Edizioni Pubblicità Italia

Eurocarni nr. 1, 2019

Rubrica: Tecnologie
(Articolo di pagina 116)

Sicurezza e trasparenza per tutti i flussi merci

Col CSB-System la rintracciabilità è totalmente integrata e automatizzata

Una rintracciabilità incompleta è innanzitutto vietata per legge e in secondo luogo comporta dei costi. In caso di errori, infatti, le aziende alimentari devono fare i conti con multe elevate. I richiami, inoltre, spesso provocano perdite di immagine che, in casi estremi, possono portare le aziende a situazioni di crisi. Per di più, la collaborazione con partner commerciali e Gdo è totalmente preclusa se non si può garantire una completa trasparenza dei prodotti. Solo così, infatti, possono essere pienamente soddisfatti i regolamenti sulla politica degli acquisti. Per ottenere una rintracciabilità completa, i produttori devono documentare ogni singola fase di lavorazione. Se ciò non avviene automaticamente, il lavoro diventa lungo e faticoso. Alle aziende alimentari viene giustamente consigliato di automatizzare e digitalizzare i loro processi scegliendo il partner informatico giusto. Il gruppo aziendale CSB-System offre da 40 anni soluzioni gestionali specifiche per il settore Alimenti & Bevande, in grado di gestire l’azienda a 360° perché, anche nell’era dell’Industria 4.0, il sistema ERP mantiene il suo ruolo di colonna portante tecnico-informatica dell’azienda: dagli acquisti alla produzione ed ottimizzazione ricette, dalla peso-prezzatura integrata fino all’efficiente preparazione ordini, senza mai trascurare la tracciabilità lungo l’intera filiera. Vale la pena sottolineare che la CSB-System, filiale italiana del gruppo, offre soluzioni ERP per aziende di ogni dimensione e tipo. Le tipologie di software proposte possono essere così riassunte: CSB Industry ERP è l’ERP per le aziende del settore alimentare che cercano una soluzione completa per l’intera azienda, mentre CSB Factory ERP è tagliato su misura per l’ottimizzazione dei processi produttivi ed è quindi perfetto per la gestione degli stabilimenti produttivi di multinazionali e gruppi aziendali che impiegano già un ERP di gruppo. Per piccole e medie aziende, invece, l’ideale è il CSB Basic ERP che già nella sua versione standard contiene le best practice aziendali per coprire le richieste di settore e del mercato.

Trasparenza totale lungo ogni fase di lavorazione
Il modulo CSB-Traceability, presente ovviamente in tutti e tre i pacchetti CSB, garantisce una rintracciabilità efficiente e senza lacune; come “effetto collaterale” si ottiene anche un enorme valore aggiunto: grazie alla trasparenza l’intero processo può essere gestito in modo più efficiente, riducendo i costi e aumentando la qualità del prodotto, e ottenendo così anche un vantaggio competitivo non indifferente. Con CSB-Traceability si può ge­stire, documentare e controllare il flusso merce dei prodotti: dall’acquisto delle materie prime, pas­sando per ogni fase di lavorazione e ge­stione qualità, fino all’etichettatura completa di ogni prodotto. Il tutto in modo totalmente inte­grato e automatizzato. Tutti i dati sulla provenienza e sulla lavorazione vengono inseriti e trasmessi a clienti e a banche dati esterne, come ad esempio fTRACE, mynetfair o ATC.

Rintracciabilità totalmente integrata
L’implementazione di CSB-Traceability impone l’analisi delle aree da integrare. In base all’analisi dell’effettivo e al grado di dettaglio stabilito per il codice lotto, si definiranno i punti di inserimento dati e i Critical Control Points (CCPs) lungo il flusso di materiali e di informazioni, nonché la struttura dei dati da elaborare. In poche parole, l’integrazione lungo l’intera Supply Chain assicura:

  • inserimento on-line di tutti i dati senza carichi supplementari;
  • elaborazione on-line dei dati senza soluzioni ad isola;
  • documentazione completa al­l’interno del software ERP specifico di settore;
  • riduzione di tempo e sforzi dedicati alla documentazione e all’etichettatura;
  • flussi merci trasparenti;
  • sicurezza giuridica e limitazione dei rischi.

