Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 11, 2019

Rubrica: Tendenze
(Articolo di pagina 20)

Crollano le vendite in Italia della fake meat: secondo il Rapporto Coop i sostitutivi vegetali della carne sono sempre meno amati

Torna la carne nel carrello, con una spesa in aumento del 3,5% e battendo i prodotti sostitutivi a base vegetale, a partire dal tofu, che perde l’8,8%. È una delle novità rilevate nel Rapporto Coop 2019 che traccia il profilo di un Italiano sempre più attento alla sua salute ma poco propenso a mettersi ai fornelli, dove passa appena 37 minuti al giorno. Dai dati emerge inoltre in generale un crollo di tutti i sostitutivi vegetali della carne, ossia quei prodotti che evocano in etichetta prodotti carnei, come würstel vegetali (–40,9%), seitan (–8,6%), piatti pronti, con burger e crocchette vegetali (–7,6%), e piatti di polpette vegetali (–5,8%). Nel 2018 il giro d’affari dei prodotti di “falsa carne” è stato di 357 milioni di euro, con un calo a valore del 4,7% (fonte: EFA News – European Food Agency; photo © lchumpitaz – stock.adobe.com).

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.