Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 11, 2019

Rubrica: Eventi
(Articolo di pagina 81)

Bord Bia presenta “Le eccellenze italiane e irlandesi si incontrano”

Ospiti degli spazi esclusivi della rinomata cantina Ca’ del Bosco, i rappresentanti dello Chefs’ Irish Beef Club hanno proposto cinque ricette inedite nelle quali i prodotti della tradizione italiana vengono esaltati dall’eccellenza della carne irlandese

Si è tenuto lo scorso 1 ottobre l’evento esclusivo organizzato da Bord Bia — l’ente governativo che promuove l’industria del food & beverage irlandese —, con la presenza di cinque esponenti italiani dello Chefs’ Irish Beef Club, i quali hanno regalato agli ospiti un’esperienza culinaria unica, con piatti raffinati per i quali hanno utilizzato materie prime italiane d’eccellenza unite alla qualità premium della carne irlandese. L’evento, tenutosi a Ca’ del Bosco, azienda vinicola leader nella produzione di Franciacorta dal finissimo perlage nata a metà degli anni Sessanta, aveva come obiettivo di presentare le eccezionali qualità e la straordinaria versatilità della carne irlandese preparata da mani esperte. Gli chef del CIBC, alcuni tra i più rinomati chef in Italia, hanno infatti cucinato dei piatti a base di carne irlandese accompagnati da alcuni dei più famosi vini di Ca’ del Bosco. Ogni piatto del menù, composto da 2 antipasti, 2 primi e 1 secondo, è stato creato dagli chef che hanno tratto ispirazione dalla propria regione di provenienza. Un esercizio di stile importante, grazie al quale le materie prime d’eccellenza di ogni territorio si uniscono al sapore unico della carne irlandese, esaltandone le qualità.

Gli chef e le loro ricette
Lo Chefs’ Irish Beef Club (CIBC) è un’iniziativa fondata nel 2004 e gestita da Bord Bia, di cui fanno parte prestigiosi chef riconosciuti a livello internazionale che promuovono e valorizzano la carne di manzo irlandese. Gli chef che ne fanno parte hanno deciso di utilizzare la carne irlandese per le sue caratteristiche intrinseche: il gusto, la tenerezza, il profumo e l’importante apporto di sostanze nutritive. Queste peculiarità derivano principalmente dalle tecniche di allevamento tradizionali — che permettono agli animali di pascolare in piena libertà per circa 10 mesi all’anno — e da altre caratteristiche qualitative importanti, come la tracciabilità e la sostenibilità, che la rendono una delle carni più prestigiose al mondo. Sono le materie prime la base di un piatto d’eccellenza e lo sanno bene gli chef che, per l’occasione, hanno ricercato e selezionato accuratamente alcune prelibatezze della loro terra e le hanno unite alla straordinaria carne irlandese, di manzo o di agnello, divenuta quindi protagonista in ognuna delle cinque creazioni. Gli chef protagonisti, accomunati dalla passione verso le materie prime dell’Isola di Smeraldo, che hanno deciso di far parte dello CIBC, sono stati: Daniele Repetti (Nido del Picchio, Carpaneto Piacentino, PC), Alberto Canton (Bocon Divino, Camposampiero, PD), Francesco Cassarino (La Anchoa, Marina di Ragusa, RG), Sara Conforti (attualmente consulting chef, precedentemente Osteria del Vicario, Certaldo, FI) e Andrea Fusco (Giuda Ballerino, RM). Per l’occasione, Daniele Repetti ha scelto la zucca Bertina e i funghi porcini delle valli piacentine e ha preparato l’Ordito di lombata di manzo irlandese con zucca Bertina schiacciata, funghi porcini delle valli piacentine in tempura e riduzione di vino cotto. Alberto Canton ha invece puntato sulla polenta di mais Maranello e la zucca Violina veneta per una Bavetta di Hereford irlandese affumicata con chips di porcini, polenta di Maranello fritta e zucca marinata. Sara Conforti ha utilizzato due “gioielli” della Toscana, il pecorino delle Crete senesi e il tartufo di San Miniato, per Gli gnudi fiorentini si vestono d’Irlanda, mentre lo chef Fusco ha scelto due tipici prodotti del Lazio, il guanciale laziale e il pecorino romano, per il suo Maritozzo carbonaro. Infine, Francesco Cassarino, nel Raviolo aperto, stracciatella e ragù d’agnello irlandese, ha optato per la farina di grani antichi siciliani e la stracciatella di bufala di Ragusa, sua città di origine.

>> Link: www.bordbia.ie

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.