Adempimento di leggi, direttive, norme, certificati e standard internazionali
CSB-Traceability garantisce l’adempimento delle più importanti leggi, direttive e norme, oltre agli standard internazionali:  regolamenti UE, BRC (Global Standard Food Safety), Global GAP (Good Agricultural Practice), HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points), IFS Food (International Featured Standard) e SQF (Safe Quality Food). Le specificità nazionali vengono anch’esse tenute in considerazione, così come la conformità internazionale dell’etichettatura e della contrassegnatura dei prodotti.

Tutte le informazioni premendo semplicemente un tasto
Basta premere un tasto e CSB-System mette a disposizione le informazioni precise sulla rintracciabilità per lotto e, per quel che riguarda i prodotti a base di carne bovina, anche per auricolare. Così all’occorrenza si ottiene l’accesso diretto a  tutti i dati necessari. Le questioni relative a provenienza e responsabilità potranno essere immediatamente chiarite e le situazioni di crisi affrontate con competenza.

In modo rapido ed efficace verso la vostra soluzione personalizzata
Gli esperti CSB conoscono nel dettaglio il settore alimentare e i suoi processi specifici, e sono quindi in grado di supportare le aziende nella realizzazione di una soluzione personalizzata per la rintracciabilità. Già nella versione standard “chiavi in mano” il CSB-System soddisfa tutte le esigenze del settore e grazie alla totale integrazione dei suoi moduli operativi Acquisti, Magazzino, Produzione, Vendite, Logistica, Controllo Qualità, Contabilità generale e industriale, Cespiti, Archiviazione documentale, Rilevazione presenze, Business Intelligence, i clienti CSB-System hanno raggiunto notevoli effetti di razionalizzazione dei processi, drastici tagli dei costi e veloci tempi di implementazione.

Referente:
Dott. A. Muehlberger
CSB-System Srl
Via del Commercio 3-5 — 37012 Bussolengo (Verona)
Telefono: 045 8905593 — Fax: 045 8905586

E-mail: info.it@csb.com
Web: www.csb.com

 

Altre notizie

Progetto europeo Life Beef Carbon

Life Beef Carbon è un progetto europeo che ha come obiettivo quello di ridurre del 15% l’impronta di carbonio negli allevamenti di bovini da carne in Europa nei prossimi 10 anni. Il piano si sta sviluppando in quattro Paesi (Italia, Francia, Irlanda e Spagna) e fornisce ad allevatori e operatori del settore strumenti e metodologie per la valutazione dell’impronta di carbonio a livello aziendale. L’impronta di carbonio è valutata in un campione di oltre 2.000 aziende al fine di creare un osservatorio nazionale ed europeo e un network di 170 aziende innovative, a bassa impronta di carbonio, che applicano le strategie di mitigazione individuate all’interno del protocollo. Mercoledì 5 dicembre Asprocarne ha organizzato una giornata dimostrativa che ha visto la partecipazione di oltre 30 allevatori di bovini da carne provenienti dal Nord Italia, i quali hanno potuto visitare due delle dieci aziende innovative del Piemonte che hanno aderito al progetto: “Cascina Camia” e “Cugini Rubiolo s.s.” di Racconigi (CN). Oltre ai tecnici di Asprocarne, all’evento hanno partecipato l’équipe tecnica del CREA di Lodi, l’ente di ricerca ministeriale che coordina il progetto, del CRPA di Reggio Emilia e i tecnici dell’UNICARVE (Associazione produttori carne del Triveneto).

Photogallery

Eurocarni
Anno:

Numero:


Cerca negli articoli di Eurocarni:
Euro Annuario Carne
La banca dati Europea del mercato delle carni sempre aggiornata, utile strumento di lavoro per gli operatori del settore lavorazione, commercio e distribuzione carni.