento: un grande risultato che, siamo sicuri, andrà a beneficio dell’intera collettività. I medici veterinari sono una pedina strategica nell’ambito della sanità pubblica e oggi abbiamo posto un ulteriore tassello che va a rafforzare questo concetto così importante». Sono queste le parole di Cosimo Iavecchia, presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari di Benevento, intervenuto lo scorso 12 marzo, insieme a numerose autorità istituzionali, politiche e militari, all’inaugurazione del “Centro di raccolta e posto di controllo MAVI Srl”. L’apertura della struttura, che si trova a Limatola (BN), in via Sant’Antonio, fa capo al progetto “Campania: Porta d’Europa nel Mediterraneo”. A partecipare all’evento oltre 200 persone provenienti da tutta Italia, per lo più medici veterinari. «Sono molto soddisfatto, c’è stata un’imponente partecipazione che non ci aspettavamo» ha dichiarato Angelo Coletta, vicepresidente dell’Ordine dei Medici Veterinari della provincia di Benevento e coordinatore scientifico degli interventi programmati in occasione dell’apertura del centro.

Baricentro strategico del Meridione d’Italia
Il centro di raccolta e posto di controllo MAVI Srl sarà appunto destinato ad accogliere animali vivi di interesse zootecnico provenienti dall’estero in transito sul territorio italiano allo scopo di farli riposare la notte dopo 24 ore di viaggio e ricevere le cure adeguate in caso di necessità. «In struttura sarà presente un veterinario della ASL che si occuperà del controllo capillare dei capi di bestiame» ha specificato Coletta. In rappresentanza del Ministero della Salute, Ugo Santucci, direttore dell’Ufficio VI, ha consegnato pubblicamente il decreto autorizzativo del centro, sottolineando che esso «rappresenta un tassello essenziale per tutto il “sistema Paese”, perché va a coprire un’area molto vasta che comprende tutto il Meridione d’Italia». La posizione della struttura nella provincia di Benevento è infatti strategica rispetto ai porti meridionali: Limatola dista infatti 49 km dal porto di Napoli, 82 km dal porto di Salerno, 240 km dal porto di Bari e 280 km dal porto di Civitavecchia. Filippo Liverini, presidente dell’Associazione Industriali di Benevento, ha posto in risalto l’azione imprenditoriale della MAVI Srl, che ha investito ingenti capitali in un progetto di portata internazionale, mentre il direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno, Antonio Limone, ha focalizzato l’attenzione su quanto si possa ottenere quando si fa sistema tra le istituzioni, sottolineando che questa esperienza della MAVI è un risultato concreto. Relazioni importanti sotto il profilo della professione veterinaria sono state quelle di Alessandro Raffaele, direttore dell’UVAC PIF Campania-Basilicata-Calabria e Sicilia, di Francesco Battarino, dirigente veterinario dell’UVAC Campania-Basilicata e referente interno per il benessere animale, e di Erminia Castiello, dirigente veterinario struttura semplice dell’UVAC PIF di Napoli, che hanno affrontato ed approfonditi gli aspetti del “controllo ufficiale nel trasporto internazionale degli animali”. Proprio gli uffici dell’UVAC PIF, diretti dal dottor Raffaele, con l’esperienza e la professionalità consolidata nel corso degli anni, hanno avuto un ruolo strategico e determinante nella realizzazione di questo nuovo centro. Tra gli interventi in programma spicca infine quello di Franklin Picker, direttore generale dell’ASL di Benevento, che ha evidenziato il ruolo che hanno i servizi veterinari nell’ambito della prevenzione a livello di sanità pubblica e, in particolare, nel complesso territorio della provincia beneventana.

MAVI Srl
Via S. Antonio Snc – 82030 Limatola (BN)
Telefono/Fax: 0823 250 443

>> Link: www.mavilivestockimportexport.com

 

Altre notizie

Gruppo Ferri, in gara per il progetto europeo sulle biorisorse

C’è anche l’azienda di produzione alimenti suini Ferri Group di Castelvetro (MO), in collaborazione con l’Università di Bologna, nel pool europeo che partecipa al bando BlueBio Cofund per progetti di bioeconomia “blu” sostenibile. Gli altri partner del consorzio sono l’Università di Palermo, l’Università della Murcia (Spagna), l’Istituto di Oceanografia della Croazia, l’Università di Eberswalde (Germania). Il progetto di ricerca industriale presentato dal gruppo promuove una sinergia mare/terra con la possibilità di produrre alimenti e mangimi a base marina. In particolare si studia la fattibilità di estrarre astaxantina, una molecola dalle alte proprietà antiossidanti, dai sottoprodotti della lavorazione delle specie marine (carapace dei crostacei, alghe, scarti della pesca) per introdurla nella dieta dei suini. Obiettivo di questo arricchimento naturale è ottenere nella carne una significativa riduzione dell’ossidazione del colesterolo, allungare il termine di conservazione (shelf-life), migliorarne colore e aspetto a favore del consumo. «Con questo progetto continua il nostro percorso di ricerca sull’alimentazione animale per il benessere dell’uomo con il supporto scientifico degli enti universitari» afferma Paolo Botti, AD del Gruppo Ferri. «Il risultato più recente è stata la nostra ricetta mangimistica certificata che consente di ottenere suini con carni ad alto contenuto di Omega-3». BlueBio Cofund, promotore del bando, è l’organismo di cui fanno parte 16 Paesi europei che finanzia programmi di ricerca e sviluppo per prodotti e servizi a base biologica da portare sul mercato e creare nuovi valori nella bioeconomia blu.

>> Link: www.curanatura.mo.it

 

Didascalia: lo staff della Mavi Srl.

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.