Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 2, 2019

Rubrica: La carne in rete
Articolo di Benedetti E.
(Articolo di pagina 38)

Social meat

1. BomBeef, qualità, varietà e comunicazione 2. Animale intero e frollatura da Whole Beast Butchery 3. Holy Beef 4. Meatteria, blogger con foto

1. BomBeef, qualità, varietà e comunicazione

Brasiliani di Ponta da Praia, Santos, Netão Simões e famiglia gestiscono BomBeef, una realtà attiva dal 1986. Lavorano carni e tagli selezionati e comunicano veramente bene attraverso il loro sito, bombeefsantos.com.br, un canale Youtube che vanta 160.000 iscritti e una serie di workshop a pagamento sulla preparazione del churrasco e dei burger. Bravissimi.

>> Link: bombeefsantos.com.br

 

2. Animale intero e frollatura da Whole Beast Butchery

Lui si chiama Marcus Papadopoulo ed è titolare a Potts Point, Sydney, Australia, di Whole Beast Butchery. La sua filosofia si basa su due capisaldi: lavorare l’animale intero e i lunghi tempi di maturazione delle sue carni selezionate. C’è il racconto delle materie prime, dell’origine delle carni offerte in questa macelleria, che ogni giorno offre tagli nuovi per avvicinare il cliente al consumo di tutto l’animale. Bella la pagina Instagram di Marcus, instagram.com/wholebeastbutchery, che attraverso scatti spartani ai vari tagli, racconta le lunghe frollature e la marezzatura della carne.

>> Link: instagram.com/wholebeastbutchery


3. Holy Beef

Andate a dare un’occhiata a holybeef.de, la macelleria tedesca Wenisch Metzger & Gastro GmbH di Stefan Wenisch a Straubing, Baviera. C’è tutto: carni bovine provenienti da allevamenti locali, tagli della razza suina Bäuerlichen Erzeugergemeinschaft Schwäbisch Hall, pastrami e lavorazione di insaccati, servizio al cliente. E, non ultima, una comunicazione a 360° tra sito e canali social che racconta lo stile di Holy Beef.

>> Link: holybeef.de

 

4. Meatteria, blogger con foto

Ne sappiamo poco sul conto di Meatteria, blogger con la passione delle carni, che su Instagram ha l’account instagram.com/meatteria. Certo è che gli scatti sono spesso originali e mettono in risalto marezzature, tagli, cotture, con una predilezione per il BBQ. Come questo bacon roll da passeggio.

>> Link: instagram.com/meatteria

 

Altre notizie

Acquisti on-line: in aumento alimenti confezionati e food delivery

Gli acquisti on-line dei prodotti di largo consumo confezionati e freschi nel mondo sono cresciuti del 15% negli ultimi due anni (2018 vs 2016), a dimostrazione di un effettivo aumento della sicurezza dei consumatori nel fare la spesa on-line. Il primo segnale di questo aumento è l’ampliamento della gamma delle categorie acquistate ed emerge dal Nielsen Connected Commerce Report. Il Report 2018, che mette a fuoco le abitudini di consumo on-line, ha riportato che il 95% dei consumatori globali connessi a internet ha compiuto almeno un acquisto on-line, in crescita dell’1% rispetto al 2017 e del 2% rispetto al 2016. La ricerca evidenzia anche che il 26% dei consumatori multicanale ha acquistato prodotti freschi on-line, con un incremento del 15% rispetto al 2016. Ciò contribuisce alla crescita complessiva del settore eGrocery (largo consumo on-line), stimata intorno ai +70 miliardi di dollari americani negli ultimi due anni. Le categorie merceologiche che maggiormente sostengono l’e-commerce in Italia sono viaggi, libri e musica, e moda (abbigliamento/accessori), che continuano a occupare la quota più ampia delle transazioni on-line (rispettivamente il 61%, 56% e 56% dei consumatori ha acquistato queste tipologie di beni almeno una volta nell’ultimo anno). Al contempo, le classi di prodotto che hanno fatto segnare la crescita più significativa appartengono al largo consumo e riguardano il mondo del cura persona (+12%). Di seguito le percentuali di consumatori italiani che hanno acquistato le seguenti categorie di prodotto on-line e incrementi 2018 vs 2017: viaggi 61% (+9%); libri e musica 56% (+5%); moda 56% (+11%); biglietti per eventi 46% (+9%); bellezza e cura persona 40% (+12%); elettronica di consumo 40% (+7%); smartphone e PC 37% (+6%); videogame 27% (+7%); arredamento 26% (+11%); pet food 21% (+5%); cura della casa 21% (+7%); medicinali e dispositivi medici 20% (+5%); alimenti confezionati 18% (+7%); bevande alcoliche 16% (+6%); ordini a ristoranti 16% (+7%); prodotti per l’infanzia 12% (+2%); fiori o set regalo 8% (+1%); alimenti freschi 7%. «Con la diffusione dei consumi on-line, la costante evoluzione degli spazi occupati dall’e-commerce ha assottigliato i confini tra il canale di vendita fisico e quello virtuale» sottolinea Christian Centonze, FMCG Solutions Leader di Nielsen in Italia. «Alcuni anni fa l’e-commerce era incentrato sull’acquisto di servizi e beni non deperibili, come i viaggi, la moda e i libri. Oggi stiamo assistendo all’aumento degli acquisti in nuove categorie merceologiche. In prospettiva, i comportamenti di acquisto on-line saranno guidati da innovazioni digitali come l’assortimento sempre più personalizzato sulla base di spese pianificate e customer journey» (fonte: © World Food Press Agency).

 >> Link: megastore.bbq4all.it

 

 

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.