Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 2, 2019

Rubrica: Aziende
(Articolo di pagina 44)

Amor di Burger: un burger per gli innamorati

In occasione di San Valentino You&Meat torna con l’edizione limitata di uno dei suoi burger gourmet: Amor di Burger

Un burger a forma di cuore per celebrare la festa degli innamorati: questa l’idea di Centro Carni Company, produttrice del marchio You&Meat. Amor di Burger è realizzato con carne di scottona, rispettando la ricetta tradizionale di You&Meat. Perfetto per preparare un piatto originale da condividere durante la cena di San Valentino, sarà venduto in serie limitata solo nel mese di febbraio.

Il brand di Centro Carni Company
You&Meat nasce nel 2015 per portare in tavola un burger gourmet, ricavato da pregiati tagli anatomici, comunemente utilizzati per la preparazione di altri piatti. Un’ambiziosa scommessa, una ricerca e una ricetta frutto di un anno di studio e di test organolettici, che hanno visto in azione tutte le aree di competenza dell’azienda. La sua unicità sta nella sua diversità: un ventaglio di proposte volte ad “educare” il palato del consumatore ai diversi gusti della carne. You&Meat propone, infatti, un vero e proprio viaggio nel mondo delle razze bovine: dalla Chianina Igp “Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale”, conosciuta per la sua succulenza, all’Aberdeen Angus Sired, dal gusto deciso, per arrivare alla Piemontese, caratterizzata da un gusto delicato. La mission di You&Meat è, quindi, quella di offrire un prodotto in linea con i trend del momento, va­lorizzando gusti unici e tradizionali, stimolando la cultura del buon cibo.

>> Link: www.youandmeat.com

>> Link: www.centrocarnicompany.com

 

Scheda tecnica

  • Nome: Amor di Burger.
  • Brand: You & Meat.
  • Burger gourmet di scottona a forma di cuore realizzato con i tagli anatomici dell’anteriore e del posteriore.
  • Peso al pezzo: 180 g.
  • Confezione: in skin, singola.
  • Ingredienti: carne bovina (85%), acqua, fiocchi di patata, sale, fibra vegetale da agrumi, pisello e carota, aromi naturali, antiossidante: acido ascorbico; spezie.
  • Limited & Special Edition: Valentine’s day.

 

Altre notizie

La carne in provetta non piace a 3 Italiani su 4

Lo ha dichiarato Coldiretti in base ai dati dell’indagine Ixè relativamente al via dato dalla Federal Drug Admini­stration degli Stati Uniti alla vendita della cosiddetta “carne sintetica”, realizzata attraverso colture cellulari. Secondo quanto sottolineato da Coldiretti, il 75% degli intervistati ha espresso un’opinione negativa sull’arrivo della carne ot­te­nuta in la­boratorio in particolare perché “preoccupato delle ripercussioni dell’applicazione di queste nuove te­cno­logie ai pro­dotti alimentari per le quali alle forti perplessità di natura salutistica si aggiungono quelle di carattere etico“. Se­condo il presidente di Coldiretti Ettore Prandini, i dati confermano il fatto che «dietro i ripetuti e infondati allarmismi sulla carne rossa c’è una precisa strategia delle multinazionali», e che «si tratta di un’abile opera­zio­ne di marketing che punta a modificare stili alimentari naturali fondati sulla qualità e la tradizione». È inoltre recente la notizia dell’in­versione di tendenza dei consumi di carne che ricominciano a salire: nel 2018 la spesa delle famiglie italiane per la carne è infatti aumentata di oltre il 3%, la percentuale più alta degli ultimi sei anni, du­rante i quali, invece, si era assistito ad un brusco calo dei consumi (dati Ismea relativi al primo semestre). E, sempre secondo l’indagine Coldiretti/Ixè, come per molti altri alimenti, il 45% degli Italiani privilegia la carne proveniente da allevamenti italiani, il 29% sceglie carni locali e il 20% quella con marchio Dop, Igp o altre certificazioni di origine. Vola, infatti, il consumo di bistecca “Doc”, con un balzo del 20% nel numero di animali di razze storiche italiane allevati negli ultimi 20 anni sulla base delle iscrizioni al libro genealogico. Coldiretti conclude ricor­dando che l’attività di allevamento ha un ruolo fondamentale nel preservare paesaggi, territori, tradizioni e culture poiché quando una stalla chiude si perde un intero sistema fatto di animali, di prati per il foraggio, di formaggi tipici e soprattutto di persone impegnate a combattere lo spopolamento e il degrado spesso da intere generazioni.
Fonte: Coldiretti – UNAItalia

 

Didascalia: Amor di burger.

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.